Beppe Grillo avrà tanti difetti, ma certo non gli si può rimproverare di parlare per allusioni. Ora però sul suo sito appaiono messaggi strani. Forse sono io che non li avevo notati prima, però negli ultimi giorni ho letto curiosi Post scriptum ai suoi post, come:

Il ginocchio è della lavandaia. Ripeto: il ginocchio è della lavandaia.
La mucca non è pazza. Ripeto: la mucca non è pazza.
Il fungo è in ritardo. Ripeto: il fungo è in ritardo.
La quaglia è in grembo. Ripeto: la quaglia è in grembo.

Qualcuno di voi sa spiegarmene il significato? E’ solo una goliardata? O che altro? Forse sta passando dai “vaffa” ai messaggi in codice? O sta solo prendendo per i fondelli i tanti giornalisti che improvvisamente passano al setaccio la sua vita e i suoi scritti? Imprevedibile Grillo…