arnab-das.jpgL’altro giorno vi avevo chiesto di “aiutarmi” a preparare l’intervista ad Arnab Das, il braccio destro dell’economista Nouriel Roubini e la vostra risposta è stata come sempre molto positiva: ho ricevuto una cinquantina di domande, metà direttamente dai lettori di questo blog, l’altra metà dai lettori del giornale.it. Non ho potuto porre ovviamente tutte le domande, anche perché le risposte di Das, con cui mi sono intrattenuto per 45 minuti, erano piuttosto lunghe, ma ho cercato di sintetizzare i temi sui quali ho percepito maggiore interesse.

Di solito i giornali pubblicano una versione ristretta dell’intervista, ,ma mi sono consultato con Alberto Taliani, responsabile del giornale.it e collega di blog con il suo vivace e pungente Metropolis, e abbiamo deciso di pubblicarla integralmente. La trovate qui. Domani sul sito del Giornale troverete anche una breve intervista video sia a lui sia a Kevin Daly, manager di Aberdeen Asset Management, la società di gestione patrimoniale che ha invitato a Milano il braccio destro di Roubini.

L’intervista mi sembra offra diversi spunti di riflessione. In particolare, secondo Das:

– La crisi in Grecia sta facendo esplodere le contraddizioni dell’euro, il cui futuro sarebbe incerto.

La Cina è destinata a conoscere una crisi finanziaria come quella del Giappone negli anni Ottanta.

– La ripresa dell’America si spegnerà già nel secondo semestre

– Le proposte di Voclker per la riforma del settore finanziario vanno nella giusta direzione.

Buona lettura! Grazie di nuovo per il vostro contributo e, naturalmente, i vostri commenti sono, come sempre, benvenuti. Sull’euro e la Grecia, ad esempio, un tema che non abbiamo ancora affrontato. Rilancio i dubbi di Das: l’euro è davvero a rischio?