Dunque Assange é stato arrestato, come previsto. L’accusa di stupro é verosimilmente pretestuosa e anche questa non é una sorpresa. In estrema sintesi leggo il fenomeno Wikileaks in questo modo:

all’inizio il fenomeno era genuino ovvero qualche funzionario scandalizzato dall’immoralità del proprio Paese passava il materiale ad Assange, il quale era mosso da una forte carica ideale.

– Poi Wikileaks é diventata popolare e si é trasformata in una cassetta delle lettere globale, nella quale tutti ptoevano imbucare documentri segreti, con la garanzia dell’anonimato. I servizi segreti hanno capito rapidamente che potevano trasformare una potenziale minaccia in un fenomenale strumento di propaganda e di manipolazione. Ed é quel che, a mio giudizio, é avvenuto.

Assange chiede a tutti trasparenza, ma il primo a non essere limpido é proprio lui. Chi é davvero? Come seleziona il materiale che riceve? Chi lo finanzia ovvero di cosa vive il signor Assange ? E chi finanzia una struttura complessa e costosa come Wikileaks? Chi lo salvò dalla bancarotta e perché?

-Infine, quali sono i suoi rapporti con la stampa? Come ho scritto qualche giorno fa, il sospetto é che chieda un compenso ai giornali per pubblicare in anteprima i files segreti…

Il suo operato benché in apparenza molto visibile, nei suoi meccanismi essenziali resta assai opaco.

E un eroe, quale viene già considerato da molti sulla Rete, non può avere zone d’ombra. Dunque, salvo prova contraria, eroe non é. O, forse, non é più.

O sbaglio?

Tag: , , , ,