Milano, serata di gala internazionale, bei nomi italiani e stranieri. Parlano oratori di diverse nazionalità, uomini e donne in carriera, tra i 30 e i 50 anni. Poi sul  palco viene chiamato il presidente della Camera nazionale della Moda Italiana e sale un imprenditore stimatissimo, Cavaliere del lavoro, che ha avuto una grandissima carriera, ma che ha 71 anni e che l’anno scorso, quando di anni ne aveva 70, è stato riconfermato per un triennio, come era avvenuto tre anni prima e sei anni prima e nove anni prima. Mario Boselli è al suo quarto mandato.

Poi vado a casa e accendo il televisore. Mi sintonizzo per qualche minuto su Sanremo e appare in video Gianni Morandi. Mi è simpatico Morandi, è bravo, si tiene bene fisicamente ma ha i capelli tinti . Ma se osservi la postura, le mani, le rughe sul volto ti accorgi che non è più giovanissimo. Infatti ha 67 anni.

E con chi ha duettato Morandi, la prima puntata, facendo il boom di ascolti? Con Adriano Celentano, che di anni ne ha addirittura 74!

Il Tg canta le lodi dell’uomo che sta salvando il Paese e che ovvero di Mario Monti, il quale di anni ne ha 69.

Ma tutti proprio tutti, da Monti  a Celentano, passando per Morandi, senza dimenticare il nostro presidente Napolitano, che ha passato gli 85, hanno a cuore il futuro dell’Italia e ci invitano a credere in quest’Italia.

L’Italia dei giovani, naturalmente.

 

 

Tag: , , , , , , , , ,