No, non sono impazzito. Chi legge questo blog sa che non sono certo un fan del premier uscente e non ho certo cambiato idea ma proprio perché cerco di analizzare la situazione con lucidità, ritengo che la vera posta in gioco non sia rappresentata dalla vittoria della destra o della sinistra ma dalla possibilità che il Disegno si realizzi. Quale Disegno? Semplice: quello che, come scritto più volte in questo blog, deve portare Monti alla conferma a Palazzo Chigi. Fino a ieri lo scenario ideale era quello di un Parlamento senza chiara maggioranza di governo, spaccato tra un Pd maggioritario alla Camera ma non al Senato, un Pdl ridimensionato ma ancora capace di bloccare la sinistra, Grillo sufficientemente forte da sottrarre voti al Pd, le minoranze da 5-7% di Lega e Udc. Dunque impossibilità di formare un governo e Monti richiamato al potere per 5 anni sotto la pressione dei mercati.

Monti, però, non è piu quello algido di una volta. Evidentemente non è insensibile al fascino del potere o forse è rancoroso e non può accettare di essere stato  licenziato da uno come Alfano ; oppure entrambe le cose. Fatto sta che per la prima volta, anzichè restarsene in disparte in attesa degli eventi, considera di scendere in campo con la propria lista, accompagnato da gente come Casini, Fini, Montezemolo.

Avanti, presidente Monti. Per una volta in vita sua, prenda dei rischi e invochi la solidarietà elettorale degli italiani!

I sondaggi lo accreditano del 10-15%; secondo me alla fine ne prenderà molti di meno, perchè la rabbia nel Paese è trasversale e quasi tutti hanno capito che il Presidente del Consiglio non è il Salvatore della Patria, ma l’esatto opposto. E uno come Monti, in una campagna elettorale infuocata, finirebbe triturato. Ma se anche ottenesse il 15% non riuscirebbe a governare. Non potrebbe più proporsi come Tecnico al di sopra delle parti e pertanto molto probabilmente il Grande Disegno fallirebbe o perlomeno aumenterebbero le chances di un fallimento.

L’importante è che l’opera di distruzione dell’economia italiana da lui perpetrata finora cessi al più presto. E per questo dico: Forza Monti, candidati!