Questa volta sono in piacevole imbarazzo. Come sa chi frequenza questo sito parlo molto raramente delle mie vicende personali, ma questa volta non posso esimermi. Questo blog è stato selezionato tra i candidati al Macchianera Italian Awards, nella categoria Miglior sito politico-d’opinione. Ovvero è stato nominato nella Top 10.

Non lo nego: mi fa piacere. E non posso non ricordare che sarà il pubblico, con una votazione online, a scegliere il vincitore. Dunque, se lo vorrete, potrete esprimere la vostra preferenza seguendo la procedura che trovate qui

La categoria è la 21 e si può votare fino a giovedì 11.

Comunque vada è un bel riconoscimento, soprattutto perché inatteso, e un incoraggiamento a proseguire sulla strada di un giornalismo che i lettori giudicano fuori dagli schemi, almeno per onestà intellettuale.

Un percorso iniziato bel 2007 grazie ad Andrea Pontini, amministratore delegato de ilgiornale.it, che mi offrì l’opportunità di inaugurare la sezione blog del Giornale.it e che da allora è sempre stato il Primo Lettore, oltre che il garante della mia indipendenza.

Mi perdonerete se i toni di questo post non sono da propaganda e men che meno autopromozionali ma proprio non mi appartengono. Mi fermo qui, non dimenticando però di ringraziare i lettori: senza di loro questo blog non avrebbe alcuna rilevanza.

 

PS. Nella categoria17, quella per il Miglior sito economico, è stato nominato il blog è Goofynomics, di Alberto Bagnai, un libero pensatore che merita la vostra stima. E,naturalmente, il vostro voto.

#MIA14

Seguimi anche su twitter: @MarcelloFoa

 

 

 

Tag: , , ,