foto stregoni coverAlcuni di voi mi hanno scritto, preoccupati: “Cosa succede, Marcello; non scrivi più?”. Li ringrazio e li tranquillizzo: scrivo, scrivo … e nei prossimi giorni scriverò anche di più. La lieta novella è che, in un attimo di follia, ho accettato la richiesta dell’editore Guerini di pubblicare una versione aggiornata e ampliata del mio saggio “Gli stregoni della notizia”, che dal 2006  è diventato un classico per chi vuole capire le tecniche per orientare e manipolare i media. “Basta che tu scriva un capitolo iniziale e uno finale“, mi ha spronato Sandra Cossu, colonna storica della Guerini. E in fondo poteva anche avere ragione, perché le tesi di fondo sono state ampiamente confermate dall’attualità.

Ma in questi undici anni ho archiviato molto materiale e allora ho deciso di rivederlo capitolo per capitolo, cancellandone alcuni, riscrivendone altri e aggiungendone un paio alla fine. Come potrei non parlare di Renzi, di Macron, di Trump e, naturalmente, delle Fake News?

Così, con il consenso della mia splendida famiglia, impegnerò diverse mattinate delle mie vacanze natalizie, considerando che l’uscita è prevista per metà/fine marzo e che pertanto a metà gennaio dovrò consegnare le bozze. Ho già iniziato nel fine settimana, dedicando al saggio il tempo che di solito impiego per scrivere il blog. Ecco perché negli ultimi tempi sono apparsi meno post del solito. Mi scuso con voi, è solo una tregua ma – ne converrete – è per una giusta causa.

Tanti cari auguri a tutti voi per un sereno Natale!