Le Iene, il programma di Italia Uno, mi sono simpatiche: fanno una tv giovanile, fresca, talvolta volgare ed eccessiva, ma, a suo modo, coraggiosa. Mostra lo spaccato di un’Italia furbetta che, purtroppo, non cambia mai. Su un tema, però, non sempre riesco a seguire le Iene: la droga. La trattano spesso, facendo campagna contro gli stupefacenti pesanti, talvolta con successo (vedi i servizi dell’ottimo Marco Berrì), ma talvolta no: ho l’impressione che i loro servizi, anziché scoraggiare il consumo, finiscano per produrre l’effetto opposto, rendendola desiderabile, facendo passare subliminalmente il messaggio che viene presa da tutti, soprattutto i più in […]