Il coraggio di dire no al gender

gender

Certo che l’Italia è un Paese strano. Centinaia di migliaia di persone – forse addirittura un milione – si riuniscono in piazza per dire no all’ideologia gender e la notizia viene trattata con sufficienza, alla stregua di un fatto marginale, sebbene non fosse semplicemente una manifestazione cattolica contro il matrimonio tra omosessuali, ma un evento interreligioso che – fatto rarissimo – ha unito la Chiesa, l’Imam di Centocelle e il Rabbino capo di Roma. Se così tante persone sentono il bisogno di esprimersi, proveniendo da ceti sociali che di solito non sfilano per le strade, significa che il disagio è […]

  

I morti non valgono, se sono cristiani

Sì i morti non valgono, se sono cristiani, nemmeno se si contano a centinaia o a migliaia. La mia non è una provocazione ma un’amara constatazione. Negli ultimi mesi c’è stata una recrudescenza degli attacchi terroristici in Medio Oriente e nel Nord Africa, documentata puntualmente da ilgiornale.it. Nell’Irak dove, ai tempi di Saddam, i cristiani vivevano in pace, oggi vengono massacrati o costretti alla fuga. Idem in Libia, in Nigeria, idem in Kenya, come vediamo in queste ore dove – se i resoconti sono veritieri – i terroristi hanno effettuato una vera e propria selezione religiosa nel campus universitario, risparmiando la vita agli […]

  

Non sono più un Nevrotico Digitale: e mi godo di nuovo la vita

Oddio, ce l’ho fatta. Mi sono disintossicato dalle mail e da twitter, in genere dal bisogno compulsivo di consultare il piccolo schermo decine di volte al giorno. La mia vita non era più segnata dai ritmi naturali di un essere umano ma, anche e talvolta soprattutto nel tempo libero,  dal richiamo delle sirene digitali. « Ting » : è arrivata una email, « bip bip » : è giunto un sms. Lo schermo si illumina, qualcuno mi ha scritto su What’s Up. E subito a leggere e a rispondere. Una battuta, una frase, possibilmente spiritosa. Dipendente dalla comunicazione istantanea al punto da consultare il mio Smart […]

  

Insultate, insultate, nulla resterà

E’ straordinario come, dopo le rivelazioni di Snowden, le gente continui a pensare che basti crearsi un nickname per garantirsi l’anonimato. E che, proprio in virtù di questo ipotetico anonimato, tenda a trascendere nei commenti sui blog e sui social network, scadendo frequentemente e voluttuosamente nell’insulto. In realtà il nickname non serve a nulla, considerato che un utente è identificato tramite l’indirizzo Ip. E coloro che usano un indirizzo Ip di un altro Paese, sono solo leggermente più al riparo sapendo che in realtà attraverso la tracciatura online e con l’ausilio degli algoritmi, sono facilmente identificabili. Ma a stupirmi ancor […]

  

Bilderberg riunito, il Guardian vigila (e noi pure)

Chi segue questo blog sa come la penso sul Gruppo Bilderberg. Ritengo eccessive e alimentate da un ego ipertrofico alcune tesi di Estulin, ma al contempo non accetto il silenzio dei grandi media su un’associazione nel più assoluto riserbo i potenti del mondo. La mia linea è analoga a quella del Guardian, che, in nome della democrazia e della trasparenza, chiede di saperne di più per permettere a ognuno di noi di farsi un’idea del Bilderberg e dunque di valutare in quale misura sia un club puramente consultivo tra personalità che una volta all’anno vogliono ritrovarsi e discutere liberamente senza […]

  

Fare impresa in Italia? Cosa da pazzi…

Piccole, ma emblematiche scende di vita quotidiana. Venerdì vado dal falegname, un cinquantenne dinamico e sorridente. Lo trovo perplesso, mi dice di non riconoscere più Milano, che trova arrabbiata, incarognita. Come tutte le partite Iva è stufo di farsi tosare e avrebbe una gran voglia di smettere. Non sono solo tasse, balzelli, contributi sociali e la burocrazia a gravarlo. E’ l’insieme che non funziona. Quando va al bar vede da mesi un paio di funzionari di un ente pubblico, che da molti mesi sono a casa per malattia, lamentando improbabili postumi di malanni antichi e che al bar trascorrono le […]

  

Dove sbaglia la medicina moderna…

Scusate, non resisto e propongo una riflessione su un tema – salute e medicina – che di solito non affronto. Riflessione che non è mia, ma di un medico straordinario che ho avuto il privilegio di conoscere recentemente. Si chiama Maurizio Grandi, è un oncologo di valore internazionale eppure praticamente sconosciuto in Italia, che sta ottenendo risultati straordinari nella lotta ai tumori. Sostiene che i tumori non posso essere sconfitti se non si cura anche l’anima del paziente. E nella lotta contro il male del secolo non si avvale solo delle terapie come la chemio e la radio terapia, ma […]

  

Basta sciocchezze sul Veneto egoista…

Per giorni la grande stampa ha ignorato la tragedia in Veneto, poi ha iniziato a occuparsene, ma svogliatamente, come se si trattasse di un dramma marginale. E da qualche giorno, a sinistra, fioccano commenti strampalati o scioccamente provocatori. Ad esempio, Michele Serra, ieri su Repubblica, ha scritto: “Se oggi viene percepito come “cosa dei veneti” un dramma che fino a pochi anni fa sarebbe stato condiviso da tutta la nazione, è anche colpa del localismo cieco e masochista che ha avvelenato il Nord. La forsennata speranza di fare da soli, di non avere bisogno degli altri, di potersi chiamare fuori […]

  

Quando i disoccupati non vogliono il lavoro…

Piccolo spaccato dell’Italia di oggi. Ci sono i disoccupati chi piangono e trovano spazio da Santoro. Ma c’è anche chi il lavoro non ce  l’ha, ma non si premura nemmeno di cercarlo. Anzi, quando qualcuno gentilmente glielo offre nemmeno si degna di rispondere. E’ successo vicino a Bergamo, come spiego in questo articolo, ad Albino per l’esattezza, dove un grande centro commerciale si è impegnato con il sindaco ad assumere 40 a tempo indeterminato 40 disoccupati oppure 80 a tempo parziale.. T Tutti i 130 disoccupati di Albino hanno ricevuto la lettera con cui <il Gigante> li c li convocava per un colloquio, ma ben 59, corrispondenti a […]

  

Obama scheda gli immigrati con l’iride. Ma, guarda caso, nessuno protesta…

In questo articolo svelo una notizia passata sotto silenzio sulla grande stampa americana e non. Barack Obama ha deciso, in via sperimentale di schedare gli immigrati usando la tecina dell’iride, che, come noto, è infallibile e immodificabile. Anzi, svelo due notizie. La stessa Amministrazione Obama applica da tempo un programma, Operation Streamline che consente di arrestare, processare ed espelle in giornata clandestini intercettati nei pressi del confine messicano. Ogni giorno 700 immigrati ricevono questo trattamento, ma Obama vorrebbe che fossero almeno mille. La misura, assimilabile a espulsioni di massa, costituisce un processo sommario che chiaramente viola la Costituzione Usa. Ma […]

  

Attentato a Belpietro. Torna l’Italia peggiore

Il direttore di Libero ed ex direttore de il Giornale, Maurizio Belpietro, è stato oggetto di un attentato ieri notte a Milano. Vicenda seria e molto preoccupante, come si deduce da questo articolo del mio collega Gabriele Villa. Non si tratta infatti del gesto di uno squilibrato né della provocazione audace di qualche testa calda, ma di un’azione terroristica. Stile Brigate Rosse, in un’epoca in cui si supponeva che le Br fossero sparite. E invece, purtroppo, non è così. E’ presto per giungere a conclusioni affrettate, ma il clima politico degli ultimi tempi ricorda pericolosamente quello degli anni Settanta, in […]

  

Aiuto, la ‘Ndrangheta prende il nord. Ma a qualcuno importa?

Leggendo gli articoli sull’arresto dei 300 membri della ‘Ndrangheta c’è da rabbrividire. Si sapeva che la malavita aveva sviluppato il suo impero anche al nord, ma la percezione del cittadino era che le attività al Settentrione servissero soprattutto a ripulire il denaro sporco dunque a ridare una verginità a patrimoni impresentabili.  La malavita era presente ma invisibile, in fondo innocua e le infiltrazioni sul territorio  circoscritte, secondarie. Invece apprendiamo una realtà molto diversa e sconvolgente. “La Lombardia è già da tempo sede stanziale di gruppi organizzati anche con modalità militare, che rivendicano (e purtroppo realizzano) un controllo del territorio antagonista a quello dello […]

  

il Blog di Marcello Foa © 2017