Non ho mai capito chi siano davvero i black bloc, so solo che nulla hanno a che fare con i pacifisiti o comunque con le proteste tradizionali. Sbucano dal nulla e rispondono a logiche proprie, imperscrutabili, misteriose. Li ho visti in azione diverse volte tra la fine degli anni Novanta e il 2001, durante i vertici europei o al G7. Camminavo tra i manifestanti, poi, improvvisamente, da un angolo sbucavano dieci-venti teppisti, con il volto coperto che inziavano a sfasciar vetrine, ad attaccare la polizia, a lanciare molotov. E scoppiava il caos. Poco fa un amico al telefono mi ha […]