Berlusconi aveva un Partito. Ora ce ne sono due. Al Milan aveva un amministratore delegato. Ora ne ha due. Fino a poco tempo fa aveva un avvocato. Poi ne ha avuti due. Eppure nei momenti migliori della sua carriera, sia come imprenditore, sia come uomo politico, brillava perché al momento giusto – come sanno fare tutti i veri leader – sapeva scegliere sempre e solo una strada, una soluzione. Quella che, guidato dal proprio istinto, riteneva la migliore. E sovente non sbagliava. Il Berlusconi di oggi non è evidentemente il Berlusconi di ieri. E non è certo una sorpresa. Umanamente […]