La scena si svolge nello spogliatoio di una palestra milanese. Due amici sui quarant’anni chiacchierano ad alta voce, commentano l’Italia di oggi e la situazione economica. Ironizzano sugli statali “che bisognerebbe licenziare in tronco”, sui dipendenti “che si fanno spennare”, sui piccoli commercianti che arrancano sotto il peso della burocrazia e dei debiti. Poi la formula magica: per fortuna in Italia ci sono almeno un milione di evasori. E giù risatine ammiccanti. Gente giusta, gente che tiene in piedi il Paese. Mica i piccoli evasori che rosicchiano qualche briciola al fisco per sopravvivere a un’amministrazione ingiusta e invasiva, i grandi […]