Il ragazzo del lago se n’è andato

Marcello Foa e Aimone Canape nel 2010Aimone in gioventù a Berlino1937_5564c844fe2aaa00bf34dd316f1c43d7

Aimone Canape se n’è andato nella sua Dongo. Aveva 94 anni ma per i lettori resterà per sempre “Il ragazzo del lago”, il protagonista del mio primo romanzo. Lo conobbi nel 2008 grazie a un comune amico, Emilio Zuccoli, superando le mie iniziali ritrosie. “Devo presentarti una persona con una storia straordinaria”, mi diceva. E aveva ragione. Quando lo incontrai pensai di trarne un articolo. E che articolo: l’incontro con l’ultimo testimone della cattura di Mussolini. Ma Aimone, che aveva 86 anni, si oppose. Non voleva che si parlasse di lui. Nonostante la sua storia fosse straordinaria. La cattura di Mussolini […]

  

Grande emozione: il bambino invisibile…

Dopo “Il ragazzo del lago” arriva in libreria “Il bambino invisibile“. E’ un’altra storia vera, intensa. L’ho scritto con la stessa passione de Il ragazzo del lago. Manuel Antonio non è Aimone, ma la sua storia è altrettanto avvincente se non più commovente. Una storia che fa bene al cuore, profonda nel suo messaggio, che aiuta a dare un senso alle nostre difficoltà, alle nostre sofferenze e a ritrovare la speranza quando tutto sembra andare per il verso sbagliato. “Il bambino invisibile” è appena arrivato in libreria, sarà presentato alla Mondadori Duomo di Milano il 24 maggio (oree 18.30), al […]

  

il Blog di Marcello Foa © 2019