austria

In Austria vince il candidato dei verdi, dunque “l’Europa che temeva una deriva populista e anti-immigrati è sollevata”. durante la campagna elettorale il candidato della Fpö Norbert Höfer è stato presentato come un pericoloso populista, violento, dunque subliminalmente quasi un nazista, mentre quello ecologista e ora neo presidente dell’Austria Alexander Van der Bellen come un Angelo venuto dal cielo, un romantico ecologista, mentre fino al primo turno il suo partito era considerata un’entità quasi folcloristica e la sua candidatura poco più che simbolica. Sia chiaro: a quanto pare Van Der Bellen è una persona davvero perbene, un intellettuale stimato da […]