Oggi ,Venerdì 13 dicembre 2013, alle ore 17.00 si è tenuta la cerimonia di

Premiazione dei Vincitori del Premio delle Arti Premio della Cultura Edizione XXV del 2013

al Circolo della Stampa di Milano, Palazzo Bocconi, Corso Venezia 48

 

Durante la cerimonia di premiazione, il Professor Carlo Franza, Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea e Presidente della Giuria, ha tenuto  una lectio magistralis su “I nuovi scenari dell’arte”.

Il Premio Internazionale fondato a Milano nel 1988, da un drappello di valorosi uomini di cultura, è ormai istituzione di vasto respiro culturale, capace ancora di indicare e campionare al pubblico internazionale nomi di artisti, intellettuali e professionisti di sicura professionalità e competenza, come d’altronde è stato nelle precedenti edizioni.

L’ambito riconoscimento va a puntare il dito, annualmente, non solo su nomi di chiara fama nell’ambito delle Arti in genere, ma mette in risalto anche giovani eccellenze che si aprono a un futuro ricco di speranze.

La Giuria internazionale, composta da sei giurati e presieduta dall’illustre Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea, Prof. Carlo Franza, intellettuale di chiara fama, attraverso più sessioni di lavoro, con la consulenza di Giuseppe Nobile promoter-marketing international,  ha proceduto anche quest’anno alla rosa dei vincitori.

 

VINCITORI

Premio delle Arti GIUSEPPE AMADIO Artista dell’anno GIUSY SANTORO

Premio della Critica DANIELA D’ORAZIO Premio della Giuria VITTORIA SALATI

Premio delle Nazioni MARIO FONTANA Premio dell’Europa LUIGI PAGNONI

Premio delle Esposizioni SALVATORE NESTOLA Artista Emergente BORIS DI ROCCO

Architettura ANDREA FELICE

Giornalismo MARCELLO FOA Comunicazione ANDREA PONTINI

Saggistica MARGHERITA ENRICO

Arte del Gusto BAGLIO DEL CRISTO DI CAMPOBELLO – Campobello di Licata(AG)

Imprenditoria ISICILIAMI-Passione Pasticcera- Favara(AG)

Eccone alcune  motivazioni

Premio delle Arti

Conferito a Giuseppe Amadio

Motivazione

E’ uno dei più significativi artisti italiani del nostro tempo che vive ormai la luce di un panorama internazionale a motivo sia di prestigiosissimi inviti pubblici e mostre, e ancor più per il suo lavoro artistico neospazialista che dà forma all’informe per le sue rigorose estroflessioni che plasmano spazi, confini e territori, tanto che il suo è un viaggio di sapore eracliteo verso “l’inizio del mondo”, uno scolpire la nostalgia, un modellare la natura, una testimonianza alta di valore e frontiera.

Premio Artista dell’Anno

Conferito a Giusi Santoro

Motivazione

Il riconoscimento trova nell’attività di Giusi Santoro il grado rigoroso sia di ricerca e di militanza artistica sensibilmente volta al nuovo, che i segnali e gli umori di un’estetica vitale nella partecipazione a grandi mostre, tanto da significarla geniale artista dell’anno; sicchè l’eccellenza e la portata innovativa del suo lavoro fatto di tracce e colori, hanno aperto i confini delle discipline artistiche verso il dinamismo del nostro tempo.

Premio della Critica

Conferito a Daniela D’Orazio

Motivazione

Con la sua descrittività neoromantica, eppoi simboli, transiti di vita e alfabeti dell’anima, la pittura di Daniela D’Orazio vive il sogno dell’esistenza, cogliendone sia la storia dell’uomo nel suo profondo che ritagliando immagini che sono il pensiero nobile del nostro tempo.

Premio della Giuria

Conferito a Vittoria Salati

Motivazione

Con un lavoro di cesello mirabile, da artifex preziosa ed espressiva, Vittoria Salati sull’esempio dei grandi maestri rinascimentali, ci consegna esemplari di rarefatta bellezza, di sensibile grazia e di toccante poesia.

 Premio per l’Architettura

Conferito a Andrea Felice

Motivazione

Per la seria, ideativa, mirata e profonda esperienza professionale maturata sia nella progettazione che nel restauro architettonico; attività inseguita e realizzata con studi e aggiornamenti innervati nello spirito del nostro tempo.

 Premio per la Musica

Conferito a Myung Yeoun Zoo

Motivazione

Interprete musicale e ricercatrice instancabile, ha affinato negli anni melodia e suoni, divenendo voce e nome di rilievo del panorama musicale internazionale.

 Premio per la Saggistica

Conferito a Margherita Enrico

Motivazione

La produzione saggistica di Margherita Enrico mette a fuoco,in modo unico e irripetibile, i gravi e sensibili problemi del nostro tempo, con una umana e febbrile scrittura ed anche una implacabile complessità ambientale e psicologica, porgendoci uno spaccato scientifico di vita epocale scavata fra le pieghe della storia e del mondo.

  Premio per il Giornalismo

Conferito a Marcello Foa

Motivazione

Per la manifesta preparazione, la docenza, l’esperienza e la cultura, che fanno di Marcello Foa, a lungo firma de Il Giornale,oggi direttore generale del Gruppo editoriale Timedia, uno dei giornalisti italiani maggiormente capaci di comunicare con sorprendente limpidità di linguaggio, ponendosi opinionista chiaro, vivace e, soprattutto, libero.

 Premio per la Comunicazione

Conferito a Andrea Pontini

Motivazione

Andrea Pontini, amministratore delegato de IlGiornale.it, è ormai divenuto riferimento insostituibile della comunicazione internazionale, grazie alla sua professionalità, alla passione civica, alla formulazione di strategie, all’ascolto, alla gestione delle conoscenze e alla realizzazione di cambiamenti nel modo più efficace. Può essere definito l’evangelista della comunicazione, perchè comunicazione e motivazione sostengono da tempo con rigore le sue conoscenze.

Premio Arte del Gusto

Conferito a Baglio Cristo di Campobello -Campobello di Licata(AG)

Motivazione

La giuria internazionale ha scelto quest’anno l’azienda “Baglio Cristo di Campobello” di Campobello di Licata in quanto meritevole, con massima lode, del Premio Arte del Gusto per i suoi vini di gran classe, il cui marchio si misura e appare tra i grandi marchi internazionali per la cultura e l’inconfondibile qualità dei suoi vini, vero nettare degli dei come dicevano gli antichi greci, dando prova d’essere vera eccellenza italiana nel mondo.

Premio per l’Imprenditoria

Conferito a ISiciliami- Favara(AG)

Motivazione

Motivazione, imprenditorialità e libertà per una nuova politica di squadra e di marketing del prodotto siciliano hanno portato l’azienda pasticcera “Isiciliami” di Favara ad essere tra i leader europei del made in Italy.

Carlo Franza 

 

VN:F [1.9.3_1094]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.3_1094]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tag: , , , , , ,