“I misteri dell’Abbazia. La verità sul tesoro di Montecassino”. Fu Frido von Senger und Etterlin il vero salvatore di Montecassino.

                    Un libro di storia,   nuovo, avvincente e originale è quello scritto da    Benedetta Gentile e Francesco Bianchini per la casa editrice Le Lettere di Firenze; ha titolo e sottotitolo da romanzo che ti lascia con il fiato sospeso: “I Misteri dell’Abbazia. La verità sul tesoro di Montecassino”. Ma è anche un rigoroso saggio storico portato avanti intanto con una scrittura chiara e invitante, ma è soprattutto ricco di documenti capaci di ribaltare, come ribaltano, talune versioni fin qui credute per vere, riguardanti i fatti e il salvataggio delle opere d’arte conservate nell’Abbazia di Montecassino prima dei bombardamenti alleati che […]

  

Borsino dell’arte. Dieci artisti su cui investire.

Passione e portafoglio, investimento in arte. Le opere d’arte offrono un’opportunità in più agli investitori che vanno a caccia di rendimenti, ma solo se, accanto alla sete di denaro, si è mossi anche da un autentico trasporto per questi beni. Non è facile muoversi tra gallerie, fiere e aste. Sarebbe meglio avere la consulenza di un critico di chiara fama o di uno storico d’arte contemporanea che operi attivamente. Investimento diretto: allestire una collezione. E’ l’approccio più gratificante, che vi trasformerà col tempo in un vero e proprio collezionista. Tuttavia, questa forma di investimento presuppone un notevole impegno in termini […]

  

La memoria del Muro in una mostra inedita di scatti alla “Gedenkstätte Berliner Mauer” di Berlino

Data indimenticabile quella del 13 agosto del ’61 quando i berlinesi guardarono la loro città dividersi in due; nella notte le barricate erano state erette in fretta e furia con filo spinato, paletti da cantiere, sacchi e posti di blocco. Nei giorni e mesi successivi i berlinesi guardarono il muro crescere ed evolvere verso la sua forma definitiva, che fu inventata solo quattordici anni dopo, nel 1975. Il muro si configurò in modo diverso ad essere guardato dalle due parti della città; l’ovest lo ha contestato e dissacrato , lo ha sporcato di colore e lo ha accettato – volente […]

  

“Resa dei conti” di Petros Markaris. Solo la cultura può vincere la crisi.

Solo uno stupido non riesce a rendersi conto del baratro in cui sta sprofondando l’Italia e l’Europa, alla luce di una ripresa che non c’è, e soprattutto di una disoccupazione salita alle stelle. Futuro nero. Altro che profezie! Un libro di Petros Markaris, scrittore di origini armene ma greco di adozione, dal titolo “Resa dei conti” mette il dito sulla piaga. Dice: “Non sono una Cassandra e non amo esserlo. Ma nei miei libri soprattutto nella trilogia del commissario Kostas Charitos da anni racconto il rischio concreto che corre l’Europa. Si profila un disastro. La gente fatica a rendersi conto […]

  

La Sardegna nuragica in mostra a Genova con simboli e miti di una civiltà mediterranea.

Ventuno anni dopo l’esposizione “Sardegna civiltà di un’isola mediterranea”, che si svolse a Palazzo Ducale nel 1993, Genova offre una nuova mostra “Simboli e miti di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica” dedicata alla civiltà nuragica, momento finale della preistoria sarda. L’allestimento è ospitato negli splendidi spazi rinnovati del Teatro del Falcone all’interno della prestigiosa cornice di Palazzo Reale e si articola in un percorso che permette al visitatore di apprezzare le molteplici sfumature della civiltà nuragica. La civiltà nuragica, che si è sviluppata tra l’età del Bronzo e gli inizi dell’età del Ferro (XVII-IX sec. a.C.), prende il nome […]

  

Rubate cinque sedicenti sculture extralusso in Sardegna. Cinque capre commissionate dalla Regione. Un esempio di sperpero di denaro pubblico.

Cinque sculture, anzi cinque capre in ferro battuto sono sparite, forse rubate. Luogo del delitto Oliena. Un costo totale di 48 mila euro e spiccioli. Diciamo subito che queste cinque sedicenti sculture non sono sculture, anche se taluni inesperti e provincialoidi hanno voluto farle passare per tali. Tutto è avvenuto per merito della politica. Merito o no, politici della ex giunta Cappellacci hanno sperperato soldi della comunità, ovvero soldi pubblici. Per carità signori, la scultura è un’altra cosa. E queste cinque capre extralusso non hanno neppure la parvenza dell’arte e della bellezza. Siamo in Sardegna dove la bella idea di […]

  

Robert Mapplethorpe fra bellezza ed erotismo. Al Gran Palais di Parigi 250 opere dell’artista mito.

Oltre 200 opere del fotografo statunitense Robert Mapplethorpe sono in mostra al Grand Palais di Parigi ancora fino al 15 luglio 2014. Si tratta di una delle più grandi mostre fotografiche dedicate all’artista, ed è stata prodotta dalla Réunion des musées nationaux-Grand Palais, in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation di New York e il Musée Rodin di Parigi. Un’esposizione che, dopo “La perfezione nella forma” di Firenze nel 2009, è una delle maggiori retrospettive sul fotografo morto di Aids a 43 anni. Robert Mapplethorpe è stato uno dei grandi maestri della fotografia d’arte, le sue opere principali hanno riguardato […]

  

Giuliano Grittini fra “Genio e Poesia” anticipa l’Expo 2015. Un astratto e amoroso percorso con Leonardo e la Merini.

Il Cavallo di Leonardo, possente e vigorosa statua di bellezza e di valore del “genio” rinascimentale, collocato nel parco dell’Ippodromo di Milano, oggi divenuto anche simbolo italiano dell’Expo,  è ormai brand mondiale a partire dalla presenza del Cenacolo di Santa Maria delle Grazie. Il cavallo di Leonardo Da Vinci fu progettato come monumento equestre per Francesco Sforza signore di Milano dal 1482 al 1493 e non fu mai portato a termine come preposto in bronzo ma in creta poi andato perduto. La bottega di Leonardo aveva sede in Corte Vecchia dove attualmente si trova Palazzo Reale. Il progetto iniziale fu […]

  

Giovanni Fattori, il padre dei macchiaioli, in mostra a Lugano

Continuando il percorso di grandi rassegne e mostre monografiche Butterfly Institute Fine Art presenta una mostra che è l’una e l’altra, ovvero “Giovanni Fattori & Friends”, curata da Tiziano Panconi, premio Foedus alla carriera 2013. Dall’ 8 al 26 luglio 2014, difatti, la galleria luganese espone dieci importanti opere di Giovanni Fattori che possono essere considerate a tutti gli effetti una monografica d’eccellenza, cui fanno da corona altre opere di artisti toscani dell’epoca, quali i macchiaioli Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca e Ludovico Tommasi, poi Ruggero Panerai e Luigi Bechi, che in aperto dialogo con le opere del maestro livornese diventano […]

  

STEFANIA GIANNINI. UNA MINISTRA DA RESETTARE PRIMA CHE DISTRUGGA L’ISTRUZIONE IN ITALIA. E SE RIFORMA CI DEVE ESSERE CHE SI RIPRISTINI LA RIFORMA GENTILE.

Questa Ministra vale zero. Perchè? Alle spalle ha il nulla, vale a dire “Scelta Civica” il partito montiano che non c’è più e che gli italiani hanno cancellato. E allora la Signora Giannini che non vuole essere la Ministra del sabato sera, o delle vacanze, ha pensato che per passare alla storia occorreva fare qualcosa e ha pensato alla riforma della scuola. E’ stata appena fatta una riforma, quella della Gelmini, una pessima riforma, e già si pensa di farne un’altra ancora peggiore. Ma per carità, tutti fermi! Signor Ministro lasci perdere, si va a impantanare in una riforma che […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020