I nudi scandalosi di Aleah Chapin, giovane artista americana in sicura ascesa esposti a Londra e a Los Angeles.

Aleah Chapin(classe 1986) è un’artista americana che ha deciso di rompere con l’estetica imperante, la bellezza patinata, i corpi divini, la pelle vellutata. Dipinge nudi, e nudi talmente veri che Facebook li ha considerati troppo scandalosi e così, nelle scorse settimane, ha chiuso la pagina della pittrice (arrivata a quasi 10 mila like) per “violazione degli standard della comunità”. Certo censurare l’arte è cosa proprio vergognosa, e meraviglia che ancora oggi nel 2015 l’arte possa leggersi ancora come scandalo. E’ stata proprio Londra ad averla celebrata nelle scorse settimane, con una personale appena conclusa alla Flower Gallery, intitolata “Maiden, madre, […]

  

La Controriforma nel Salento Meridionale. Mauro Ciardo scrive delle Diocesi di Alessano e di Ugento in un libro di storiografia civile e religiosa, prezioso e documentato.

Con la prefazione di Mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca è stato dato alle stampe per le Edizioni Grifo di Lecce il volume “La Controriforma nel Salento Meridionale”, di Mauro Ciardo (Gagliano del Capo 1977) giornalista e scrittore, anzi storiografo salentino con eccezionali capacità di rintraccio, elaborazione e lettura di documenti antichi e moderni. Non è nuovo l’autore sullo studio di luoghi e città del basso Salento, ma questo volume fa vivere in modo ancor più singolare la storia locale con la Storia d’Italia civile e religiosa, ad iniziare dal Concilio di Trento. Il volume di Mauro […]

  

Il Marchese De Sade celebrato a Parigi al Musèe d’Orsay con una mostra in occasione del bicentenario della morte.

Ho appena visitato al Musée d’Orsay di Parigi la mostra “Sade. Attaquer le soleil”, dedicata al Marchese de Sade, il controverso personaggio storico vissuto alla fine del Settecento autore di diversi libri erotici, drammi teatrali e saggi filosofici, molti dei quali scritti mentre si trovava in prigione. La mostra, coordinata da Ann Le Brun, specialista di Sade ha ripercorso le vicende di Alphonse Donatien de Sade (1740-1814) attraverso una selezione di opere d’arte di Goya, Géricault, Ingres, Rops, Rodin e Picasso, e affrontato temi come “la ferocia e la singolarità del desiderio, della distanza, dell’estremo, del bizzarro e del mostruoso, […]

  

Il sito “VeryBello” voluto dal Ministro Franceschini per l’Expo 2015, già inservibile, costa 5 milioni di euro.

    Al Ministero dei Beni Culturali a Roma i dirigenti se la ridono. Franceschini ha fatto piombare il Ministero da lui diretto nel ridicolo, perchè già il nome del sito per l’Expo è ridicolo. “VeryBello” è per caso la marca di un profilattico? No, dovrebbe essere un sito culturale e di servizio ai milioni (?) di turisti che visiteranno l’Italia durante Expo. Non siamo riusciti a sapere il nome e il cognome del copy che ha scelto un nome simile. E del funzionario che ha detto “okkay”. Il sito è stato presentato dal ministro Franceschini assieme al ministro Martina e […]

  

I più bei nomi dell’Arte Fiera a Bologna (39esima edizione). Nomi sicuri e da collezionare.

Un bel traguardo quello della 39 esima edizione di Arte Fiera a Bologna, ma soprattutto termometro di cosa tira nell’arte in Italia, delle gallerie e dei nomi degli artisti più in vista. Operazione di mercato incredibile, che quest’anno -devo dirlo a chiare lettere- non ha trovato conferma nel livellamento, ma nel focus di taluni nomi e movimenti che sono apparsi vere e proprie perle. 188 espositori e oltre duemila opere. E’ il Padiglione 26 il vero fiore all’ occhiello con artisti di chiara fama che tirano anche nelle aste (e nelle gallerie) estere. I nomi? Sono quasi sempre gli stessi: […]

  

L’ultima Cena di Gabriella Ventavoli, capolavoro austero, lezione e simbolo forte.

E’ il cibo il tema fondante dell’Expo 2015 e molti artisti hanno già prodotto opere a tema. Così è stato per Gabriella Ventavoli, artista di chiara fama, che in anticipo di qualche mese dall’apertura dell’avvenimento internazionale espone a “La Porta Verde” a Milano un capolavoro che ha per titolo “l’Ultima Cena”.  L’opera ritenuta un vero e proprio capolavoro dell’artista milanese Gabriella Ventavoli, presenta un dipinto in acrilico di grandi dimensioni e appena realizzato in più parti assemblate, per creare una installazione dove, in un ordine geometricamente calcolato, elementi e simbologie diverse danno vita a un austero rito conviviale fortemente segnato […]

  

Andrea Branzi riscopre i Dolmen e la condizione dell’uomo.

Andrea Branzi è presso la Galleria Antonia Jannone di Milano con un nuovo progetto espositivo: 15 modelli, “Dolmen”, realizzati in vetro, plexiglass, plastilina e creta, frutto delle sue più recenti ricerche che indagano la condizione dell’individuo all’interno della società. Architetto, designer, artista e scrittore, consapevole che l’evoluzione umana sia in continuo divenire, Branzi compie una ricerca che attraversa un arco di tempo molto ampio, partendo dalla riflessione sulle civiltà megalitiche fino alla componente magica della cultura del progetto. E’ questo un punto di vista che interessa in particolar modo gli addetti ai lavori nel campo dell’architettura e del design, affinché […]

  

Lucio Amelio gallerista e protagonista indiscutibile della storia dell’arte contemporanea ricordato al Madre di Napoli con una mostra a vent’anni dalla scomparsa.

               Al Museo Madre di Napoli è in corso la mostra “Lucio Amelio. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982)”, dedicata a Lucio Amelio(1931-1994)in occasione dei vent’anni dalla sua scomparsa e organizzata in collaborazione con l’Archivio Amelio, ripercorre la storia di uno degli indiscutibili protagonisti della storia dell’arte contemporanea, che ha contribuito a rendere Napoli uno dei centri più importanti della produzione e della riflessione artistica degli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale. Ma è anche la storia dei tanti artisti, collaboratori e compagni di strada che hanno condiviso la loro ricerca con Amelio. Ed è, […]

  

Killer Heels. Tacchi assassini, in mostra al Brooklyn Museum di New York.

«Ci sono due cose di cui non ne hai mai abbastanza, buoni amici e buone scarpe», sostiene con convinzione l’attrice statunitense Sarah Jessica Parker, indossando i panni di Carrie Bradshaw nella famosissima serie televisiva “Sex and the City”. Ce la ricordiamo mentre affannata sale e scende dai taxi, percorrendo in lungo e in largo Manhattan, specialmente per andare a cocktail, party e appuntamenti galanti. Inciampa ripetutamente a causa dei tacchi vertiginosi con cui rafforza la sua femminilità e appaga l’ambizione di appartenere ad un certo status, possedendo borse firmate Prada e, soprattutto, scarpe di Manolo Blahnik. Come darle torto, se […]

  

Il cibo nell’arte attraverso cento capolavori di grandi maestri in mostra a Palazzo Martinengo a Brescia.

L’esposizione offrirà al pubblico l’occasione di compiere un viaggio alla scoperta della rappresentazione del cibo e degli alimenti nelle varie epoche storiche, attraverso oltre 100 opere di maestri dell’arte antica quali Campi, Baschenis, Ceruti, Figino, Recco, e di quella moderna e contemporanea, da Magritte a de Chirico, da Manzoni a Fontana, a Lichtenstein, fino a Andy Warhol. Il 2015 è stato aperto da questo grande evento che, anticipando l’ EXPO, segna il forte legame che unisce il cibo alle arti figurative e coniuga la tradizione enogastronomica con la cultura artistica italiana, in un arco temporale di oltre quattro secoli. Dal […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018