Il genio di Donato Bramante celebrato a Milano a cinquecento anni dalla morte. Portò il Rinascimento nella Corte di Ludovico il Moro.

Celebrare  a cinquecento anni dalla morte il genio del Bramante a Milano e in Lombardia è cosa di vastissimo interesse, anche perché quando morì a Roma aveva costruito San Pietro  e, dunque, veniva indicato come grande architetto. E prima del suo periodo romano, Bramante   da Fermignano di Urbino,  suo paese d’origine, approdò in Lombardia, dapprima a Bergamo nel 1477( Cantiere Cappella Colleoni ), poi a Milano fin dai primi anni Ottanta per il rifacimento di Palazzo Trivulzio, e per il suo capolavoro  che è la Chiesa di Santa Maria presso San Satiro, in Via Torino. D’altronde qui l’abside  che sembra […]

  

Il sito Larry’s List svela i maggiori collezionisti di arte contemporanea al mondo.

Una società di Hong Kong che dal 2012 raccoglie informazioni sui maggiori acquirenti internazionali di opere d’arte, scheda i signori dell’arte contemporanea. Si tratta del sito Larry’s List.  Si sa così  che i collezionisti di tutto il mondo sarebbero diecimila e che comperano  ad Art Basel, Frieze  e alla Foire Internationale d’Art Contemporaine. Si dà un quadro di chi possa essere collezionista  e cioè chi ha a disposizione non meno  di un milione di dollari in contanti e possiede già un pacchetto consistente di opere d’arte. 3111 collezionisti “visibili” , ma nel mercato ne figurano  altri settemila attivi; “il loro […]

  

Ecco una Milano che non vedremo mai.

Sono ancora in corso i lavori per mettere in  piedi una cittadella Expo 2015 che fra otto mesi esatti non avrà più senso, perché lontana dalla città e, dunque, poco sfruttabile, quando l’Amministrazione comunale avrebbe potuto dare spazio  e visibilità ai progetti –esposti alla Triennale di  Milano-  di grande modernità che negli anni Venti e Trenta del Novecento, o ancor prima,  furono messi in atto per cambiare volto  alla “città più città d’Italia”  come la definì  Giovanni Verga in occasione dell’Esposizione del 1881.  Progetti che non hanno visto la luce per via delle vicissitudini che si accavallarono con il fascismo […]

  

Intrecci di Armando Marrocco e nodi di Jorge Eielson. Alla Galleria Il Castello di Milano l’affascinante ricerca concettuale di due pilastri dell’arte contemporanea.

Assolutamente da non perdere, alla galleria Il Castello Modern and Contemporary Art in Via Brera 16 a Milano, la mostra “Intrecci nodali” che propone 15 opere sui toni del bianco di Jorge Eielson (1924-2006) e di Armando Marrocco (1939). E’ una doppia personale di due figure di chiara fama, la cui arte si legge come uno stimolante dialogo tra due artisti innovativi e sempre pronti alla ricerca che, pur non avendo mai collaborato insieme, hanno tuttavia numerosi punti di contatto.Il testo in catalogo pone in evidenza l’interessante legame con uno dei più significativi colleghi della seconda parte del XX secolo, […]

  

“Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce”. A Pesaro una mostra di rilievo celebra il colore della perfezione e della bellezza.

Una mostra a tema, dal titolo emblematico “Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce” è stata organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo, e visitabile in Palazzo Mosca sede dei Musei Civici di Pesaro. Affascinante già solo nel titolo, l’esposizione vive solo attorno a opere dove il colore bianco, simbolo di purezza, spiritualità e divinità, diventa elemento trasversale che collega come un “fil blanche” gli oggetti esposti. Fino al 31 maggio 2015 si possono ammirare più di 200 opere restituite alla luce perchè tirate fuori dagli spazi dei depositi; opere che vanno dal candore […]

  

Il minimalismo di Vincenzo Pellitta a Berlino. Presenza con monocromie, moduli specchianti e costruttivismo.

Un’intera ala del Plus Berlin di Berlino a ridosso di quella parte del muro storico ancora esistente, accoglie un nucleo consistente di trenta opere dell’artista italiano e vigevanese Vincenzo Pellitta. Uno sbarco di geometrie e strutture d’arte nel cuore di Berlino. L’arte italiana troneggia nel progetto “Strade d’Europa” già da qualche anno. Pellitta vive da qualche tempo presenze forti e significanti sia in Italia che all’estero, da Desenzano del Garda a Milano, e oggi a Berlino, dopo aver vinto il Premio delle Arti-Premio della Cultura (Premio della Giuria) a Milano al Circolo della Stampa nel dicembre 2014. Tappe che caratterizzano […]

  

Pablo Atchugarry alla Costantini Art Gallery di Milano. Lezione di scultura tra classicità e avvenirismo.

La Costantini Art Gallery di Milano ha aperto la stagione espositiva 2015 con la personale di Pablo Atchugarry, artista internazionale assente dalla scena milanese dal 1994, data della sua ultima esposizione presso la Nuova Galleria Carini e dal 2001 con l’esposizione pubblica al Palazzo Isimbardi dal titolo “Le infinite evoluzioni del marmo”. In galleria vi appaiono presenze statuarie e liriche realizzate in marmo bianco di Carrara, marmo rosa del Portogallo e bronzo. Le sculture di Pablo Atchugarry affascinano per bellezza e armonia. Nella piccola e ancor più nella grande dimensione, le faglie di composizione  lasciano intendere che le pieghe sono […]

  

Kazuo Shiraga e Satoru Hoshino alla Dominique Lèvy Gallery di New York. L’inquietante linguaggio di corpo e materia di due maestri giapponesi.

Il mondo occidentale ha sempre guardato con fascino la cultura e l’arte giapponese, per la diversità, la scandalosità, lo scioccante e il misterioso, a volte anche l’ inquietante, e nella maggior parte dei casi la genialità. Se l’arte giapponese continua a provocare shock in Occidente ancora oggi, è facile immaginare come poteva farsi leggere cinquanta e più anni fa. Ora la famosissima galleria di New York di Dominique Lèvy ne ha riconosciuto l’importanza di presentare il lavoro di due fantastici artisti giapponesi, Kazuo Shiraga e Satoru Hoshino attraverso un progetto unico che unisce le opere di questi due contemporanei. L’esposizione […]

  

Borsino dell’arte / febbraio 2015. Da G. Amadio a M. Pistoletto, dodici artisti su cui investire.

Il numero dei collezionisti privati nel mondo è cresciuto in modo considerevole e il valore dell’arte in portafoglio, secondo le stime degli analisti di Deloitte Luxembourg, sarebbe pari a 2.100 miliardi di dollari. Con quale effetto? Più che in qualunque altro momento del passato, l’arte è considerata un asset reale alternativo, decorrelato dai mercati finanziari, con una forte scambiabilità internazionale: le piazze principali sono New York, Londra, Hong Kong e Basilea per le aste e per alcune importanti fiere. Gli stessi wealth managers di molte banche d’investimento hanno il filo diretto con gli art advisor per rispondere alle domande sull’arte […]

  

Il giovane cinese Ping Li nuova scoperta dell’arte mondiale, in mostra a Milano.

La MA-EC – Milan Art & Events Center di Milano (Via Lupetta 3 ang. Via Torino) presenta la mostra dal titolo “ JIAN • ZHI. Linearità e Semplicità nel Tutto” del giovane artista cinese Ping Li. La personale comprende circa 35 opere, olio su tela, di medio e grande formato, tra cui un corpus di inediti creati appositamente per l’occasione. Le tele geometriche, espressione della ricerca artistica di Ping Li sulla rappresentazione dello spazio-tempo, dialogano con l’ambiente circostante e offrono a chi le osserva nuovi punti di vista. Ne sono esempio le opere della serie “Nuove Sostanze” (2014) in cui […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018