Ministro dell’Istruzione, licenzi i presidi incapaci. Buona parte sono rovina e dannazione dell’istruzione in Italia.

marco_parma_2_353369041_16087362938447-kAxE-U43110728999113vbF-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x4433773284-006-kTKH-U43130892163143qC-180x140@Corriere-Web-Sezioniimageil-preside-chiarisce-il-presepio-si-puo-fare-e-matteo-salvini-ne-porta-un_1ec5a016-7d6b-11e4-908e-9ff10462ef1c_700_455_big_story_linked_ima446148-ks2C-U43050240688474wqG-1224x916@Corriere-Web-Bergamo-593x443

La misura è colma. Il caso della scuola elementare di Rozzano che ha portato alla ribalta il preside reggente Marco Parma per aver vietato il “Concerto di Natale” e rimosso i crocefissi dalle aule è segno e segnale di non sufficiente capacità direzionale; la festa di Natale trasformata in “Festa dell’Inverno” (posticipata a fine gennaio) e la classica melodia “tu scendi dalle stelle” sostituita da filastrocche di Gianni Rodari. Questo preside sa cos’è la cultura? Altro che imporre la laicità nelle scuole, a suo dire. Questo signor Parma apprendiamo essersi dimesso da reggente dell’istituto statale Garofani, ma conta poco, deve […]

  

“L’Adorazione dei pastori” del Rubens è il capolavoro esposto a Palazzo Marino a Milano. E’ così che si celebra il Natale e si ridà vigore a una nostra tradizione millenaria.

Rubens.-Adorazione-dei-pastori-ridotta-per-sala-stampa-civita.it_Fermo_Rubens5Fermo_Rubens2adorazione-dei-pastori-milano-sala-alessi(1)

Milano rinnova il tradizionale appuntamento natalizio di Palazzo Marino con un capolavoro artistico, la grande pala d’altare raffigurante “L’Adorazione dei pastori” di Peter Paul Rubens conservata nella Pinacoteca Civica di Fermo (Ascoli Piceno).Il dipinto, attribuito al pittore fiammingo nel 1927 dallo storico dell’arte Roberto Longhi che rimase colpito dalla sua visione nella Chiesa di San Filippo Neri a Fermo, costituisce una summa poetica di Rubens. Sotto l’egida dell’Alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, l’esposizione è promossa dal Comune di Milano, il partner istituzionale Intesa […]

  

Ecco gli Archivi d’Artista. E’ nata l’Associazione che valorizza i più importanti lasciti dei più illustri artisti italiani.

80705(1)Venus of the Rags 1967,1974 by Michelangelo Pistoletto born 1933718px-'Still_Life',_oil_on_canvas_painting_by_Giorgio_Morandi,_1957,_Art_Gallery_of_New_South_Walespistoletto3DAPHNE A  PAVAROLO CASORATIuntitled.png 1DePisis10

E’ nata l’Associazione Italiana Archivi d’Artista e la sede è a Milano presso il Museo del Novecento. L’obiettivo è tutelare e valorizzare i lasciti di autori che spaziano da Giorgio Morandi a Filippo de Pisis, passando per Pinot Gallizio, Ennio Morlotti, Enrico Prampolini, Bruno Cassinari, Remo Bianco, Gianni Dova, Cesare Andreoni, Michelangelo Pistoletto. Mettere in sicurezza e rendere più trasparente il mondo dell’arte, garantire la memoria e la valorizzazione degli artisti italiani di ieri e di oggi mettendo a sistema nuove specifiche normative e procedure. Questo l’obiettivo della neonata Associazione Italiana degli Archivi d’Artista, che si propone di operare in […]

  

Apre a New York la Rumney Guggenheim Gallery.Un salto di qualità nel mercato internazionale.

guggenheim-gallery-williamsburg-new-opening

                                             Oggi si chiama Weylin B. Seymour building, ed è un punto di riferimento per la cultura di New York, ma l’edificio è quello dell’ex Cassa di Risparmio di Williamsburg. Ora però, proprio qui, Santiago Rumney Guggenheim, pronipote della leggendaria Peggy, che ha lavorato in precedenza da Gagosian e in altre gallerie di prestigio a Parigi e New York, apre le porte della sua Rumney Guggenheim Gallery. La mostra inaugurale si chiama, senza troppa fantasia, “Some Place Like Home”, e ospita un gruppo di newyorchesi legati alla street art. “La mia speranza è che la posizione della galleria, ai piedi […]

  

Forti investimenti del governo canadese per l’arte e la cultura. L’arte traina l’economia del Paese.

premier-canadaMackenzie-Art-Gallery-55271salgado-1-e1348619124601Mackenzie-Art-Gallery-55266

                      Il mondo della cultura canadese ha tirato un respiro di sollievo e si è dimostrato molto ottimista nei confronti della promessa di Justin Trudeau, nuovo capo di governo eletto lo scorso ottobre, di investire oltre 380 milioni di dollari nell’arte e nella cultura, sebbene alcuni ritengano che i nuovi finanziamenti potrebbero rivelarsi insufficienti e in netto ritardo rispetto alla reale necessità del paese. Trudeau, leader del Partito Liberale e figlio dell’amatissimo ex primo ministro Pierre, ha promesso di raddoppiare gli investimenti del precedente governo al Canada Council for the Arts, l’ente che gestisce i finanziamenti per musica, teatro, danza […]

  

Riaperta la Rampa Imperiale a Roma.Era il segno visibile della potenza romana. Nuova visione del Palatino.

images1foricasa-augusto-palatino3-592x427La-Rampa-di-Domiziano-torna-a-splendere1151144757-54815132-150a-40d5-b90e-f3473c7ebb63-thMostre: Palatino imperiale, riapre la rampa

Ci sono voluti ben 112 anni per riaprire al pubblico l’ingresso della Rampa Imperiale che dal Foro arrivava al centro del potere, il Palatino. Ora accesso significativo tra questo luogo, in alto, e il Foro, in basso, è un luogo cruciale perché si intersecavano il culto della Lucus Iuturnae, l’aula dei quaranta martiri (gelati negli affreschi e nella vicenda biografica) e quello che resta di Santa Maria Liberatrice (demolita nel 1900).Ha richiesto un lungo intervento di impermeabilizzazione e restauro architettonico condotto con materiali reversibili, perché anche in futuro si possa rimettere mano con facilità. Un dato di umiltà degli architetti […]

  

Le cromostrutture di Gianfranco Bonomi esposte ad Artestudio 26 a Milano. Un paradiso di geometrie che vivono come “primary structures”.

Senza_titolo-27-156246-13Senza_titolo-4-146184-13Senza_titolo-2-13Senza_titolo-1-15

Finalmente il bresciano Gianfranco Bonomi (Lumezzane S. Sebastiano/Brescia 1939) è uscito allo scoperto, nel senso che mostra in pubblico i suoi lavori, i suoi dipinti, le sue geometrie, le sue cromostrutture. Ne esce un grande campione, e soprattutto pare  che questo suo rigoroso procedere in arte gli appartenga da tempi remoti. Non è così, perche prima che artista Bonomi è stato gran collezionista, anzi è nato come collezionista dell’arte costruita, dell’arte cinetica, dell’arte che spesso ha potuto vedere in mostra in quella storica galleria sita in Via Mercato  a Milano e che era “Artestruktura” di Anna Canali, gemella della parigina […]

  

Il performer spagnolo Abel Azcon espone a Roma il suo corpo messo in vendita. Estreme performance che vanno oltre la body art.

1(119)3(37)970079700597008

               Si è inaugurata a Roma (il 16 novembre 2015) alla Galleria Rossmut, e per la prima volta in Italia, la personale di uno degli artisti-performer più controversi e discussi degli ultimi anni, lo spagnolo Abel Azcona, classe 1988; catalogo e mostra sotto la cura audace e mirata  di Diego Sileo. La mostra è il risultato della performance che Azcona ha realizzato in un albergo di Madrid il 28 e 29 marzo 2015. Dietro pagamento di 100 euro, 24 partecipanti hanno avuto a disposizione un’ora di intimità da passare senza limiti con l’artista. Il ricavato è stato successivamente donato ad […]

  

Il poeta Ashraf Fayadh condannato a morte per decapitazione in Arabia Saudita per aver rinunciato all’Islam. Ecco il vero volto dell’Islam nel Regno Saudita.

thumbCAHBHX6BthumbCAFJ4GAOGofqb6Kashraf-fayad-il-poeta-condannato-a-morte_505055thumbCAOEM0I0thumbCAIK2EXA

Si dice qui, si dice lì, che l’islam è diverso, che il Corano è diverso, che l’Isis non è l’Islam. Possono raccontargliela a un qualche contadinotto, a qualche sprovveduto, ma non a noi. Perché Islam non è libertà. Punto e basta. Sentite cos’è avvenuto in Arabia Saudita nel Regno dove la sharia è di casa, la stessa sharia o legge islamica che dovrebbe -dico dovrebbe- ( o forse vorrebbero) essere introdotta in un possibile futuro anche in Italia. Ashraf Fayad, poeta palestinese, è stato condannato a morte da un tribunale saudita per il reato di apostasia: lo ha annunciato l’organizzazione […]

  

Francesca Barracciu vice del Ministro Franceschini a processo in febbraio 2016.

barracciu-dimissionifrancesca-barracciu-3

                                                  L’accusa è proprio pesante, ossia peculato aggravato, per Francesca Barracciu vice del Ministro ai Beni Culturali Dario Franceschini. Così ha deciso con rinvio a Giudizio, la Corte di Cagliari, per Francesca Barracciu. E siccome l’accusa è pesante la Sottosegretaria ai Beni Culturali si è dimessa. Secondo l’accusa la Barracciu avrebbe usato in modo illecito i fondi del Consiglio regionale tra il 2004 e il 2008, epoca in cui vi era la presidenza di Renato Soru e la Sottosegretaria era Consigliera per la Sardegna. Sul piatto ci sono 81mila euro che la Barracciu aveva affermato essere “rimborsi spese chilometrici” per […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018