Il nudo in arte crea pruderie. Dopo gli iraniani, ora i russi coprono il David di Michelangelo.

035705875-3efe80e1-57f3-453c-a615-b0b7ff070336david-san-pietroburgo

                                                                                                                    Non c’è stato solo lo scandalo delle famosissime statue di epoca greco-romana dei Musei della capitale coperte per volontà del presidente iraniano Hassam Rohani in seguito alla sua visita in Italia; pruderie che l’Islam sciita e sunnita si porta dietro con la sharia. La notizia allora fece il giro del mondo e sconvolse sia i comuni cittadini che gli intellettuali e il mondo accademico. Adesso ascoltate bene cosa è successo in Russia. Un gruppo di cittadini di San Pietroburgo ha chiesto di coprire una copia plastica del David di Michelangelo esposta accanto alla chiesa luterana di Sant’Anna, in occasione […]

  

Venere incontra Venere. I capolavori del Botticelli, impareggiabile inno alla bellezza, in mostra alla Galleria Sabauda dei Musei Reali a Torino.

Venere-incontra-Venere-Galleria-Sabauda-1024x768veneresocial8Nascita-di-Venere_particolare

                Ben pochi conoscono le due gemelle, “diverse” ma vicine, alludo alle due “veneri gemelle” le Veneri del Botticelli; osservatele in mostra o già nell’immagine qui riportata, si specchiano una nell’altra. “Venere incontra Venere”, è il titolo riferito a questa eccezionale mostra-confronto allestita presso gli spazi della Galleria Sabauda dei Musei Reali aperta fino al 18 settembre 2016. E’ un inno impareggiabile alla donna, alla bellezza, alla femminilità, alla grazia. Trattasi di due opere ispirate alla dea della bellezza che Botticelli dipinse con la collaborazione della sua intera bottega. Oltre alla celebre “La […]

  

“Solo Italia”. Architettura e paesaggio culturale, disegni dal Settecento ad oggi in mostra a Roma.Uno spettacolo emozionante.

Letters_from_several_parts_of_Europe_and_the_East_tifInvito Solo Italia Definitivosolo-italia-architettura-e-paesaggio-culturale-disegni-dal-settecento-a-oggi-01Francesco-Panini-Veduta-del-Corso-ICG6dde23899d3a17527c9242cef14111f7ae6dff8Articolo-4_Fotor_1023_A4

Il Grand Tour era un lungo viaggio nell’ Europa continentale effettuato dai ricchi giovani dell’aristocrazia europea a partire dal XVIII secolo e destinato a perfezionare il loro sapere con partenza e arrivo in una medesima città. Questo viaggio poteva durare da pochi mesi fino a svariati anni. Lo svolgersi del viaggio e la comune meta e destinazione finale era l’ Italia. Quanti viaggi siano stati fatti in Italia da intellettuali, artisti, scrittori, musicisti, storici dell’arte e archeologi lo hanno detto già le cronache. Per tutti c’era “Solo Italia”. Ed è questo il titolo della mostra in questione, di quanti mossi […]

  

Sol LeWitt uno dei fondatori dell’arte concettuale in mostra a Milano

ee_1463479137.85FOTO%20015ee_1463392605.53ee_1463392570.43ee_1463392627.15

Lo Studio Giangaleazzo Visconti di Milano (c.so Monforte 23) dedica una mostra a Sol LeWitt, artista americano (Hartford, 1928 – New York, 2007) tra i più influenti della seconda metà del Novecento, uno dei padri fondatori dell’arte concettuale. I suoi lavori sollecitano prima di tutto la mente dell’osservatore piuttosto che il suo occhio o le sue emozioni e si definiscono concettuali nella misura in cui è l’idea a presiedere all’esecuzione dell’opera. L’esposizione propone 34 opere su carta – gouache, disegni, acquerelli – e tre progetti per i famosi Wall Drawing, i suoi murales, che rappresentano la sua cifra espressiva più […]

  

Quattro secoli di Pittura a Venezia esposti al Museo Nazionale della Cina. A Pechino è arrivata la luce e il colore della pittura veneziana.

1459435871434_Mantegna11459435905578_VivariniMatteo11459506154265_55636011459506108798_Canaletto11459435841230_Tiziano1

                              ll Museo Museo Nazionale della Cina di Piazza Tienanmen  a Pechino ecco la gloria di quattro secoli di pittura veneziana. Sono in bella mostra  capolavori  che  presentano caratteri di straordinaria unicità della pittura prodotta a Venezia fra Quattrocento e Settecento. I dipinti esposti sono  eloquenti esempi, tutti significativi, sia del preciso contesto culturale e storico che li vide nascere, sia della individuata personalità del pittore creatore. Se ne percepisce subito cosa sia stata Venezia, la grandezza della Repubblica,  ma anche le caratteristiche basilari e costanti […]

  

“Leonard Freed. Io amo l’Italia.”Il fotografo americano che amava l’Italia; una storia d’amore attraverso la fotografia, unica, folgorante, irripetibile.

InvitoAllestimento%20Leonard%20Freed_2LEONAR~1 (3)Allestimento%20Leonard%20Freed_4Allestimento%20Leonard%20Freed_1LEONAR~3 (3)Allestimento%20Leonard%20Freed_3LEONAR~2 (2)LEONAR~3 (2)LEONAR~2 (4)LEONAR~1 (2)

Una mostra come questa, rara, eccezionale, unica, complessa, storica, sociologica, e potrei continuare con altri aggettivi, è difficile trovarla. E soprattutto  capace di raccontare una storia d’amore tra un intellettuale e una terra come l’Italia. E invece di raccomandarvela a fine recensione ve la segnalo e ve la sottolineo subito all’inizio,  non con la matita  rosso-blu, ma con la matita bianca rossa e verde, che sono i colori della bandiera italiana.   Dunque, un importante corpus di cento opere, omaggio alla fotografia internazionale d’autore, è esposto al Centro Saint-Bénin di Aosta  fino  al 20 settembre, nella mostra “Leonard Freed. Io amo […]

  

La Biblioteca Vallicelliana di Roma celebra il suo fondatore, San Filippo Neri, con una mostra.

fdeaa9f881eec03d29f40f3da47aceb2ddf8d54

In occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia proclamato da Sua Santità Papa Francesco  è aperta nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana(Piazza della Chiesa Nuova 18), la mostra bibliografica e fotografica “La Biblioteca Vallicelliana celebra il suo fondatore nel V Centenario della nascita: S. Filippo Neri (1515 – 1595)” visitabile  per tutta la durata dell’anno giubilare (dal lunedì al venerdì: ore 10 – 13 (chiuso i festivi).  Si tratta di una ricorrenza importante non soltanto per la Chiesa cattolica, che riconosce nell’Apostolo di Roma di origine fiorentina uno dei suoi santi più amati, ma anche per la Biblioteca Vallicelliana, che annovera […]

  

La “taverna dei terroni” a Milano nuovo ritrovo degli intellettuali e dell’alta borghesia. Situata nel Mercato Comunale di Viale Monza, gioiello di architettura fascista che ha cambiato destinazione d’uso.

35537_453211988085072_1880211951_n994719_1127156957296337_3071404863291017711_nIMG_0186IMG_0184

Sappiamo che i mercati comunali sono un punto di riferimento per la vita sociale del quartiere anche al di là della semplice funzione commerciale. Hanno un grande valore affettivo e storico, ma negli ultimi anni hanno sperimentato un declino di attrattività commerciale a motivo dell’evoluzione del contesto competitivo circostante e dei mutamenti sociali ( vedi i centri commerciali e i supermercati).  Occorreva e occorre, certo,   ripensare alla nuova funzione dei mercati, recuperando la loro storia,  adeguandola ai nuovi tempi. Così è stato per quel gioiello di architettura fascista  che è il Mercato Comunale di Viale Monza 54. E’ d’obbligo fare […]

  

“L’Italia ci guarda”. I migliori fotografi italiani fanno il punto sulla nazione italiana e la raccontano al MAXXI di Roma.

ExtraordinayVisions_0049983749837598376ExtraordinayVisions_0133

“Extraordinary Visions. L’Italia ci guarda” è il titolo della mostra fotografica aperta al MAXXI di Roma, in occasione del 70esimo compleanno della Repubblica Italiana, facendone il punto. Un punto più amaro che dolce. E non sono -come da titolo-  visioni extra-ordinarie,  quanto immagini  colte con  occhi straordinari,  quelli di alcuni tra i nostri  fotografi migliori. La mostra nasce per volontà del Maxxi che negli  ultimi anni  ha sguinzagliato questi ultimi in lungo e in largo per l’Italia, a  fornirci una radiografia dal vero della nazione. Una indagine a tutto campo non a parole ma con immagini, una specie di  Atlante […]

  

Il musulmano Gharrach Mourad alla Fondazione Blachère. Le sue foto insieme ad altri artisti africani gettano un ponte tra Europa e Africa.

4130007807_a5e6dd228e_bBIENNALE (2)malick-sidibesamuel-fosso

La fotografa Françoise Huguier, che è stata presente, nel  1994, all’iniziativa dei “ Rencontres de la photographie de Bamako”, ha  accettato la curatela, come commissario, di questa nuova esposizione della Fondazione Blachère(384 avenue des Argiles 84400 Apt Francia) dal titolo “Regard sur la photographie africaine”. E’ da tenere presente che “La collection d’art contemporain de la fondation Blachère illustre la vitalité et la créativité photographique du continent Africain, aussi variées que sa musique et son histoire ancienne et contemporaine”. I nuovi fotografi, ovviamente tentati dalla quadricromia sono impegnati entro una visione più globale e senza concessioni. L’evoluzione della foto, talvolta […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018