I luoghi di Ferdinando Scianna. Sorprendevole mostra a Milano del fotografo siciliano che nei suoi scatti ferma la vita, i luoghi e le atmosfere del mondo.

RITRAT~13_Etna,%2019731_%20Bolivia%2019866_%20Nuova%20Delhi,%2019724_Roccamena,%20Palermo,%2019632_%20Calabria,%2019735_Meteora,%20Grecia,%2019848_%20Puglia,%202008

Incantevole, presso le sale di   Forma Meravigli, la mostra  “Istanti di luoghi” di Ferdinando Scianna a cura di Alessandra Mauro.  Forma Meravigli è  un’iniziativa di Fondazione Forma per la Fotografia in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano e Contrasto. Per la prima volta dopo anni a Milano una nuova grande mostra dedicata alle  fotografie di Ferdinando Scianna. In esposizione a Forma Meravigli una selezione di oltre 50 fotografie in bianco e nero dedicate al paesaggio con un racconto per immagini che abbraccia tutto il mondo: dalla sua Sicilia alla Costa D’Avorio, dalla Val Padana al Sudamerica dal cuore […]

  

Nuova scoperta a Pompei. Alla luce, fra i mille tesori archeologici, riemerge tomba monumentale con epigrafe più lunga mai ritrovata.

pompei-nasconde-tesori-alla-luce-tomba-monumentale-epigrafe-lunga-ritrovata-2

Dopo 2000 anni, Pompei è per l’Italia  una fortezza inesplorata e un preziosissimo diamante di valore inestimabile. Ancora oggi sorprende a non finire. L’antica città, probabilmente fondata intorno al IX Secolo a.C. e al suo massimo splendore in epoca romana, venne seppellita, insieme a Ercolano, Stabia e Oplonti, da strati di cenere e lapilli portati dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.. I primi scavi sistematici iniziarono nel XVIII Secolo, per volere di Carlo III di Borbone ma molte testimonianze rimangono sepolte ancora oggi.  Ora veniamo a quest’ultima scoperta. In queste ore, nell’ambito delle attività di scavo connesse alla ristrutturazione degli […]

  

A Bari riemerge l’antico Porto di Levante. Ecco mura, bitte e banchine scoperte durante i lavori per il polo del contemporaneo.

67003-bari

L’Italia che sia Nord, Centro o Sud  è un invaso di opere importantissime, artistiche, architettoniche, murarie, ecc.  In  questi giorni nella Bari vecchia sono riemersi  i resti di un antico porto innervato  sotto l’ex Mercato del Pesce di Piazza del Ferrarese, che insieme al Teatro Margherita e agli spazi di Sala Murat si appresta a diventare parte del futuro Polo di Arte Contemporanea del capoluogo pugliese. La scoperta preziosa si è avuta durante i lavori di restauro e adeguamento della storica struttura che sorge sul limitare della città vecchia. Le mura del porto e la banchina completa di supporti per […]

  

Capolavori per una “Education Sexuelle. Il Novecento nelle case chiuse tra New York e Parigi”. A Riccione una incredibile mostra.

rev170067(1)-ori66825-Mirko_Vucetich

                                  A seguito di una grande ed eccezionale scoperta sono esposte al pubblico per la prima volta alcune opere nella rassegna che è stata allestita fino al 5 agosto nel fascinoso contesto del Palazzo del Turismo di Riccione dal titolo “L’education Sexuelle. Il Novecento nelle case chiuse tra New York e Parigi”. In contemporanea alla mostra ”Italian Liberty” già in programma nello stesso edifico.  Lo studioso Andrea Speziali che ne è il curatore osserva che ciò è una grande opportunità per la Perla Verde dell’Adriatico. Sin dagli anni ’80 Riccione ha dettato moda, dato vita alle prime novità lanciate su […]

  

Ritrovato il Mitra Tauroctonos. Alle Terme di Diocleziano a Roma il dio Mitra ha ritrovato il suo toro.

66761-59f9377432e9314e783f6c5e848628ef

                                                                                                                 Roma  – E’ finalmente tornato al suo posto uno dei frammenti più ricercati della storia. Arriva da Cagliari la testa di toro in marmo lunense che mancava per ricomporre il puzzle del monumentale Mitra Tauroctonos, opera tra i fiori all’occhiello del Museo Nazionale Romano. L’hanno ritrovato i Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale nella bottega di un antiquario del capoluogo sardo. Dopo il sequestro, gli accertamenti della Soprintendenza Archeologica di Cagliari e le ricerche nella Banca Dati dei Beni Culturali Illecitamente Sottratti, la conferma definitiva è arrivata dalla sede del Museo Romano alle Terme di Diocleziano: il frammento che […]

  

Magister Giotto. Mostra per i 750 della nascita del maestro dell’arte italiana tardo-medioevale.

65405-Quadro-6-Lincontro-tra-Gioacchino-e-Anna-alla-Porta-dOro_

                                                                                                                        La grande mostra multimediale MAGISTER GIOTTO, in occasione delle Celebrazioni dei 750 anni dalla nascita, GIOTTO (Colle di Vespignano 1267 – Firenze 1337) è la prima delle tre esposizioni che compongono la trilogia MAGISTER – annualmente dedicate a grandi Maestri dell’arte italiana: GIOTTO (tardo Medioevo), CANOVA (Neoclassico, estate 2018) e RAFFAELLO (Rinascimento, estate 2019) – e viene presentata negli spazi della monumentale Scuola Grande della Misericordia di Venezia fino al 5 novembre 2017. Il progetto espositivo – di alto rigore scientifico e impegno scenografico e filmico – fa parte del format MAGISTER – prodotto da Cose Belle d’Italia Media Entertainment  […]

  

Alla Germania il Premio per il Miglior Padiglione, alla 57° Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia. L’opera ultra concettuale è un ritratto nudo e crudo del potere.

63913-01_Anne_Imhof_Photo_Nadine_FraczkowskiPadiglione-Germania-foto-di-Irene-Fanizza-1-696x462

Su invito della curatrice Susanne Pfeffer, l’artista Anne Imhof ha realizzato per il Padiglione Tedesco alla 57. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia un lavoro titolato “Faust”. L’intervento dell’artista tedesca è stato premiato con il Leone d’Oro. L’opera ultra concettuale e completata da una performance, è un rito molto nudo e crudo del potere che stritola l’uomo e lo rende inerme, meglio lo cosifica. Nell’adattamento agli spazi e all’edificio, la nuova opera, concepita insieme al consueto team di performer, si moltiplica in nuove e avvincenti composizioni, quasi si generassero per partogenesi. . “Faust” da un lato si presenta in […]

  

Il belga Luc Peire in mostra alla Galleria Lorenzelli di Milano, con le sue geometrie verticali.

thYQV2MQ65tlao_98611thA5FJ58J0Luc_Peire_(1985)thECSY02KSSchermata_2015_07_08_alle_18_21_18_57221DDP-LqqWsAASrSS

Nella storica galleria Lorenzelli  Arte di Milano, avevamo già visto sue precedenti esposizioni, oggi l’artista belga vi ritorna con opere che ne segnano sistematicamente l’intero  percorso. Parliamo di Luc Peire  qui in mostra  fino al 20 luglio. A seguito di una lunga e lenta evoluzione, il pittore Luc Peire avanza da solo negli spazi inediti che ha saputo generare attraverso la pratica della linea verticale. Questa linea verticale si organizza spesso in composizioni finemente sfumate o altamente colorate. Ad eccezione, naturalmente, delle Graphies che sono in bianco e nero. Nato nel 1916 a Bruges, in Belgio, Luc Peire segue un […]

  

I.Bressan, F. Marrocco e A. Savelli, tre illustri campioni dell’astrazione lirica italiana. “Komorebi” è la mostra che li trova riuniti a Berlino.

2014_vbk_galerie_nacht-18bcdb4fneuen_03-fdd8c717pic_09-175jahrerev25414(1)-orimarrocco_franco-il_seme~OM435300~10681_20120331_251_79images (2)

Partiamo  dal titolo della mostra “Komorebi” e dal suo significato non proprio, ma allargato. Aggiunge e spiega di più il sottotitolo “Italianische abstraktion”che  sta per astrazione lirica italiana. E dunque tre illustrissimi rappresentanti di questo filone anche italiano, Italo Bressan, Franco Marrocco e Alessandro Savelli. La nobile mostra si tiene alla Galerie Verein Berliner  Kunstler di Berlino, aperta fino al 15 agosto 2017. Il significato della parola komorebi non può che affondare le sue radici in qualcosa di  magico e delicato. In realtà  non c’è una traduzione, per komorebi. E’ una parola che si deve sentire con il cuore e che […]

  

Giuseppe Palmas e la Dolce Vita. Nello storico locale Giamaica di Milano, la mostra fotografica “Star e Starlette”.

sandra milosoubrettesw chiari, lucia bosèS.Loren

Le fotografie di Giuseppe Palmas che ritraggono anni storici  di un’Italia ancora tutta da studiare  saranno esposte fino al 25 Settembre, al Jamaica in Via Brera 32, facenti così parte del  progetto “Jamaica è arte”. Dal  13 Luglio al Bar Jamaica è in corso la mostra personale di Giuseppe Palmas fotoreporter del dopoguerra. Nato a Cesena, inizia la sua attività nel 1946 a Milano prima come cronista e poi come inviato speciale del Corriere Lombardo. Qualche anno dopo apre un’agenzia di fotoreportage per la stampa e abbandona la penna per la macchina fotografica. Nel 1953 si trasferisce a Roma dove […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018