La Civiltà figurativa nel 1200 tra Umbria e Marche al tramonto del Romanico. A Matelica nelle Marche un crocivia di arti.

Crocifisso di sant'Eutizio - MatelicaCrocifisso 1170 ca, Cattedrale di Sant Evasio, Casale MonferratoAlberto Sozio - Brera fondo bianco

Una mostra preziosa, un atto di storia dell’arte, un percorso che spiega perché intorno al 1200, tra Umbria e Marche, il linguaggio figurativo si trasforma così sensibilmente verso un naturalismo di grande potenza plastica, e l’arte guida diviene la scultura in legno policromo. Un’arte che propone un concerto tra le arti, ponendosi come crocevia tra scultura, pittura, arti preziose. Promossa da Mibact,Regione Marche, Comune di Matelica, Diocesi di Fabriano-Matelica, Museo Piersanti, Università di Camerino, SAGAS Dipartimento di Storia dell’Arte di Firenze e Anci Marche. “Milleduecento. Civiltà figurativa tra Umbria e Marche al tramonto del Romanico” aperta fino al 4 novembre 2018 […]

  

Henri Cartier-Bresson. Landscapes/ Paysages, scatti spettacolari in mostra al Forte di Bard in Valle d’ Aosta.

79269-PAR19082_Cartier Bressonmame-arte-I-PAESAGGI-DI-HENRI-CARTIER-BRESSON-IN-MOSTRA-paesaggio-irlanda-992x680paesaggi-bresson1paesaggi-bresson3mam-e-arte-I-PAESAGGI-DI-HENRI-CARTIER-BRESSON-IN-MOSTRAhenri-cartier-bresson-768x432

E’ aperta fino  al 21 ottobre 2018 la mostra realizzata dal Forte di Bard in collaborazione con Magnum Photos International e Fondation Henri Cartier-Bresson di Parigi, presenta 105 immagini in bianco e nero, personalmente selezionate da Henri Cartier-Bresson, scattate tra gli anni Trenta e gli anni Novanta fra Europa, Asia e America. Ciascuna fotografia è rappresentazione di quell’‘istante decisivo’ che per il maestro è il “riconoscimento immediato, nella frazione di un secondo, del significato di un fatto e, contemporaneamente, della rigorosa organizzazione della forma che esprime quel fatto”. Sebbene in alcune foto compaiano anche delle persone, l’attenzione dell’autore è concentrata […]

  

La Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya. ll silenzio sulla tela in capolavori del barocco europeo in mostra ai Musei reali di Torino.

80247-toInvito-Il-silenzio-sulla-tela-conferenza-stampa86470fc32b287e5d52f43f6a0fc517b2b4053Francisco-de-Palacios_Tavola-1645-50_collezione-privata_preview-750x496G_e9deb25fc5

I Musei Reali presentano a Torino, fino al 30 settembre 2018, nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda, una mostra di pittura rara e preziosa, dedicata al genere della natura morta, che nasce dalla collaborazione con Bozar – Palais des Beaux-Arts di Bruxelles e che si avvale della partnership con Intesa Sanpaolo. Con “Il silenzio sulla tela. Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya”, questo il titolo della mostra, il Belgio e l’Italia si uniscono per costruire un omaggio alla Spagna. Intorno alle prove di grandi artisti come Sánchez Cotán, Juan de Zurbarán, Meléndez e Goya, la mostra traccia il percorso di sviluppo di questo genere su […]

  

La nonnina che elogia il Fascismo, e i nipoti entusiasti della nonna fascista. Ma la legge Fiano cancellerà anche l’arte e l’architettura fascista?

FIANO_EMANUELE_AGF-krDC-U70001067018017e3F-258x258@ArgomentiGerardo-Dottori-Benito-Mussolini-il-Duce-1933Enrico-Prampolini-Dinamica-dellazione.-Miti-dellazione.-Mussolini-a-cavallo-1939Adolfo_wildt_busto_di_mussolini_1924_ca__coll__priv_01Mario-Sironi-16-novembre-1922-Popolo-dItalia20110307_Roma_Palazzo_della_Civiltà_Italiana_fronte_-_lato_sxmilano-palazzo-giustizia-MARKA-kHoC--835x437@IlSole24Ore-Web1642972

Immagino ricorderete quanto è stato detto e scritto prima delle elezioni politiche del marzo 2018. Si vedevano i  fantasmi del  fascismo dappertutto, tanto che l’Onorevole Fiano spinse per una legge, approvata  dalla Camera e ancora in Commissione Senato, che mira a punire la propaganda di contenuti e immagini del regime fascista e nazifascista.  Tant’è che come Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea mi son detto: “ma cosa succederà alle opere d’arte relative al ventennio e ai documenti storici dell’epoca?”. E agli studenti dei corsi universitari e dei licei quali opere potremmo far vedere, oppure occorre cancellare  artisti come Mario Sironi, Enrico Prampolini, […]

  

Nouvelles Flâneries. Una mostra diffusa di Ettore Favini nel centro storico di Parma.

1526901859368.jpg--5286f6df4573685dc100cecc4948a177_LcopertinaEttore-Favini-Nouvelles-Flâneries-work-in-progress-scagliola-2018Schermata-2018-05-31-alle-18.35.15-650x36178053-unnamed-4

L’Associazione Culturale Others presenta “Nouvelles Flâneries”, un progetto pubblico di Ettore Favini, curato da Valentina Rossi e realizzato, grazie al contributo di Fondazione Cariparma e Comune di Parma, in dieci luoghi del centro storico della città emiliana. Nouvelles Flaneries è la mostra diffusa dell’artista Ettore Favini, per una nuova mappatura della città emiliana. E’ così che l’opera dell’artista si inserisce naturalmente  nel tessuto urbano e nel vissuto cittadino con il quale entra in contatto, legando passato e presente, dando vita a narrazioni collettive e includendo nel suo processo artistico anche e soprattutto gli abitanti del luogo; è così che  per […]

  

L’artista Bansky contro Erdogan e la censura turca. A New York/ Manhattan il murales per l’artista Zehra Doğan incarcerata dal dittatore .

Il-dipinto-di-Zehra-Doğan-via-Twitter-590x362Il-murales-di-Banksy-dedicato-a-Zehra-Doğan-590x393Il-murales-di-Banksy-dedicato-a-Zehra-Doğan-dettaglio-590x393

Il presidente turco Erdogan dittatore islamico ha la censura e l’incarceramento facile. Infatti, la Turchia degli ultimi anni, in particolare quella del dopo fallito colpo di stato del luglio 2016, ha  visto moltiplicarsi i processi e gli arresti di giornalisti, scrittori, politici dell’opposizione e persino di docenti  universitari. Per non parlare delle misure di Ankara a sfavore della libertà di informazione ed espressione, che mirano a isolare il paese e a convertirlo in un nuovo impero ottomano, reazionario e oscurantista. Tra le ultime, il blocco dell’accesso a Wikipedia, voluto dal governo lo scorso anno, contro il quale la più grande enciclopedia […]

  

La facciata di Santa Maria in Trastevere a Roma restaurata e tornata a nuovo splendore.

35550a72-51fe-11e8-9b53-c3459fa6693f_Clipboard-21504-k4wC-U1110762936706CVH-1024x576@LaStampa.it78611-_DSC72771280px-Exterior_Mosiac_of_Santa_Maria_TrastevereChiesa_di_s.ta_maria_in_trastevereSanta_Maria_in_Trastevere_-_Cappella_Altemps1024px-AbsideSantaMariaTrastevereRoma1280px-Cappella_Altemps

E’ tornata a nuovo splendore Santa Maria in Trastevere, chiesa tra le chiese, basilica di grande significanza per la storia di Roma, e per tutte le tappe più significative che l’hanno accompagnata, dall’Alto Medioevo fino  al  Rinascimento  e al Barocco ed ancora  nell’Ottocento. Un monumento storico e sacro capace di lasciar leggere pagine intense di architettura e arte.  Dopo circa un anno e mezzo di preziosi lavori articolati in varie fasi, condotti dal team di restauratori della Soprintendenza Speciale di Roma e circa 400mila euro di fondi spesi, la facciata di uno dei luoghi simbolo della capitale torna a lasciarsi […]

  

A San Marino apre il nuovo Museo d’Arte Moderna e Contemporanea. E’ così che una delle Repubbliche più antiche al mondo possiede una collezione invidiabile.

rocca-maggiore-san-marinosan-marinoesecutivo_manifesto_galleria_70x100repubblica_san-marino-galleria80471-San_Marinomuseo-di-stato-interno-sanmarinounnamed-1-3-420x315

Ho appena visitato il bellissimo edificio stile anni Trenta  con le  Logge dei Volontari ove è locata la nuova Pinacoteca di San Marino.  Aprirà al pubblico il prossimo 7 luglio 2018  la Galleria Nazionale San Marino, il nuovo museo d’Arte Moderna e Contemporanea di una delle Repubbliche più antiche al mondo,  presentandosi con un nuovo allestimento,  un mix di  servizi e un interessante percorso. Qui oggi troviamo i nomi più illustri  della storia dell’arte del Novecento ed anche gli artisti  maggiormente significativi dell’arte sammarinese. Mi sono detto alla fine, ma guarda Milano non ha ancora un museo d’Arte Moderna e […]

  

Aperta Manifesta 12 a Palermo. L’arte internazionale sbarca in Sicilia.

veduta_di_palermo_francesco_lojacono_1875_manifesta_12_palermo_atlas_2017_courtesy_oma02_manifesta_12_palermo_palazzo_butera_2017Matilde-Cassani-770x72103_manifesta_12_palermo_orto_botanico_2017G_Clément_APRES_4-770x4335a2cbef8-8926-4d5d-95f8-f23c35326a3e-696x522Teatro Garibaldi_Copyright Manifesta_Photo by Gabriele Modica-278797-Minimum-studio_2https _cdn.evbuc.com_images_45934088_260067383969_1_original

Manifesta, la Biennale nomade europea, nasce nei primi anni ’90 in risposta al cambiamento politico, economico e culturale avviatosi alla fine della guerra fredda e con le conseguenti iniziative volte a facilitare l’integrazione sociale in Europa. Sin dall’inizio, Manifesta si è costantemente evoluta in una piattaforma per il dialogo tra arte e società in Europa, invitando la comunità culturale e artistica a produrre nuove esperienze creative con il contesto in cui si svolge. Manifesta è un progetto culturale site-specific che reinterpreta i rapporti tra cultura e società attraverso un dialogo continuo con l’ambito sociale. Manifesta è stata fondata ad Amsterdam […]

  

Capolavori del Maestro di Hartford. Due nature morte acquisite dalla Galleria Estense di Modena.

image80173-01_23

Dal 16 giugno 2018, la Galleria Estense di Modena si arricchisce di due nuovi capolavori. Si tratta di due nature morte, “Alzatina con fichi, pesche e uva, vaso di fiori e frutt”a e “Alzatina con uva e pesche, vaso di fiori, frutta e farfalla”, realizzate agli inizi del XVII secolo (1600-1602) dall’artista conosciuto come il Maestro di Hartford. Fino al 16 settembre, i due dipinti, dotati di cornici di cui erano privi offerte dall’Associazione Amici delle Gallerie Estensi, saranno presentati in anteprima al pubblico. “È l’alba di una diversa sensibilità – afferma Federico Fischetti, uno dei curatori della Galleria – che indirizza la pittura italiana […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018