L’analitico Riccardo Guarneri dalla Biennale di Venezia a Ceglie Messapica in Puglia. L’artista fiorentino figura di spicca della pittura analitica si trova in mostra nel Museo pugliese.

Locandina Ceglie (1)thAFIJVBLH-e1521997949905

l MAAC – Museo Archeologico e di Arte Contemporanea di Ceglie Messapica in provincia di Brindisi, uno dei contenitori del Polo Culturale Sistema  Gusto d’Arte avviato nel maggio del 2016, inaugura un nuovo progetto di forte impatto culturale: “Riccardo Guarneri. la Biennale di Venezia a Ceglie Messapica”, un evento espositivo di lungo respiro, che si prolungherà sino al prossimo inverno, con appuntamenti monografici dedicati ad artisti contemporanei che hanno esposto le loro opere in occasione di una tra le più antiche, importanti e prestigiose rassegne internazionali d’arte contemporanea al mondo, la Biennale di Venezia. Il primo appuntamento alla Galleria espositiva del MAAC […]

  

Maurizio Cattelan, cento giovani artisti e i Sepolcri. Il tema della morte nell’arte contemporanea in una mostra a San Quirico d’Orcia/Siena. L’evento internazionale più acclamato dell’estate 2018.

cimitero_degli_artisti_maurizio_cattelan_san_quirico_d_orcia_2018_07_29-e153285876365881357-image1DSC_6081eternity-cattelan-10eternity-cattelan-11eternity-cattelan-87eternity-cattelan-14191219602-771fb771-ea70-46ed-93c4-b8f3e94eea0b-th

“All’ombra de cipressi e dentro l’urne/confortate di pianto è forse il sonno/della morte men duro?…” .  E’ questo l’incipit “Dei Sepolcri” il carme di Ugo Foscolo scritto nel 1806 e pubblicato dalla tipografia di Niccolò Bettoni di Brescia nel 1807. Partiamo da questi illustrissimi versi per ritrovare oggi un progetto e una mostra attualissima dal titolo “Eternity” messa in piedi da Cattelan e da 100 allievi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, la quale ha conferito per tale evento il titolo di professore honoris causa con laurea in Scultura  all’artista italiano che da tempo è stato capace di rompere ogni […]

  

Robert Capa Retrospective. A Palermo la mostra dedicata alla figura di spicco del fotogiornalismo del XX secolo. Un evento storico ed eccezionale.

5a9abda0f0fbf9f1235f2c2c8db16ff2b344501a9ab95f4c2e618aeaee2321a83b6fc4473ad695

“Se le tue foto non sono abbastanza buone, non sei abbastanza vicino”, parole singolari di  Robert Capa. La mostra “Robert Capa Retrospective”, dedicata alla figura di spicco del fotogiornalismo del XX secolo, in occasione delle celebrazioni dei 70 anni dalla fondazione di Magnum Photos, è  a Palermo presso il Real Albergo dei Poveri, fino  al 9 settembre 2018. La rassegna è promossa dall’Assessorato Regionale ai beni culturali e all’identità siciliana in occasione di Palermo Capitale della Cultura 2018 ed è organizzata da Civita in collaborazione con Magnum Photos, e la Casa dei Tre Oci. Robert Capa (Budapest, 22 ottobre 1913-Thai […]

  

Sul poeta Girolamo Comi nel cinquantesimo della morte. A Palazzo Comi a Lucugnano/Tricase nel Salento, una mostra e un premio ricordano l’illustre poeta italiano.

img_archivio12292015101320esterno-biblioteca-ap133778972_1244093909027370_3281911495876673536_oMarisa Settembrini-Vittoriosa luce-dedicato a Comi-tecnica mista su tela-cm.80x173-2018Chiara Silva-Oltre la terra e il cielo-tecnica mista su tela-cm.50x70-2018IMG-20180602-WA0028Antonio Rizzello-2°canto di Eva-olio su tela-cm.50x70-2018PAOLA SCIALPI_OMAGGIO A G. COMI CON IL LIBRO TRATTO DA SPIRITO D'ARMONIA...E AI SUOI OCCHIALISTEFANO DONNO_SPIRITO D'ARMONIA TRIBUTO A COMI

“Riporto in questo incipit quanto descritto nella lettera di invito al Premio Salento Arte- Turris Magna. L’Associazione Vito Raeli di Tricase (Lecce) con il “Premio Turris Magna “ – Città di Tricase  che ne è propaggine  della stessa,  ha varato  per l’edizione 2018 anche il “Premio  Salento Arte” per l’Arte Contemporanea,  divenendone così naturale filiazione. La Giuria è presieduta dal Prof. Carlo Franza, illustre Storico dell’Arte Moderna e  Contemporanea  e Critico d’Arte de “Il Giornale”. Per ogni edizione gli artisti  invitati al Premio saranno quindici, e le opere espresse nel tema indicato dalla Giuria – quest’anno 2018 il tema  è  […]

  

Fritz Koenig. Retrospettiva a Firenze agli Uffizi e al Giardino di Boboli, dedicata al creatore di “The Sphere” delle Torri Gemelle di New York.

Fig.-1_civita_image_hd_attachFig.3_civita_image_hd_attachFig.-10_civita_image_hd_attachFig.7_civita_image_hd_attachFig.9_civita_image_hd_attachFig.-8_civita_image_hd_attachFig.-5_civita_image_hd_attachFig.-4_civita_image_hd_attach

“Poi è arrivato l’11 settembre 2001. Il giorno dell’attentato siamo a casa nelle Pacific Palisades e seguiamo dal vivo alla televisione come si consuma la fatidica tragedia. Telefono a Koenig. Lui dice: L’unica cosa che ora conta è la catastrofe umana. Chi sono io o il mio lavoro in confronto a tutto ciò. E dopo una lunga pausa. Adesso è polvere. Per 28 anni, dal 1973, la grande cariatide sferica di New York (Grosse Kugelkaryatide N.Y.), conosciuta nel linguaggio popolare come The Sphere, si era specchiata su una superficie d’acqua mentre ruotava in maniera quasi impercettibile. Nella Plaza, tra i […]

  

Capolavori del Trecento. 70 opere fondo oro del cantiere di Giotto in quattro sedi espositive del Centro Italia celebrano arte e fede di territori dell’Appennino.

Mostra80037-285feb98d887746b3a97bbc2e7b9ab29b71c561carticleimagesMaestà_di_simone_martini-1024x683museo-diocesano-spoletoSPO2MG_6718-11532470431771_M5

Un grande secolo per una grande mostra in Umbria. “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino”, curata da Vittoria Garibaldi e Alessandro Delpriori, si tiene fino  al 4 novembre 2018 nei comuni di Trevi, Montefalco, Spoleto e Scheggino. La mostra vanta l’esposizione di circa 70 dipinti a fondo oro su tavola, sculture lignee policrome e miniature, che raccontano la meraviglia ambientale dell’Appennino centrale e la civiltà storico-artistica, civile e socio-religiosa nell’Italia di primo Trecento. Sono quattro le sedi espositive: a Trevi il Museo di San Francesco; a Spoleto il Museo Diocesano – Basilica di Sant’Eufemia e il Museo Nazionale del Ducato; a Montefalco […]

  

Mimmo Germanà fra miti, colori e malinconie. Una mostra a Catania incornicia uno dei fondatori della Transavanguardia Italiana.

2198_IMG_germana-slideOpereMimmoGermanà-03-150x15080213-Mimmo_German_-_Donna_blu_-_olio_su_tela_-_50x70_cm_-_1989OpereMimmoGermanà-02-150x150OpereMimmoGermanà-08-150x150OpereMimmoGermanà-06-150x150OpereMimmoGermanà-10-150x150OpereMimmoGermanà-07-150x150OpereMimmoGermanà-11-150x150173c7efb84423f64161ba65fd5d2c5c0482034a0-olio-su-tela-di-mimmo-germana-jpg-10973-1527498330

E’ con una mostra di  Mimmo Germanà, aperta fino all’11 novembre 2018, che la Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte di Catania S.G. La Punta – istituzione attiva nella valorizzazione dei quattro fondi patrimoniali di cui dispone (il parco dell’arte che fa parte del circuito di Grandi Giardini Italiani; la sezione di opere d’arte moderna e contemporanea; la collezione di abiti d’epoca e di libri antichi) e nella promozione artistica attraverso l’organizzazione di attività ed eventi culturali – celebra, il decimo anniversario della sua istituzione, fortemente voluta dall’artista Elena La Verde.  Una personale di un pittore autodidatta catanese di fama internazionale, esponente della Transavanguardia,  […]

  

In asta tre cartoline di Basquiat sfiorano le trecentomila euro. Esiti dell’ultima Asta Pandolfini Casa d’Aste. Solido mercato dell’arte contemporanea.

6E1649A9-CAF2-41D3-AF3B-87432EC1E67AF533DC85-5FC7-43F8-893C-192D1E30902B (1)60B3E4F3-8559-49FC-B942-0AE1AB43E6CCuntitled

Solida realtà del mercato, il dipartimento di ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA di Pandolfini con la vendita di giugno ha confermato il trend positivo che dalle ultime stagioni premia le scelte e la gestione. La notizia con cui Pandolfini ha il piacere di aprire questo resoconto è l’aggiudicazione, che non giunge inaspettata, per quasi 300.000 mila euro delle 3 belle opere Jan-Michel Basquiat che erano in catalogo. Sono le sue caratteristiche “cartoline” dei primi anni ’80 in cui tratta i personaggi e temi che gli sono propri: robot, guantoni e teschio. I tre SENZA TITOLO, che provengono da una importante collezione italiana, […]

  

Ferdinando Scianna. Il libro “Cose” accompagna la mostra esposta al Museo di Santa Giulia di Brescia nell’ambito del Brescia Photo Festival 2018.

a15274e8-5caf-42d3-beed-912a62e565125c4e6d50-8a09-490d-90c1-1150bf615750

  “Cose” di Ferdinando Scianna, pubblicato da Contrasto, raccoglie le immagini di diversi oggetti fotografati nel corso dei suoi numerosi viaggi in Italia e per il mondo, spesso di poco valore ma identificativi del luogo visitato. Il libro “Cose” accompagna la mostra esposta al Museo di Santa Giulia di Brescia fino al 2 settembre 2018 nell’ambito del Brescia Photo Festival 2018. In oltre cinquant’anni di mestiere, spinto da un’incessante curiosità, Ferdinando Scianna ha raccolto oltre un milione di fotografie. Sempre attento a stare lontano dalle specializzazioni (fotografo di moda, paesaggista, ritrattista, antropologo) ma dimostrando una forte poliedricità, ha immortalato uomini, donne, […]

  

Il Parmigianino a Praga in una mostra al Palazzo d’Estate della regina Anna.

1526567241773_Image000021526567279099_Image000041526567332987_Image000161526567351680_Image000181526567433426_Image000241526567373447_Image00021

La mostra d’arte “Parmigianino. Grafica e fortuna critica”, a cura della Fondazione Eleutheria in collaborazione con l’Ufficio della Presidenza della Repubblica Ceca e l’Amministrazione del Castello di Praga, si compone di autentici disegni e incisioni originali del maestro capostipite del Manierismo europeo, Girolamo Francesco Maria Mazzola, detto il Parmigianino (Parma 1503 – Casalmaggiore 1540). Una “maniera” che, di fatto, il pittore emiliano traferì non solo sulla “tela”, realizzando capolavori d’inestimabile bellezza, ma anche in disegni e incisioni. Già ai suoi tempi, infatti, il Parmigianino fu considerato un grande maestro del disegno, rappresentando, nelle sue opere, figure, spesso protagoniste di scene […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018