Giuseppe Diotti (1779 -1846) un protagonista dell’Ottocento italiano. Una grande mostra nella Casa-Museo dell’artista a Casalmaggiore.

03%20-%20GIUSEPPE%20DIOTTI02%20-%20GIUSEPPE%20DIOTTIDSC_021007%20-%20GIUSEPPE%20DIOTTI01%20-%20GIUSEPPE%20DIOTTI

La rassegna, allestita nella Casa-Museo dell’artista, presenta un centinaio di opere, fra dipinti, disegni e incisioni. E’ interessante sapere che per l’occasione sono organizzati degli itinerari diotteschi in città e in Lombardia, che consentono di ammirare lavori poco visibili, come la grande tela del Giuramento di Pontida, conservata all’interno del Palazzo Municipale di Casalmaggiore. Dal 28 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018, Casalmaggiore (CR) celebra il genius loci Giuseppe Diotti (1779-1846), protagonista della pittura tardo neoclassica, sensibile alle istanze del Purismo e interprete originale del Romanticismo storico. La mostra, allestita nel Museo Diotti, palazzo ottocentesco che fu dimora e studio […]

  

L’Officina dello sguardo. Sette artisti italiani contemporanei in mostra ad Artestudio 26 a Milano. Una bussola che spazia tra linguaggi diversi.

_MG_1399santoro18buonasera00002MARISA-SETTEMBRINI-LA-X-SPED.-e1506027739879squarci di giallo -2017 -50x70 mista su tela ga0035MARISA-SETTEMBRINI-E-COSA-X-SPED.-e1506027675144IMG-20171028-WA0018SILVA X COMUNICATOIMG-20171214-WA0001-2-770x1000

La mostra dal titolo “L’officina dello sguardo” è promossa  da ARTESTUDIO 26, punto di riferimento significativo nella planimetria artistica di una città fortemente europea come Milano. Lo spazio oltre a vivacizzare ricognizioni ad ampio raggio di tendenze che caratterizzano l’arte contemporanea, offre lezioni tecniche e teoriche e conferenze di illustri artisti e intellettuali italiani del secondo Novecento. “L’officina dello sguardo” riunisce opere degli artisti Maria Teresa Cazzadori, Calogero Salemi, Camillo Pennisi, Giusi Santoro,  Marisa Settembrini, Raffaele Scaglione, Chiara Silva. La presenza di artisti affermati e di altri  più giovani nel panorama delle scelte che l’ARTESTUDIO 26  propone lascia intendere la […]

  

Il MIMAC compie vent’anni . Il Museo Internazionale Mariano di Arte Contemporanea, colonna portante della Fondazione Don Tonino Bello ad Alessano-Lecce nel Salento, è oggi il più importante Museo Mariano d’Europa.

fototeca_11_49Mimac - edificio x sped.museo-arte-alessano (4)fototeca_11_48 - Copia (2)Settembrini-La-madonna-delle-GinestreGuerricchio-Madonna-di-Sarajevocartina-salentoL'ALBERO DELLA PACE,altezza cm.280,cristallo e vetrofusione,2010bruno mangiaterra,trans-humus,neon e legno,2010

Il MIMAC,  Museo Internazionale Mariano di Arte Contemporanea, veniva fondato  nel 1998 come còstola culturale della Fondazione Don Tonino Bello. Ne sono stato io il fondatore.  Il Museo e’ registrato e segnalato dal MIBAC ( Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), figura  anche nel portale dei Musei del Salento  che mi indica come direttore e referente,  ed è   registrato anche da Cathopedia ovvero l’Enciclopedia  Cattolica e dal Portale di Mariologia “La Theotokos”.   Alla sua fondazione  mi spinse, dopo una fraterna cena,  come tante ne abbiamo fatte negli anni, il collega Professor Donato Valli ordinario di letteratura […]

  

Il torinese Giacomo Grosso in mostra a Torino. Cento opere, dalla “Nuda” alla “Sacra Famiglia”, celebrano l’uomo di cultura che per i suoi nudi scandalizzò Papa Pio X.

Grosso_Selfportrait7411-803337411-80329Giacomo_Grossox_La_cella_delle_pazzex_Gam_Torino7411-8032514242147233_02d6092ba8_o7411-80327

Era ora che si celebrasse degnamente la figura di Giacomo Grosso. Tra i quadri più noti c’è sicuramente La nuda, che fu esposta per la prima volta alla Triennale di Torino nel 1896 e che suscitò un mare  di polemiche, le quali ebbero l’unico effetto di aumentare la fama del suo autore: Giacomo Grosso. Il talento del pittore torinese, nato a Cambiano nel 1860, era all’apice. La pennellata morbida, i colori ovattati, la potenza dirompente e sensuale  dei soggetti. La Nuda, infatti, arrivò un anno dopo il Supremo convegno, esposto alla Biennale di Venezia (1895). L’opera rappresentava un gruppo di […]

  

Marisa Settembrini e il giardino innevato. Venti grandi teleri dell’artista italiana in mostra al Plus Berlin di Berlino.

IMG_0206IMG_0310IMG_0106IMG_0065IMG_0080

Nella sala Hoffmann del Plus Berlin di Berlino in Warschauer Platz   è aperta al pubblico l’ultima mostra dell’artista italiana Marisa Settembrini, illustre docente al  Brera di Milano, che presenta venti grandi teleri che  lasciano leggere il suo giardino, nel Salento, completamente innevato.  E’ il “Giardino italiano”,  il suo giardino salentino, quello che lascia vedere Marisa Settembrini in un capitolo nuovo, denso, magico e dove si sentono potenti  gli echi  di Monet e delle apocalissi luminose di William Turner.  Ella dialoga con temi  e autori del passato a rappresentare una delle sue più intense riflessioni sul tempo e sulla memoria , […]

  

Giovanni Repossi. Un professore dell’Accademia di Brera che ha saputo raccontarci a colori la natura e gli alberi.

rev173170(1)-ori

E’ stata appena inaugurata -proseguirà fino al 21 gennaio 2018- la mostra “Giovanni Repossi. L’esigenza del colore”, voluta dalla Fondazione l’Arsenale  a Iseo- Brescia e patrocinata da Regione Lombardia, Comune di Iseo, Comune di Chiari, Fondazione Morcelli Repossi e Accademia delle Belle Arti di Brera. La retrospettiva, curata da Alberto Cividati, e allestita con la collaborazione della figlia Maria Repossi e di Eugenio Molinari, è un omaggio al pittore scomparso nel 2012 all’età di 83 anni e raccoglie una quarantina di opere realizzate dal 1956 al 2007, appartenenti alla famiglia e a collezionisti privati. Giovanni Repossi (Chiari 1929 – 2012) […]

  

Arte, bimbi e giocattoli in mostra a Pontedera (Pisa).La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi. Un avvenimento eccezionale che celebra l’infanzia.

mostra_trottola_e_il_robotFelice-Casorati-Bambina-che-gioca-su-tappeto-rosso-1912-Gand-Museum-voor-Schone-KunstenLloyd-Llewelyn-La-figlia-GwendolenMagri-Alberto-Il-Gioco-della-CordaFelice-Casorati-Bambina-con-bambola-1929-olio-su-tela-111x85-cm-800x104731478_400200PRO

Al  Palazzo Pretorio di Pontedera  la grande mostra “La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi”, curata da Daniela Fonti e Filippo Bacci di Capaci e promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, dal Comune di Pontedera e dalla Fondazione Pisa, in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e con il patrocinio della Regione Toscana e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. La mostra, che prosegue sino al 22 aprile 2018, nasce intorno ad una prestigiosa collezione di giocattoli d’epoca di proprietà del Comune di Roma, presentando insieme […]

  

Giorgio Bevignani e Kazumi Murose al MOA(Museum of Art) di Atami in Giappone che presenta l’Intervista “Dialogues in Paradise”.

Cattura1(5)afwqsaas

Il 20 novembre 2017 registrata  un’intervista con l’artista italiano Giorgio Bevignani e l’artista giapponese Kazumi Murose, dal titolo “Dialogues in Paradise”, nella prestigiosa cornice del Moa Museum of Art – MOA美術館 di Atami in Giappone, a cura di Silvia Zimmermann, direttore esecutivo del Capitolo argentino del Club di Roma e docente di semiotica e filosofia presso l’Università di Buenos Aires. L’intervista mette  a confronto la tradizione artistica giapponese con quella occidentale. In questa occasione un’opera di Giorgio Bevignani è  entrata a far parte della collezione permanente del MOA. Con la sua eccezionale produzione artistica, Giorgio Bevignani è stato selezionato dalla […]

  

“Eccomi!” L’annunciazione dipinta dal XVI al XX secolo. Alla Galleria San Fedele di Milano un inedito e miracoloso appuntamento.

SIRONIvoxmail prova 2 (1)voxmail prova 1 (1)

Il Museo San Fedele – Itinerari di arte e fede di Milano ospita la mostra «Eccomi». Dal turbamento alla gioia, fino al 22 dicembre,  a cura dello storico dell’arte Alessandro Rossi e di Andrea Dall’Asta SI, direttore della Galleria San Fedele. Una serie di dipinti dal XVI al XX secolo raffiguranti l’Annunciazione sono l’occasione per riflettere su una delle più suggestive e poetiche iconografie dell’arte cristiana. Fra le opere in mostra si segnalano una rara tavola di Giovan Mauro della Rovere detto il Fiammenghino, due preziosi rami realizzati da Carlo Maratta e Giovanni Stanchi detto Dei Fiori e una piccola e […]

  

“L’arte è libertà”. Enrico Baj in mostra alla Fondazione Marconi di Milano.

7rc6lcwk1fe03060201

A conclusione del programma espositivo 2017 la Fondazione Marconi presenta una mostra dedicata a Enrico Baj, figura di primo piano nel panorama artistico contemporaneo, ed aperta fino al 27 gennaio 2018. Erede dello spirito surreal-dadaista e sperimentatore di inedite tecniche e soluzioni stilistiche, Enrico Baj promuove nel 1951, assieme a Sergio Dangelo, il Movimento Nucleare. Nel 1953 conosce Asger Jorn con il quale fonda il Movimento Internazionale per un Bauhaus Immaginista, schierandosi contro la forzata razionalizzazione e geometrizzazione dell’arte. A partire dagli anni Cinquanta è presente sulla scena internazionale e, in particolare, espone regolarmente a Parigi. Fa il suo debutto […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018