Il torinese Giacomo Grosso in mostra a Torino. Cento opere, dalla “Nuda” alla “Sacra Famiglia”, celebrano l’uomo di cultura che per i suoi nudi scandalizzò Papa Pio X.

Grosso_Selfportrait7411-803337411-80329Giacomo_Grossox_La_cella_delle_pazzex_Gam_Torino7411-8032514242147233_02d6092ba8_o7411-80327

Era ora che si celebrasse degnamente la figura di Giacomo Grosso. Tra i quadri più noti c’è sicuramente La nuda, che fu esposta per la prima volta alla Triennale di Torino nel 1896 e che suscitò un mare  di polemiche, le quali ebbero l’unico effetto di aumentare la fama del suo autore: Giacomo Grosso. Il talento del pittore torinese, nato a Cambiano nel 1860, era all’apice. La pennellata morbida, i colori ovattati, la potenza dirompente e sensuale  dei soggetti. La Nuda, infatti, arrivò un anno dopo il Supremo convegno, esposto alla Biennale di Venezia (1895). L’opera rappresentava un gruppo di […]

  

Arte, bimbi e giocattoli in mostra a Pontedera (Pisa).La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi. Un avvenimento eccezionale che celebra l’infanzia.

mostra_trottola_e_il_robotFelice-Casorati-Bambina-che-gioca-su-tappeto-rosso-1912-Gand-Museum-voor-Schone-KunstenLloyd-Llewelyn-La-figlia-GwendolenMagri-Alberto-Il-Gioco-della-CordaFelice-Casorati-Bambina-con-bambola-1929-olio-su-tela-111x85-cm-800x104731478_400200PRO

Al  Palazzo Pretorio di Pontedera  la grande mostra “La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi”, curata da Daniela Fonti e Filippo Bacci di Capaci e promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, dal Comune di Pontedera e dalla Fondazione Pisa, in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e con il patrocinio della Regione Toscana e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. La mostra, che prosegue sino al 22 aprile 2018, nasce intorno ad una prestigiosa collezione di giocattoli d’epoca di proprietà del Comune di Roma, presentando insieme […]

  

I Polittici di Hans Hartung in mostra alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia. Le radici del segno nelle grandi opere dell’astrattista europeo.

Hans-Hartung-1000x58004 - Hans Hartung06 - Hans Hartung09 - Hans Hartung08 – Hans Hartung03c - Hans Hartung

E’ aperta fino al 7 gennaio 2018, alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia  la mostra che celebra HANS HARTUNG (Lipsia, 1904 – Antibes, 1989), una delle figure di spicco dell’astrattismo europeo del Novecento. Vi assicuro che è una delle più belle e interessanti mostre dell’anno, da non tralasciare assolutamente.   La rassegna, curata da Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, organizzata in collaborazione con la Fondation Hartung-Bergman di Antibes, presenta 40 lavori su carta e 16 dipinti di grandi dimensioni, realizzati tra 1961 e 1988 (sei dei quali mai esposti prima) e a Perugia mostrati per la prima volta […]

  

Ruth Ben-Ghiat ebrea americana dell’Università di New York si scaglia contro il Fascismo in maniera non scientifica, ma con una visione monolitica, aprioristica e atemporale.

512UcdJ5AdL._AC_US218_index51aK4-xABWL._AC_US218_9788815096333_0_0_300_7541rbtVjOlRL._AC_US218_

Non se ne può più di questa critica  al Fascismo,  e per lo più da parte di sedicenti studiosi che di storia non sanno nulla, né sociologicamente hanno potuto negli anni ordinare e misurare pro e contro. La Storia è quella che è, si può aggiungere e non togliere ad essa. Sul fascismo tutti a strombazzare. Pazienza, avessero almeno letto la Storia del Fascismo del Prof.  Renzo De Felice! Adesso ci si mette anche Ruth Ben-Ghiat, professoressa di Storia Italiana all’Università di New York; il Palazzo della Civiltà Italiana all’EUR-Roma, bellissimo esempio di  architettura, è  stato bollato da lei  come […]

  

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena.

1146

Al Museo della Figurina di Modena, si apre a giorni una mostra, visitabile  fino al 18 febbraio 2018,  sui piccoli capolavori dell’Art Déco: i calendarietti tascabili, piccoli omaggi profumati nati tra il 1920 e il 1940 dal talento di artisti, grafici, pubblicitari e illustratori dell’epoca. A Palazzo Santa Margherita (corso Canalgrande 103, Modena), dal 15 settembre 2017 al 18 febbraio 2018, L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940, a cura di Giacomo Lanzilotta, approfondisce una forma d’arte molto diffusa in quel ventennio che intercorre tra la due guerre mondiali e che vede anche la nascita e l’evoluzione dell’Art déco: […]

  

Lezione di storia per Laura Boldrini.

boldrini-napolitano1-ospite-della-trasmissione-un-giorno-da-pecora-su-radio-rai-1-ph-klaudio-gentile1-incontro-con-la-squadra-di-sitting-volley-dream-team-di-pisa1-in-udienza-da-papa-francesco1-con-babatunde-osotimehin-segretario-generale-dellunfpa1-con-lambasciatrice-amref-contro-le-mutilazioni-genitali-nice-nailantei-lengete

L’Onorevole Fiano del Pd e la Presidentessa  della Camera dei Deputati  Laura Boldrini, hanno pensato di dar vita una legge che cancelli  ogni elemento e simbolo che rimandi al fascismo, e non sanno che il fascismo gran parte degli  italiani ce l’hanno stampato nel cuore. D’altronde tutto questo intervento dei piddini e della sinistra italiana  avviene  perchè questi signori, sedicenti politici di un’Italia che non li ama, la storia d’Italia non la conoscono affatto. Sanno  la Boldrini e Fiano  che il Fascismo stabilì le assicurazioni obbligatorie per le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro, l’assistenza ospedaliera per i poveri, […]

  

Le stanze svelate. Le collezioni d’arte di Ivo Soldini dai Vela a Marino Marini in mostra alla Pinacoteca Züst di Rancate- Mendrisio (Svizzera).

image00561149_10-696x385le-stanze-svelate_73-29bde1d9a7fc374c691d950ffe8dd107be945f4aa43bcb4a0b03d82af71d268d1le-stanze-svelate_28-565x500

La mostra dal titolo “Le stanze svelate. Le collezioni d’arte di Ivo Soldini dai Vela a Marino Marini” si inserisce nel novero delle esposizioni che la Pinacoteca Züst di Rancate- Mendrisio (Svizzera) dedica già da qualche anno a collezioni private presenti sul territorio e sconosciute al grande pubblico. Ivo Soldini è un pittore e scultore molto noto nella Svizzera Italiana, discendente da una famiglia di professionisti legati al mondo delle arti e da sempre residenti nel comune di Ligornetto. Alla sua attività, Soldini affianca da molti anni quella di collezionista di opere dell’Ottocento e del Novecento. Oltre al nucleo di […]

  

Pirelli in 100 immagini. La bellezza, l’innovazione, la produzione, in mostra a Settimo Torinese.

pirelli-calendar-2006--mert-alas-e-marcus-piggot--gisele-bundchen__largemostra-pirelli-Cindy-Crawford-Herb-Ritts-535x700pirelli-calendar-1997--richard-avedon-monica-bellucci__largepirelli-calendar-1999--herb-ritts--alek-wek__large_MG_8662_MG_8689_MG_8722

La Biblioteca Archimede di Settimo Torinese ha ospitato  la mostra “Pirelli in cento immagini. La bellezza, l’innovazione, la produzione”.  Ed è quindi mia cura non lasciar passare inosservata una mostra di grandissimo impegno volta a significare la storia dell’industria italiana, a significare le famiglie degli industriali che hanno fatto relazionare pragmaticità e idealità, industria e bellezza.  L’esposizione – curata dalla Fondazione Pirelli – è  stata promossa e organizzata dal Comune di Settimo Torinese con il contributo di Pirelli e della Fondazione ECM (Esperienze di Cultura Metropolitana) e ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte, oltre che della Città Metropolitana di Torino. […]

  

Un capolavoro di Boldini in asta. Asta record per il ritratto di Franca Florio, già in possesso di Francesco Caltagirone.

a12bf808e4430f263f551c42c2eff492.0

Il famosissimo ritratto di Franca Florio, dipinto da Giovanni Boldini nel 1924, è stato venduto all’asta. L’acquirente, del quale non è stato reso in questa fase noto il nome, come dispone la legge fallimentare, ha presentato alla casa d’aste Bonino la migliore offerta di un milione e 133 mila euro. L’assegnazione della tela, icona della Belle Èpoque, è da considerarsi provvisoria. Entro 10 giorni potrà essere presentata un’offerta superiore del 10%. Il giudice ha altri 20 giorni di tempo per verificare la regolarità delle procedure di assegnazione dell’opera che apparteneva alla società Acqua Marcia di Francesco Bellavista Caltagirone ed è […]

  

Le intelligenze dell’Arte. Gallerie e Galleristi a Milano (1876-1950). Il libro di Angela Madesani un viaggio nel tempo e nella bellezza.

00000076_coverMARGHERITA SARFATTI- FOTOGRAFIA DI EMILIO SOMMARIVA-1926 CIRCA-MILANO- BIBLIOTACA NAZIONALE BRAIDENSE- © FOTOGRAFIE FONDO EMILIO SOMMARIVAGAETANO PREVIATI CON ALBERTO GRUBICY DE DRAGON-FOTOGRAFIA DI EMILIO SOMMARIVA © FOTOGRAFIE FONDO EMILIO SOMMARIVA(1)I MEMBRI DEL M.A.C. RIUNITI IN UNA FOTO DI GRUPPO ALLA LIBRERIA SALTO-APRILE 1951ENTRATA DELLA GALLERIA PESARO IN VIA MANZONI 12-PALAZZO POLDI PEZZOLI-DALLA GALLERIA PESARO IN MILANO-1917 CIRCAPUBBILCITà DELLA GALLERIA BARDI- IN SECONDA MOSTRA DEL NOVECENTO ITALIANO- CATALOGO- MILANO- E. GUALDONI  ALFIERI E LACROIX- 1929

Entriamo subito in argomento partendo dal titolo “Le intelligenze dell’arte”  che altro non sono che i mercanti, o meglio, i galleristi che nei decenni tra Ottocento e Novecento hanno sostenuto pittori e movimenti. Oggi purtroppo mancano, o quasi, figure di spicco nel settore del mercato dell’arte, e spesso gli artisti sono abbandonati a se stessi o,  se fortunati, opportunamente guidati   da qualche storico dell’arte o critico di chiara fama. E, dunque, un libro capitale (Le intelligenze dell’Arte. Gallerie e Galleristi a Milano (1876-1950).  Nomos edizioni, 2016), fortemente storico, un testo che potremmo tranquillamente adottare in università  per i nostri studenti […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018