Giovanni Antonio Cybei (1706-1784). Un grande scultore tra barocco e neoclassicismo celebrato dalla Galleria Estense di Modena.

IMG_20191017_123253IMG_20191017_123643IMG_20191017_142513IMG_20191017_123959IMG_20191017_143035IMG_20191017_142601

L’esposizione riunisce, per la prima volta, il nucleo di opere modenesi di questo grande artista, di formazione toscana e romana, che ha lungamente lavorato per l’alta committenza italiana e per le corti di Europa e di Russia.  Fino  al 15 marzo 2020, la Galleria Estense di Modena celebra la figura di Giovanni Antonio Cybei (1706-1784), grande scultore, portavoce di un linguaggio versatile, capace di moderare l’enfasi drammatica barocca con formule più sintetiche e aggraziate, che gli garantirono fortuna presso l’alta committenza italiana e le corti di Europa e Russia. La rassegna, curata da Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi, e da […]

  

Il tempo di Leonardo 1452-1519. Le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci ai Musei Reali di Torino.

Leonardo da Vinci. Autoritratto. Biblioteca Reale di TorinoLeonardo-Testa-virile-coronata-dallorobiblio_36347230279670825_2878347005509918_1998920720641425408_o79034057_2878254398852512_7612178827434786816_o78836589_2878345182176767_8398877369883951104_o78802577_2878255478852404_1742183595914559488_o76717451_2878255275519091_8628043471745187840_o97329-Atlante_Varia_148_00377343060_2878255015519117_4866286199355998208_o

Le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci proseguono ai Musei Reali di Torino con un nuovo percorso tematico di approfondimento. Ho appena terminato di vedere la mostra che  raccomando ai cultori di Leonardo e della sua epoca.  Fino  a domenica 8 marzo 2020, la Biblioteca Reale  del Museo Musei Reali di Torino propone la mostra Il tempo di Leonardo 1452-1519. Attraverso i preziosi materiali custoditi in Biblioteca, l’esposizione ripercorre oltre sessant’anni di storia italiana ed europea, un periodo di grande fermento culturale in cui si incrociarono accadimenti, destini e storie di grandi protagonisti del Rinascimento, da […]

  

Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre. La grande retrospettiva a Livorno nel Museo della Città, terra natale dell’artista, in occasione del centesimo anniversario della sua scomparsa. Anche un Convegno su “Modigliani ebreo livornese”.

indexMostra Modigliani, taglio del nastro al Museo della CittàMODIGLIANI-28-1024x683modigliani10immagini.quotidiano.net.jpgcccimmagini.quotidiano.netModigliani-1-1Paulette Jourdain, by Amedeo ModiglianiimagesFotogramma_Modigliani_Livorno_HEROmodigliani-2modigliani-3index.jpgbb

E’ stata presentata, alla presenza del sindaco di Livorno Luca Salvetti, dell’assessore alla cultura Simone Lenzi, del curatore della mostra Marco Restellini e del coordinatore del progetto Sergio Risaliti la mostra  Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre. L’esposizione, fortemente voluta dal Comune di Livorno, ha l’obiettivo di far ritornare nella sua città natale “Dedo” in occasione del centesimo anniversario della sua scomparsa. Era il 22 gennaio 1920 quando Amedeo Modigliani è ricoverato, incosciente, all’ospedale della Carità di Parigi dove muore, due giorni dopo, all’età di 36 anni, di meningite tubercolare, malattia incurabile al tempo, che […]

  

La Collezione Franco Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993, in mostra al PAC di Ferrara.Un manager e un intellettuale degli anni Settanta che ha segnato un’intera epoca.

Franco Farina palazzo dei diamanti04-Collezione_Farina_0204-Collezione_Farina_03

«Se un giorno si farà la storia delle attività espositive in Italia, nell’ambito dell’ente pubblico e relativamente all’arte contemporanea, un capitolo di essa dovrà riguardare Franco Farina, forse il caso più perspicuo nel corso degli anni Settanta». A scriverlo, nel lontano 1993, è Renato Barilli, testimone di prima mano del lavoro che andava svolgendo il “Maestro Farina” a Palazzo dei Diamanti e alla Civica Galleria di Arte Moderna di Ferrara. L’ho avuto tra gli amici più cari, per la sua competenza e per aver fatto del Palazzo dei Diamanti di Ferrara un centro d’arte internazionale come pochi avrebbero potuto fare. […]

  

Ludovico Carracci al Museo della Cattedrale a Piacenza. L’arte della Controriforma.

01_9904_313_012_0

L’iniziativa, che si tiene in occasione dei 400 anni dalla morte del pittore bolognese, propone una nuova tappa lungo la salita alla cupola del Duomo, con affacci da matronei finora inaccessibili, per ammirare gli affreschi del maestro secentesco, e il dipinto “San Martino che  dona il mantello a un povero” che torna a poter essere osservato da vicino con un nuovo allestimento. Piacenza celebra Ludovico Carracci (1555 – 1619), a 400 anni dalla sua scomparsa, con una serie d’iniziative che avranno come fulcro la Cattedrale. Fino al 6 gennaio 2020, Kronos – Museo della Cattedrale accoglie la mostra Ludovico Carracci […]

  

Il Ventennale della Collana sulle Ambasciate Italiane nel Mondo (2000-2020) dell’Editore Colombo. Una collana prestigiosissima diretta dall’Ambasciatore Gaetano Cortese.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v90), quality = 80PRESENTAZIONE LIBROLIBRI: PRESENTAZIONE 'IL PALAZZO SUL POTOMAC' ALLA FARNESINAIMG_4820IMG_4818IMG_2045AracneTv - info@aracne.tv - www.aracne.tvPRESENTAZIONE LIBROBerlino_01(1)Berlino_03Berlino_02(1)Villa_Inkognitogaten_01Cortese_Bruxelles_2019Villa_Inkognitogaten_03LAja_01(1)LAja_03LAja_02Londra_01Londra_028267463111_2c96ea9516_wPotomac_01Potomac_02Potomac_038268531122_33a7d7c249_wSophialaan_01Sophialaan_02Sophialaan_0320190430_125805

Mentre si è appena conclusa  -il 13 dicembre 2019-   la celebrazione-clou del Ventennale della Collezione Farnesina(1999-2019),  prestigiosissima collezione che si deve  al lavoro artistico e culturale messo in atto da tempo  dall’illustrissimo Ambasciatore Umberto Vattani,   con  una serata convegno  al Ministero degli Esteri-Sala Aldo Moro  mentre sulla facciata in travertino del Ministero transitava la proiezione di videomapping con creazioni artistiche  di sicura avanguardia; ecco affacciarsi per il 2020 un’altra prestigiosa  ricorrenza, vale a dire il Ventennale della Collana  di volumi sulle Ambasciate  Italiane nel Mondo. Si tratta della Collana dell’Editore Carlo Colombo, che  fondata e curata dall’illustre Ambasciatore Gaetano Cortese […]

  

Giorgio Petrocchi nel trentesimo della scomparsa. L’avventura di un filologo italiano, Ordinario di Letteratura Italiana all’Università La Sapienza di Roma.

giorgio-petrocchivita-di-dantemd22924499475229081759195000000080438_0_0_0_768_75imagesimg_1711

Il mio è il ricordo di un amico. Il ricordo di Giorgio Petrocchi, raffinato studioso di letteratura italiana, scomparso trent’anni fa (1921-1989). Lo incontravo spesso nel Dipartimento di Italianistica del Magistero di Roma -La Sapienza  in Via dei Mille, istituto che dirigeva,  ove insegnavano anche i colleghi Enzo Esposito, Marcello Aurigemma, Graziella Pagliano Ungari, Umberto Bosco e altri ancora. Anni dove l’Università La Sapienza di Roma viveva , a volerla dire tutta “la sua bella vita”, anche se non c’erano piattaforme elettroniche, pastoie burocratiche, sistemi di valutazione(Anvur), ma solo e solamente ricerca, insegnamento spassionato fatto di tanta e ancora tanta […]

  

Giovannino Guareschi eroe globale. Un convegno a novembre 2019 a Busseto ne sottolinea il valore e la statura di questo scrittore di chiara fama.

Guareschi-250x398

Iniziamo col dire che non è un convegno qualsiasi, ed è dedicato a Giovannino Guareschi. Si tiene a  Busseto, tra poco più di dieci giorni, e ne dò notizia perché so già che molti vorranno essere presenti. Tanti, ad iniziare da me, ricorderanno che in casa da bambini trovavamo sia i libri di Giovannino Guareschi, che il “Corrierino delle famiglie” sempre del Guareschi. E che delizia sfogliarlo. Beh, tanto per intenderci Giovannino Guareschi è lo scrittore italiano più tradotto al mondo, anche se questa nostra Italia, paese  del PCI e del PD, mangiapreti e marxista, l’ha sempre guardato con fastidio […]

  

Al Circolo degli Esteri a Roma presentato il libro su L’Ambasciata d’Italia a Bruxelles (1919-2019) dell’Ambasciatore Gaetano Cortese. Italia-Belgio. Un evento singolare e prestigioso con le massime autorità del ministero italiano, fra cui gli ambasciatori Umberto Vattani, Rocco Cangelosi e Elena Basile.

cortese_bruxelles_2019IMG-20191022-WA0004IMG_4772img-20191022-wa0040 (2)IMG-20191022-WA0083IMG-20191022-WA0063IMG-20191022-WA0081IMG-20191022-WA0072IMG-20191022-WA0071

Qualche giorno fa ero presente a un evento prestigioso, come tanti se ne svolgono al Circolo del Ministero degli Esteri a Roma, una serata in occasione della presentazione del volume curato dall’ambasciatore Gaetano Cortese su “Il Palazzo di Avenue Legrand, residenza dell’ambasciatore d’Italia presso Sua Maestà il Re dei belgi”(noi ce ne eravamo gia interessati su Il Giornale.it  il 14 luglio 2019). Nella sala conferenze presenti una moltitudine di ambasciatori e  Ministri Plenipotenziari, intellettuali di chiara fama con le loro consorti a festeggiare  l’uscita di questo prestigiosissimo volume  facente parte di una collana  che l’editore Carlo Colombo dedica da qualche […]

  

Omaggio a Vanni Scheiwiller e l’arte da Wildt a Melotti. Nel ventennale della morte dell’editore d’arte milanese, una mostra sulle opere della sua collezione alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.

Vanni-ScheiwillerA.Wildt_Lanima-e-la-sua-veste-1916E09EC9DE-8C57-4F50-BFCD-B336E679267FVeduta-dinsieme-I.Pannaggi-e157132389516195473-E_Vedova_Sulla_Spagna_1962vanni_scheiwiller

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea  di Roma rende omaggio a Vanni Scheiwiller,  personaggio che ha attraversato come pochi la cultura, non solo italiana, del Novecento, impegnato in esperienze professionali intense per ricchezza e qualità, quasi sempre intrecciate con le vicende personali di poeti e artisti. La parentela con lo scultore Adolfo Wildt, nonno materno di Scheiwiller, è la garanzia di una precoce familiarità con l’arte. Wildt insegna all’Accademia di Brera ed è il maestro di Fausto Melotti, il più amato da Vanni, due figure che sono rispettivamente il punto di partenza e quello di arrivo nel suo incontro con il […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020