Dodici artisti 2017 al top, su cui investire. Borsino dell’arte 2017. Qualità e selezione premiano l’arte italiana,da Bonalumi a Loi di Campi, a Paolo Scheggi e Riccardo Guarneri.

Contemporary Art Auction At Sotheby's LondonDLexYcOUMAA0cmc-580x580italian-saleIMG-20171004-WA0018-690x518mimmo-rotella-bellezza-eterna-serigrafia-50x38-cm_02017_CKS_14441_0112_000untitled (2)Armando-Marrocco-9-cubi-vestiti-di-tela-acrilico-su-tela-e-supporto-in-legno-cm.25x28x9-2010104-MODULI-SOMMERSI-BLU-cm-50x467x10-2015-21-e1502992909731Loi-di-Campi-Moduli-sommersi-tecnica-mista-cm.100x100x65-2017-e1511298295839superficie-blu-1979f2df1d2a845c047d5aa8820d14af45378lot_agostino_bonalumi_rosso_christies_milano-271x300MARISA-SETTEMBRINI-LA-X-SPED.-e1506027739879MARISA-SETTEMBRINI-E-COSA-X-SPED.-e1506027675144ico_6634_31-202x300Arioso-grigio-caldo-2008-cm-140x100thumbs_Rosa-rosa-2008-cm-65x60Paolo-Scheggi-Intersuperficie-Blu-–-Opera-6Arturo_Vermi2

                                            Nella competizione delle due case d’asta Christie’s e Sotheby’s, il round dell’Italian Sale 2017 è stato vinto  da  Christie’s, che la sera del 6 ottobre ha venduto opere per un totale di più di 42 milioni di euro (buyer’s premium incluso).  Alla faccia di chi pensa che di cultura non si mangia  -frase detta da un deputato di cui non faccio volutamente il nome- l’arte e la cultura sono invece anche un volàno della società. Vi dirò di più  che  dopo l’asta serale di arte post-war e contemporanea, Jussi Pylkkanen, il global president di Christie’s, ha messo all’incanto i […]

  

Giovanni Repossi. Un professore dell’Accademia di Brera che ha saputo raccontarci a colori la natura e gli alberi.

rev173170(1)-ori

E’ stata appena inaugurata -proseguirà fino al 21 gennaio 2018- la mostra “Giovanni Repossi. L’esigenza del colore”, voluta dalla Fondazione l’Arsenale  a Iseo- Brescia e patrocinata da Regione Lombardia, Comune di Iseo, Comune di Chiari, Fondazione Morcelli Repossi e Accademia delle Belle Arti di Brera. La retrospettiva, curata da Alberto Cividati, e allestita con la collaborazione della figlia Maria Repossi e di Eugenio Molinari, è un omaggio al pittore scomparso nel 2012 all’età di 83 anni e raccoglie una quarantina di opere realizzate dal 1956 al 2007, appartenenti alla famiglia e a collezionisti privati. Giovanni Repossi (Chiari 1929 – 2012) […]

  

I Porti pugliesi del Re. Dipinti di Jacob Philipp Hackert. Nove grandi opere dell’artista tedesco dalla Reggia di Caserta al Castello di Gallipoli.

174498v2

La Sala Ennagonale del Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, antico maniero salentino,  accoglie   fino al  5 novembre  2017 nove grandi opere dell’artista tedesco, vissuto nel diciottesimo secolo, raffiguranti i porti pugliesi del Regno di Napoli, conservate nelle collezioni della residenza reale più grande al mondo diretta da Mauro Felicori. La mostra “I porti del Re”, presenta nove grandi opere dell’artista tedesco Jacob Philipp Hackert (1737-1807), raffiguranti altrettanti porti pugliesi (Gallipoli, Barletta, Bisceglie, Brindisi, Manfredonia, Monopoli, Otranto, Taranto e Trani) del Regno di Napoli. Le opere furono realizzate su commissione di re Ferdinando IV di Borbone che nella primavera […]

  

Valery Koshlyakov. Non smettiamo di costruire l’utopia. Alla Cà Foscari di Venezia per la 57ma Biennale d’Arte.

WIDGET-NinaDue-Koshlyakov-400x3001.-Valery-Koshlyakov-Minister-of-Foreing-Affairs-1995_tempera-on-cardboard-Center-Pompidou-collection-310x185-cm-IMG_8527.20120813112048_koshlyakov_valery_stadium_lunjniki4-Valery-Koshlyakov-Palazzo.-2017-tempera-on-cardboard-289-x-408-cm-DSC_5730.187dd741f61abc9d2c4917257f62136f20120813112544_koshlyakov_valery_grand_opera_parisValery Koshlyakov2valery-koshlyakov-3

È Valery Koshlyakov l’artista russo cui Ca’ Foscari Esposizioni dedica un’ampia rassegna, curata da Danilo Eccher,  ed aperta fino al  29 luglio. Per l’artista è un ritorno in Laguna, dove è stato tra i protagonisti della Biennale di Venezia del 2003. Koshlyakov, che vive tra Parigi e Mosca, è presente con le sue opere in molte prestigiose collezioni: in Italia presso il MACRO, in Francia è presente al Centre Pompidou di Parigi e, naturalmente, in alcuni dei principali musei di Stato russi come la Galleria Tret’jakov di Mosca o il Museo Russo di San Pietroburgo. Ha inoltre esposto le sue […]

  

Renato Tomassi (1884-1972). Dalle secessioni al realismo magico. Una sorprendente mostra alla Galleria Berardi di Roma.

b4621020-aaf3-4a6b-91bc-5d738bd9248b40574000-7189-4bcb-ad3d-65f0f9de2c2f

Un artista esemplare è stato Renato Tomassi (1884-1972). Ora una bellissima mostra è in corso a Roma alla Galleria Berardi,   che doveva essere  aperta fino al 10 giugno,  ma  ora è stata prolungata fino a luglio per il successo  e l’interesse  verso un nome tutto da riscoprire.  Autodidatta, scrupoloso osservatore e abile disegnatore, ritrattista di successo dei membri della colonia tedesca residente nella Capitale, Renato Tomassi ha rappresentato la personalità che meglio di ogni altra ha incarnato la passione per la cultura secessionista mitteleuropea che contraddistinse la Roma del primo Novecento. Considerato il principale seguace romano dei tedeschi Otto Greiner […]

  

Vito Melotto, il mondo salvato dalla pittura. L’artista della civiltà contadina racconta un’Italia che non c’è più.

MELOTTO 7MELOTTO 8MELOTTO 4MELOTTO 6MELOTTO 2MELOTTO 3MELOTTO 5

Sono circa quarant’anni  che conosco Vito Melotto un pittore veneto, veronese  per la verità,  trapiantato a Milano subito dopo  l’ultima guerra mondiale.  Dipinge, ma ha  fatto per decenni il professore di pittura  alle dipendenze del Ministero della Pubblica Istruzione. Ricordo che lo conobbi in occasione della sua mostra  personale che tenne nel 1979 presso la Galleria Ponte Rosso di Via Brera, la Galleria che lo ha tenuto  nella sua scuderia  e di cui ancora ne fa parte nonostante i vecchi amici Consonni non ci siano ormai più.  Devo dire che di artisti ne ho conosciuti migliaia  sia in Italia che […]

  

Duilio Cambellotti fascista rivive in una bellissima mostra al Museo Emilio Greco di Sabaudia. Descrisse a colori la Bonifica dell’Agro Pontino.

Cambellotti-6m-150x150Cambellotti-8m-150x150Cambellotti-1m-150x150Cambellotti-10m-150x150Cambellotti-3m-150x150Cambellotti-13m-150x150Cambellotti-5m-150x150Cambellotti-9m-150x150

A Sabaudia, il Museo Emilio Greco propone un’importante collezione di opere di Duilio Cambellotti (1876-1960), illustratore, scultore, scenografo, costumista, medaglista, ceramista, disegnatore di mobili e arredi, frescante, insomma, artista universale. La mostra, aperta al pubblico fino  al 29 giugno, espone per la prima volta la collezione di lavori di Cambellotti riunita dalla romana Galleria del Laocoonte. Nella Collezione, sculture, disegni, bozzetti, opere di grafica, esempi notevolissimi e rari della ricerca di Cambellotti. La scelta di Sabaudia, città fascista e  Città di Fondazione della Bonifica dell’Agro Pontino, a sede di questa mostra non è casuale: ad essere in molte delle opere […]

  

Rimossa “Persepoli” di Luca Pignatelli al Tefaf 2017, perché “blasfema”. Disturbava gli acquirenti di fede islamica.

Schermata-2017-03-10-alle-09.23.36-440x590

Si sa che gli islamici non amano immagini, anzi le vietano. Figurarsi la nostra arte contemporanea, da Cattelan a Mark Quinn fino a Francesco Vezzoli. Basti pensare alla scultura classica richiamata dai due amanti di Mark Quinn, il quale ruba nel marmo un Kiss complicato da una lei bassa e cicciottella, che deve arrampicarsi sul marmo, lavorato al punto da sembrare morbido polistirolo, per trovare le labbra dell’amante. O  per le due teste di Francesco Vezzoli, il quale restaura una testa di donna del 117/138 a.C. circa, pure colorandole le labbra, proprio come facevano gli antichi, con il volto di […]

  

Le intelligenze dell’Arte. Gallerie e Galleristi a Milano (1876-1950). Il libro di Angela Madesani un viaggio nel tempo e nella bellezza.

00000076_coverMARGHERITA SARFATTI- FOTOGRAFIA DI EMILIO SOMMARIVA-1926 CIRCA-MILANO- BIBLIOTACA NAZIONALE BRAIDENSE- © FOTOGRAFIE FONDO EMILIO SOMMARIVAGAETANO PREVIATI CON ALBERTO GRUBICY DE DRAGON-FOTOGRAFIA DI EMILIO SOMMARIVA © FOTOGRAFIE FONDO EMILIO SOMMARIVA(1)I MEMBRI DEL M.A.C. RIUNITI IN UNA FOTO DI GRUPPO ALLA LIBRERIA SALTO-APRILE 1951ENTRATA DELLA GALLERIA PESARO IN VIA MANZONI 12-PALAZZO POLDI PEZZOLI-DALLA GALLERIA PESARO IN MILANO-1917 CIRCAPUBBILCITà DELLA GALLERIA BARDI- IN SECONDA MOSTRA DEL NOVECENTO ITALIANO- CATALOGO- MILANO- E. GUALDONI  ALFIERI E LACROIX- 1929

Entriamo subito in argomento partendo dal titolo “Le intelligenze dell’arte”  che altro non sono che i mercanti, o meglio, i galleristi che nei decenni tra Ottocento e Novecento hanno sostenuto pittori e movimenti. Oggi purtroppo mancano, o quasi, figure di spicco nel settore del mercato dell’arte, e spesso gli artisti sono abbandonati a se stessi o,  se fortunati, opportunamente guidati   da qualche storico dell’arte o critico di chiara fama. E, dunque, un libro capitale (Le intelligenze dell’Arte. Gallerie e Galleristi a Milano (1876-1950).  Nomos edizioni, 2016), fortemente storico, un testo che potremmo tranquillamente adottare in università  per i nostri studenti […]

  

Alessandro Nastasio. Intervista a un artista del nostro tempo che nell’arte ha trovato la bussola del vivere. Nello spettacolo della sua arte, i simboli e il mistero.

Nastasio1Nastasio2-e14615945613201170089033bUomo solare (minerale vegetale animale uomo)  Olio su tela (70x100)images11Susanna e i due vecchioni  Olio su tavola di compensato(70x70)Coppia di ballerini

1 D: Conosco la tua storia  di artista, vigile, creativo, colto, capace di sentire  e vivere la storia antica, moderna e contemporanea. Senti che la tua pittura, oggi, possa dire ancora qualcosa? R: E’ difficile essere Artista  e fare Arte giustamente. Molti problemi insoluti ci circondano  e ci stimolano a elaborare qualcosa che documenti il disagio in cui viviamo( anziani scomodi, colera politico, clandestini  e non immigrati, delinquenza, il sistema quotidiano,ecc.); difatti diversi anni orsono  tutto ciò l’ho denunciato  con due opere, “Il mito di Atlante” col suo carico esistenziale e  “ Il Mito di Sisifo”  col suo peso quotidiano. […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018