Verso il Boom! 1950 – 1962. Al Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso i manifesti e i capolavori pubblicitari degli anni d’oro. Illustri persuasioni.

Untitled-design-1collezione-salce-coca-cola82511-Testa-2_verso-il-boom-amica-mostracollezione-salce_teviso

E’ in corso  fino al 17 marzo 2019 la mostra “Verso il Boom! 1950 – 1962”, conclude il ciclo delle illustri persuasioni, il progetto espositivo cui è stata affidata, a cura di Marta Mazza, l’apertura al pubblico del Museo Nazionale Collezione Salce, in Treviso. La mostra ci introduce – anticipa il Direttore del Polo Museale Venete, Daniele Ferrara –  ai meandri più sorprendenti e meno conosciuti della Collezione Salce proponendone le creazioni più recenti: quelle che, dal secondo dopoguerra fino al 1962 – anno estremo tanto dell’attività collezionistica quanto della vita di Nando Salce – “raccontano lo straordinario momento storico […]

  

Monica Biancardi e il ritratto delle “Mani”. Il libro pubblicato da Contrasto mette in scena scatti quotidiani.

b48fa364-5c70-4898-849f-e4e4302e17d7b1f1a32a-cd64-4835-82fe-f615c29d0ba3aeac7c00-da62-42b5-8092-65fdf8a559be

“Se ciascuno nel modo di porgere le mani diventava un po’ il protettore della propria scelta di vita e del proprio mestiere, allora mi è stato chiaro che avrei dovuto tentare di trasformare quei mezzi busti in icon” (Monica Biancardi) Contrasto pubblica il libro di Monica Biancardi Manodopera, volume in cui sono raccolti gli scatti nati dal progetto di dare risalto a una parte del corpo in particolare: le mani. Iniziato vent’anni fa, il progetto RITRATTI ha vinto numerosi premi ed è stato esposto in numerose mostre personali in Italia e all’estero. L’ultima tappa è stata al Museo di Roma […]

  

Un Banksy mondiale a Palazzo Medici Riccardi a Firenze. Le sue opere sono l’evoluzione della Pop Art, crocifiggono il potere e vivono di inaudita potenza mediatica.

1920px-banksy_girl_and_heart_balloon_2840632113stevejobs_banksy_rcbanksy-tutto-quello-che-non-sappiamo84039-banskybanksy-nyc-ghetto-4life-2013-1d7hftxdivxxvm.cloudfront.net661665a9-1e8a-4b9b-9b54-77f1e151d289banksy murales-2bimba palloncino banksy murale-2

E’ aperta  fino al 24 febbraio 2019 a Palazzo Medici Riccardi a Firenze   la mostra “BANKSY This is not a photo opportunity”, promossa e prodotta da MetaMorfosi Associazione Culturale, con il patrocinio di Firenze Città Metropolitana il sostegno della Regione Toscana e la collaborazione di Mus.e.  Lasciatemelo dire, è il grande evento artistico dell’anno 2018 in Italia. L’ho percepito dopo aver visto la mostra.  Strano mi direte, ma nessuno lo ha mai visto, nessuno conosce il suo viso, non esistono foto che lo mostrino; eppure BANKSY esiste in maniera dirompente attraverso le sue opere di inaudita potenza etica, evocativa e mediatica. Originario di Bristol, genericamente inquadrato nei […]

  

Gianfranco Baruchello. Al MATA di Modena il linguaggio multimediale dell’artista italiano, intellettuale di chiara fama, che radiografò la cultura francese.

baruchelloGianfranco Baruchello, Doux comme saveur (A partire dal dolce), 1978 (Cooper)Gianfranco Baruchello, Doux comme saveur (A partire dal dolce), 1978 (Guattari)Gianfranco Baruchello, Doux comme saveur (A partire dal dolce), 1978 (Lascault)Gianfranco Baruchello, Doux comme saveur (A partire dal dolce), 1978 (Klossowsky)Gianfranco Baruchello, Doux comme saveur (A partire dal dolce), 1978 (Lyotard)

E’ stata prorogata fino al 4 novembre 2018 l’apertura al pubblico di Doux comme saveur (A partire dal dolce), videoinstallazione di Gianfranco Baruchello prodotta da FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE e realizzata in collaborazione con il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e la Fondazione Baruchello, Roma. I video che compongono l’installazione, proiettati negli spazi del MATA – Ex Manifattura Tabacchi per la prima volta dopo il recente restauro delle pellicole originali, sono parte di un progetto dell’artista sul sapore dolce, con interviste a filosofi, critici, poeti e artisti della cultura francese. Nel 1978 Baruchello concepisce un progetto che […]

  

Jon Rafman, il viaggiatore mentale. Alla Galleria Civica di Modena la prima mostra italiana dell’artista canadese che opera nel multimediale.

2(7)3(2)1) Jon Rafman, Dream Journal 2016-2017, 20172) Jon Rafman, Dream Journal 2016-2017, 201717) Jon Rafman16) Jon Rafman, Kool-Aid Man in Second Life, 2008-20119) Jon Rafman, Erysichthon, 20157) Jon Rafman, Erysichthon, 20156) Jon Rafman, Poor Magic, 2017

FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE presenta Il viaggiatore mentale, la prima ampia personale di Jon Rafman  visitabile fino al 24 febbraio 2019 in un’istituzione Italiana dedicata all’arte contemporanea. La mostra,  è curata da Diana Baldon e presentata dalla Fondazione Fotografia Modena insieme alla Galleria Civica di Modena. La mostra raccoglie una selezione di installazioni multimediali presentate in Italia per la prima volta che ripercorrono la produzione dell’artista canadese a partire dal 2011 ad oggi. Servendosi di linguaggi e supporti diversi, che vanno dalla fotografia al video, dalla scultura all’installazione, Rafman indaga la fusione sempre più indistinta tra la realtà e la […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018