Un capolavoro di Michelangelo Anselmi, l’Adorazione del Bambino, restaurato ed esposto a Milano nella B.I.G. Borsa Italiana Gallery a Palazzo Mezzanotte.

da-sx-verso-dx-il-ceo-di-EPM-Carmine-Esposito-e-il-ceo-di-ELITE-Luca-Peyranoquadro-anselmiMichelangelo Anselmi_Adorazione_Napoli, Museo e Real Bosco di Ca

                                                             L’Adorazione del bambino di Michelangelo Anselmi (Lucca 1491-1492/ Parma 1556 ), capolavoro del Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli restaurato grazie al progetto Rivelazioni – Finance for Fine Arts promosso da Borsa Italiana, è esposto  fino al 31 ottobre 2018 a Milano nella B.I.G.-Borsa Italiana Gallery, lo spazio espositivo all’interno di Palazzo Mezzanotte, in occasione dell’ELITE Day, la prima conferenza internazionale dedicata al network globale delle società ELITE. L’opera è stata restaurata grazie al contributo di EPM azienda entrata in ELITE nel 2012 e certificata dal 2015. Il quadro e il restauro. Nel quadro, di provenienza farnesiana, Michelangelo Anselmi raffigura la scena dell’Adorazione del Bambino con grande intimità […]

  

Il Palazzo del Quirinale a Roma, residenza del Presidente della Repubblica Italiana. E’ un capolavoro architettonico e artistico da visitare.

ingresso_palazzo_del_quirinaleveduta_dal_basso_del_palazzo_del_quirinale220px-Gregory_XIIIroma_cappella_paolina_al_quirinaleroma_-_palazzo_quirinale_cortile_internopalazzo_del_quirinale_-_studio_del_presidenteroma_sala_dei_corazzieri_al_quirinale7087a2a41cd4a715ff12daf0cfa8bfa2

Se siete a Roma non perdetevi l’ eccezionale visita al Palazzo del Quirinale. Vi hanno abitato ben trenta papi, da Gregorio XIII nel 1572 a Pio IX nel 1870. E poi quattro re d’Italia, da Vittorio Emanuele II dopo il 1870 fino a Umberto I nel 1946. Da quando ne uscì, sconfitto insieme con la monarchia nel referendum di quell’anno, è stata la residenza di dodici Presidenti della Repubblica italiana, da Enrico De Nicola a Sergio Mattarella. Ed è stato quest’ultimo che a partire dal 23 giugno 2015 ha voluto aprire ai cittadini il palazzo del Quirinale tutti i giorni affidando […]

  

Armi e potere nell’Europa del Rinascimento. L’arte militare in mostra a Roma tra la fortezza di Castel Sant’Angelo e Palazzo Venezia.

80645-02_Armi_e_Potere194544413-6381ac55-35af-4f3c-95f7-ef37f64686d8Armi e poterecache_cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_047bc6d94a5cf0a030461c4021a7afc3armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1049armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1050armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1054armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1056armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1055Armi e poterearmi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1065

ARMI E POTERE nell’Europa del Rinascimento è una mostra in corso fino all’11 novembre 2018 nella doppia sede di Palazzo Venezia e Castel Sant’Angelo, a Roma. La mostra, ideata e prodotta dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, in collaborazione con il Polo Museale dell’Emilia Romagna, è curata da Mario Scalini, esperto riconosciuto del settore e Direttore del Polo Museale dell’Emilia Romagna. Tra Palazzo Venezia e Castel Sant’Angelo saranno esposti circa160 pezzi tra armature intere, armi da difesa e da offesa, armi da fuoco, elmetti, spade, corsaletti, balestre e schiniere. Il catalogo, edito da Silvana editoriale, si avvale inoltre del contributo di Massimo Carlo Giannini, […]

  

Recuperato il prezioso affresco cinquecentesco dalla chiesa della Madonna della Misericordia a Accumoli. Fu danneggiato dal Sisma Centro Italia.

1533744834595_P_20180807_174015_vHDR_Auto1533744858909_IMG_1243

I tecnici del MiBAC coordinati dall’Unità di Crisi e di Coordinamento Regionale del Lazio hanno effettuato un intervento urgente di prevenzione di ulteriori danni e dissesti con il recupero e messa in sicurezza di un affresco cinquecentesco della Chiesa di Santa Maria della Misericordia ad Accumoli. “Grazie alla professionalità, la passione e lo spirito di servizio dei funzionari del MiBAC e del personale di tutti i corpi coinvolti in questa operazione – ha dichiarato il Ministro per i beni e le attività culturali,– prosegue l’attività di recupero dello straordinario patrimonio culturale presente nei territori colpiti dal sisma dell’Italia centrale. Un’opera […]

  

L’alabardiere di Pontormo. Una mostra a Palazzo Pitti sull’illustre fiorentino fa rientrare momentaneamente in Italia il magnifico ritratto dell’alabardiere oggi al Getty Museum di Los Angeles.

268px-Jacopo_Pontormo_-_Halberdier_-_WGA18101ddc4ca80a287441d332dbd08d42f0871_L6701 Figuraimage001

Insomma, chi era l’Alabardiere? Il magnifico ritratto eseguito da Pontormo, oggi conservato al Getty Museum di Los Angeles (che lo acquistò nel 1989 alla più che considerevole cifra di 32,5 milioni di dollari), ritrova la strada per Firenze dopo quasi 30 anni in occasione della mostra Incontri miracolosi: Pontormo dal disegno alla pittura, curata da Bruce Edelstein  ospitata nella Sala delle Nicchie di Palazzo Pitti. Da molti anni si disquisisce intorno a chi sia stato il bel giovane, elegantemente vestito, con il capo coperto da una berretta rossa ornata di una spilla d’oro, armato di alabarda e con la spada […]

  

Il Parmigianino a Praga in una mostra al Palazzo d’Estate della regina Anna.

1526567241773_Image000021526567279099_Image000041526567332987_Image000161526567351680_Image000181526567433426_Image000241526567373447_Image00021

La mostra d’arte “Parmigianino. Grafica e fortuna critica”, a cura della Fondazione Eleutheria in collaborazione con l’Ufficio della Presidenza della Repubblica Ceca e l’Amministrazione del Castello di Praga, si compone di autentici disegni e incisioni originali del maestro capostipite del Manierismo europeo, Girolamo Francesco Maria Mazzola, detto il Parmigianino (Parma 1503 – Casalmaggiore 1540). Una “maniera” che, di fatto, il pittore emiliano traferì non solo sulla “tela”, realizzando capolavori d’inestimabile bellezza, ma anche in disegni e incisioni. Già ai suoi tempi, infatti, il Parmigianino fu considerato un grande maestro del disegno, rappresentando, nelle sue opere, figure, spesso protagoniste di scene […]

  

Vandalizzata la tomba del Beato Angelico. Vandali in azione in Santa Maria sopra Minerva a Roma, su un monumento di Isaia da Pisa, capolavoro del Quattrocento.

vandali-roma-tomba-beato-angelicoisaia-da-pisa-tomba-beato-angelico

“Uno sfregio gravissimo che denota una totale mancanza di rispetto per il luogo e per l’oggetto in sé”, sono le parole di Arianna Cajano, la funzionaria della Soprintendenza di Roma che dovrà redigere il progetto di restauro della tomba del Beato Angelico. Il monumento tombale è a Roma e qui riposa il grande pittore, il cui  nome originario era Guido di Pietro (Vicchio- 1395 circa – Roma 1455), poi entrato in convento col nome di fra’ Giovanni da Fiesole.  Il vandalico gesto è del 7 aprile 2018 e il sepolcro del grande maestro dell’arte italiana, che tentò di coniugare i […]

  

La Resurrezione di Piero Della Francesca e la seduzione della prospettiva. In occasione della Pasqua al Museo Civico di Sansepolcro, ecco il Piero pittore e matematico.

IMG_5837IMG_5820IMG_1599IMG_1607IMG_16046- modello per studio di prospettiva(1)IMG_1590IMG_5817IMG_15925- modello per studio di prospettivaIMG_1603IMG_1605

In concomitanza con la presentazione dei restauri della Resurrezione di Piero della Francesca, presso il Museo Civico di Sansepolcro, è aperta la mostra “Piero Della Francesca. La seduzione della prospettiva”. L’esposizione, curata da Filippo Camerota e Francesco P. Di Teodoro, e promossa dal Comune di Sansepolcro, è un progetto del Museo Galileo di Firenze con la collaborazione della Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia ed è organizzata da Opera Laboratori Fiorentini.   Per Mauro Cornioli, Sindaco di Sansepolcro: “E’ un gran privilegio poter rappresentare l’amministrazione comunale di Sansepolcro quando è svelato al mondo, dopo lunghi anni di restauro, il vero colore di […]

  

La Galleria Nazionale dell’Umbria compie cento anni (1918-2018). Ora tutta l’Umbria è in mostra a Perugia.

Antonio da Fabriano, Crocifisso. 1452 tempera dipintaMadonna con il Bambino e San Giovanni Battista, Scuola peruginesco-pintoricchiesca, prima metà del sec. XVI, tempera su tavolaGentile da Fabriano. 1420-23. tempera su tavolaAnonimo del XV secolo, San Sebastiano. Legno di pioppo dipinto a tempera, XV secolo.Ottaviano Nelli, Madonna con Bambino, Trinita', santi, Cherubini. 1403. Tempera su tavola04, fine del restauro- ph. S. BelluGonfalone di Corciano, Bendetto Bonfigli, 1472. tempera su telaPietro Perugino, San Girolamo. 1470-80, affresco staccato

L’esposizione ripropone, attraverso 130 opere di autori quali Arnolfo di Cambio, Gentile da Fabriano, Niccolò di Liberatore, Benozzo Gozzoli, Pintoricchio e Perugino, la sorprendente ricchezza di forme d’arte che fiorirono in Umbria tra Medioevo e Rinascimento. Nel 2018 si celebrano i cento anni della Galleria Nazionale dell’Umbria, uno dei più importanti musei d’Italia – fondato il 17 gennaio 1918 – che vanta una straordinaria collezione di capolavori di artisti come Duccio, Beato Angelico, Piero della Francesca, Pintoricchio, Perugino e Pietro da Cortona. Molte sono le iniziative in programma per celebrare l’evento, pensate per promuovere e valorizzare l’arte della regione, con […]

  

Cola dell’Amatrice, maestro dell’arte italiana del ‘500, brilla in una grandiosa mostra disseminata ad Ascoli Piceno.

?????????????????????????????????????????????????????????????Cola dell'Amatrice Istituzione dell'EucarestiaCola Dell' Amatrice, Crocefisisone , Tacuino della Biblioteca Comunale di fermoCola dell'Amatrice, Madonna AddolorataCola dell'Amatrice, Trittico di Appignano del Tronto, Ascoli Piceno Pinacoteca CivicaMG_4722b okCola dell'Amatrice, Sibilla, Ascoli Piceno , Pinacoteca CivicaCola dell'Amatrice, Sibilla 2, Ascoli Piceno, Pinacoteca CivicaCola dell'Amatrice, trittico di Piagge, Ascoli Piceno, Pinacoteca Civicaimagemail

Ecco  ad Ascoli Piceno la mostra “Cola dell’Amatrice da Pinturicchio a Raffaello”, aperta fino al 15 luglio 2018,  la terza delle manifestazioni del progetto “Mostrare le Marche”, un programma di importanti rassegne d’arte nato per volontà della Regione allo scopo di valorizzare ulteriormente il patrimonio culturale regionale nel biennio 2017/2018. Una mostra imperdibile, ve lo assicuro, perché grandiosa, espressiva del suo tempo e con opere di committenza sacra veramente incredibili e testimoniali. In questo imperdibile tour alla ricerca della bellezza entra in gioco Ascoli Piceno, una delle città più belle d’Italia, la quale possiede un considerevole patrimonio storico, artistico e […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018