“Cinema à la Carte”. Cibo, cinema e storia in un prezioso e documentato libro di Stefano Giani.

cinema_la_carte_1images8avarie-524518.250x184imagesindex5images6

“Come studioso e lettore ho cercato a lungo un libro che spiegasse nello specifico  quali legami intercorressero fra cibo, cinema e storia. Non ce n’erano. Allora l’ho scritto”. Sono parole di Stefano Giani, collega e giornalista de Il Giornale, che ha da poco dato alle stampe un prezioso e  storico volume dal titolo “Cinema à la carte” edito da Gremese.  Scritto con linguaggio piano e tecnico,  accompagnato da immagini documentaristiche che ritagliano il cibo sullo schermo fin dalla nascita della Settima Arte, ovvero dai Fratelli Lumière, il libro di Giani va battezzato benevolmente  per la sua  utilità  e il suo […]

  

L’occhio cinematico. Arti visive e cinema in colloquio alla Galleria A Arte Invernizzi di Milano.Una singolare lettura tra diversi linguaggi.

24_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201603_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201611_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201605_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201626_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201623_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201602_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201633_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201601_L_Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201627_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201612_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201632_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201617_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_201606_L'Occhio_Cinematico_A_arte_Invernizzi_2016

La galleria A arte Invernizzi fa vivere con raffinatezza di approccio il linguaggio di più arti, in questo caso arti visive e cinema, nella mostra “L’Occhio Cinematico” a cura del regista cinematografico e filmmaker Francesco Castellani. Da sempre e da più artisti si è cercato di far dialogare le arti tra Otto e Novecento, in particolar modo le avanguardie. Poesia, musica, pittura hanno spesso trovato idealità e poetiche di racconto comuni. L’approccio cui si assiste adesso nella mostra milanese in uno spazio che da tempo è divenuto “tempio” dell’arte analitica, dell’astrattismo e della geometria, dell’arte cinetica e dell’arte optical fa […]

  

Hans Richter e la storia delle avanguardie del ‘900. Al Museo d’Arte Lugano una mostra celebra l’illustre artista tedesco.

                         La lunga e movimentata esistenza di Hans Richter è strettamente intrecciata alle vicende storiche e artistiche del secolo scorso, che lo hanno visto collaborare e dialogare con alcuni tra i principali esponenti dell’arte di quel tempo, da Marcel Duchamp a Kazimir Malevic, da Theo van Doesburg a Kurt Schwitters, da Max Ernst a Sergej Ejzenštejn.Dopo gli esordi espressionisti nella Berlino dei primi anni dieci, tra il 1916 e il 1918 Richter è stato, accanto a Tzara, Ball, Arp e Janco, uno dei protagonisti della straordinaria stagione del Dadaismo zurighese e negli anni immediatamente successivi uno dei pionieri del cinema […]

  

Ugo Nespolo. Un pilastro della nuova immagine italiana in mostra ad Acqui Terme.

Al Palazzo del Liceo Saracco ad Acqui Terme (finanziata dalla Regione Piemonte e dal Gruppo EGEA, divenuto negli ultimi anni principale sostenitore delle iniziative culturali cittadine) con il titolo “Le stanze dell”immagine” è aperta l’antologica  che quest’anno rende omaggio ad Ugo Nespolo, uno dei protagonisti dell’arte italiana contemporanea. L’artista, nato nel 1941 a Mosso (BI), si è diplomato  all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e si è  laureato  in Lettere Moderne. Il suo è un curriculum significativo che parte fin dagli anni Sessanta. E’  vissuto a New York negli anni  della nascente Pop Art, mentre negli anni Settanta ha […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020