Lutero e Cranach nelle Collezioni Medicee. I volti della Riforma in una sensazionale mostra agli Uffizi di Firenze. Un segno dei tempi.

I-volti-della-Riforma.Lutero-e-Cranach-nelle-collezioni-medicee_civita_studies_fullLucas-Cranach-il-Vecchio-bottega.-Ritratto-di-Martin-Lutero-1543-Firenze-Gallerie-degli-Uffizi-Galleria-delle-Statue-e-delle-Pitture_civita_exhibitions_galleryLucas-Cranach-il-Vecchio-bottega.-Ritratto-di-Martin-Lutero-1529-Firenze-Gallerie-degli-Uffizi-Galleria-delle-Statue-e-delle-Pitture_civita_exhibitions_galleryLucas-Cranach-il-Vecchio-bottega-Ritratto-di-Federico-III-detto-il-Saggio-principe-elettore-di-Sassonia-1533-Olio-su-tavola-Firenze-Gallerie-deg_civita_exhibitions_galleryLucas-Cranach-il-Vecchio-bottega.-Ritratto-di-Caterina-von-Bora-1529-Firenze-Gallerie-degli-Uffizi-Galleria-delle-Statue-e-delle-Pitture_civita_exhibitions_galleryLucas-Cranach-il-Vecchio-bottega-Ritratto-di-Filippo-Melantone-1543-Firenze-Gallerie-degli-Uffizi-Galleria-delle-Statue-e-delle-Pitture_civita_exhibitions_galleryAlbrecht-Duerer-Filippo-Melantone-1526-ca-Disegno-a-penna-e-inchiostro-su-carta-Firenze-Museo-Horne_civita_exhibitions_gallery

Il 31 ottobre 1517 vennero affisse alla porta della Schlosskirche di Wittembergle “Novantacinque tesi” contro la prassi della vendita delle  indulgenze e l’autorità del papa, evento che aprì la strada alla Riforma protestante. Per celebrare la ricorrenza del cinque centenario( 31 ottobre 2017)  gli Uffizi hanno presentato  in una mostra, allestita in Sala Detti, un prezioso nucleo di dipinti di soggetto luterano appartenenti alle collezioni medicee.  Segno dei tempi. Sono  esposte infatti le icone della nuova Chiesa riformata: i ritratti di Martin Lutero e di Filippo Melantone, i due teologi promotori del movimento riformatore; di Lutero, già monaco agostiniano, e […]

  

Lorenzo Lotto dialoga con Leopardi. Una eccezionale mostra a Recanati con capolavori folgoranti, racconta e svela gli stati mutevoli dell’animo umano.

Annunciazione-per-luisaannunciazione-gatto1200px-Lotto-lorenzo-self-portrait-31862-p500

Mi è caro ricordare che nelle Sale del Museo – Antico Tesoro della Santa Casa sono custodite ed esposte nove tele di Lorenzo Lotto, uno dei più grandi pittori del Cinquecento europeo, che ha operato nelle Marche nel corso di tutta la prima metà del secolo XVI, lasciando un’importante testimonianza della sua attività a Recanati, Cingoli, Iesi, Monte San Giusto, Loreto. Proprio nelle Marche, a Loreto, il pittore, ormai stanco e anziano, decise di fermarsi e trovare un approdo sereno alla sua esistenza travagliata, facendosi “oblato” della Santa Casa, offrendo se stesso e la sua arte al servizio del Santuario, […]

  

L’arte della Predicazione tra ‘400 e ‘700. A Loreto nel Museo della Santa Casa, l’arte che salva con opere di Crivelli, Lotto e Guercino.

phoca_thumb_l_6_%20il%20taglio%20del%20nastrophoca_thumb_l_1_%20dott_%20paolo%20bedeschi%20amministratore%20unico%20artifex%20international%20e%20prof_%20giovanni%20morellophoca_thumb_l_3_%20conferenza%20stampaphoca_thumb_l_9_%20allestimentophoca_thumb_l_14_%20allestimentophoca_thumb_l_13_%20allestimentophoca_thumb_l_12_%20allestimentophoca_thumb_l_11_%20allestimentophoca_thumb_l_10_%20allestimentophoca_thumb_l_9_%20allestimento

Aperta presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto la mostra “L’arte che salva. Immagini della predicazione tra Quattrocento e Settecento. Crivelli, Lotto, Guercino”, a cura di Francesca Coltrinari e Giuseppe Capriotti dell’Università di Macerata, finalizzata alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio artistico e culturale dei luoghi colpiti dal sisma ed al rilancio dal punto di vista turistico ed economico degli stessi. La mostra apre il ciclo di eventi “Mostrare le Marche”, il progetto Biennale della Regione Marche che ha preso il via con Loreto e ha visto nel 2017, ulteriori mostre a Macerata e Ascoli Piceno, mentre […]

  

Capriccio e Natura, l’Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Nei musei Civici di Macerata la bellezza nei secoli d’oro dell’arte tra ‘500 e ‘600.

imagemailimmagini.quotidiano.net884cad6af2-418d-49c0-95f8-8be4560f3b8fimmagini.quotidiano.net 12immagini.quotidiano.netimmagini.quotidiano.net7immagini.quotidiano.net79immagini.quotidiano.net09immagini.quotidiano.net6

Ecco una mostra di rilievo, italiana, che affronta l’arte fra secoli d’oro; ha per titolo “La mostra Capriccio e Natura: Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita”, coglie l’occasione del temporaneo trasferimento ai Musei civici di Palazzo Buonaccorsi a Macerata dei dipinti della Chiesa di Santa Maria delle Vergini a Macerata per un ripensamento completo di quel cantiere e del suo ruolo nello svolgere artistico nelle Marche alla fine del XVI secolo. Dallo straordinario punto di osservazione maceratese la visuale si apre poi ad abbracciare la pluralità affascinante di presenze artistiche nell’intera regione fra Cinque e Seicento, illuminando […]

  

Pienza celebra Papa Pio II al secolo Enea Silvio Piccolomini. Il Papa che trasformò il luogo natio nella “città ideale” del Rinascimento.

loc 30x4505_Cortile Pal PiccolominiPalazzo piccolomini foto1

Per il secondo anno consecutivo, su iniziativa della Società Esecutori Pie Disposizioni, in collaborazione con Opera-Civita, a Palazzo Piccolomini si celebra l’anniversario della nascita di Enea Silvio Piccolomini, nato nell’antico borgo di Corsignano-Pienza  il 18 ottobre 1405 e salito al soglio pontificio col nome di Pio II. Alla metà del XV secolo, il papa trasformò il luogo natio nella “città ideale” del Rinascimento affidando il progetto a Bernardo Rossellino, che  attraverso le moderne osservazioni sulla prospettiva dette alla città un nuovo assetto urbanistico, architettonico e decorativo in dialogo con il paesaggio della Val d’Orcia. Gli eventi in programma tra settembre […]

  

L’Adorazione dei pastori del Perugino è il capolavoro per Milano 2017 in mostra al Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano.

Q

Il dipinto, una tavola di grandi dimensioni (263×147 cm), proveniente dalla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, è ospitato dal 20 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018, al Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano. L’opera è il capolavoro indiscusso della maturità di Pietro Vannucci, detto il Perugino (Città della Pieve, Perugia 1448/50 – Fontignano, Perugia, 1523) e fa parte di un polittico eseguito per la chiesa di sant’Agostino a Perugia, su commissione dei frati agostiniani nel 1502. Per la sua realizzazione ci vollero più di vent’anni e, alla morte del pittore, mancavano ancora alcune rifiniture. Si trattava per la verità […]

  

Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi in mostra al Castello di Novara. Dal Rinascimento al Neoclassico, in rassegna le grandi scuole italiane dell’arte.

0de0e7d2058a27c3c15200ca0bcebb0f_LSgarbi_con_Chiamparino_alla_mostralow-6676-800-600-8068283-23_cantarinidettagliosalalow-6673-800-600-80dettagliosalablulow-6672-800-600-80sala_mostraLOW-6677-800-600-80JS7OY3AC7888-kp1-U1101222625559sFB-1024x576@LaStampa.it

E’ una mostra superba quella messa in piedi da Vittorio  Sgarbi sulle opere di Sgarbi.  All’inaugurazione  il sindaco ricorda che lo stesso Sgarbi ha scelto Novara: “Quando è venuto a Novara e l’abbiamo portato a visitare il Castello, è stato subito attratto dall’ala nord, al primo piano, dove ci sono una decina di stanze di dimensioni ridotte; il posto più adatto per ambientare le sue “stanze segrete”, e credo che sia stata una scelta azzeccata. L’effetto è straordinario”. Dopo aver acquisito, dal 1976, 2800 titoli dei 3500 elencati da Julius von Schlosser nella sua La letteratura artistica, Vittorio Sgarbi capisce “che quadri […]

  

La Visitazione di Luca della Robbia nella restaurata Chiesa di San Leone a Pistoia.

La-Visitazione_Museum-of-Fine-Arts-BostonLa-Visitazione_Volto-di-Maria-dopo-il-restauro-Opificio-delle-Pietro-Dure-di-Firenze115439424-96a88067-3638-4d24-8805-1d3683e6edf1115439492-b84b4724-5a1b-488d-b070-2f5d9b1bd71e115439420-f9cac081-1d0c-4764-b5a2-80ac654a0cb6

Nonostante conoscessi quest’opera di Luca della Robbia (Firenze, 1399/1400 circa – Firenze, 1485), ritrovarla nuova ai miei occhi è stato commovente. In quell’incontro evangelico di Maria Madre di Dio con sua cugina Elisabetta lo scultore toscano lascia trasparire una umanità sorprendente. Non mancherà di affascinare anche i molti visitatori che arriveranno a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017. La Visitazione di Luca della Robbia è appena rientrata in patria dalle esposizioni al Museum of Fine Arts di Boston e alla National Gallery di Washington e sarà ammirabile fino al 7 gennaio 2018 in un allestimento a cura della Diocesi e […]

  

Al Castello Aragonese di Otranto in mostra Caravaggio e i caravaggeschi nell’Italia meridionale dalla collezione della Fondazione Longhi.

01_frl_78_ca65b9e80e7d8a4dac224ae2f6194e1b07_frl 16802_frl 12705_frl 17503_frl 7404_frl 13008_frl 13306_frl 106

“Caravaggio sarà piuttosto il primo dell’età moderna […]. Il pubblico cerchi dunque di leggere ‘naturalmente’ un pittore che ha cercato di essere ‘naturale’, comprensibile; umano più che umanistico; in una parola, popolare”. Così scriveva Roberto Longhi.   Dopo lo straordinario successo della mostra dedicata a Steve McCurry nell’estate 2016, il Comune di Otranto e Civita Mostre hanno organizzato fino al 24 settembre 2017, nei suggestivi ambienti del Castello Aragonese una mostra dedicata a Caravaggio e ai pittori caravaggeschi che hanno operato nell’Italia meridionale. Ed è il caso di dire che finalmente il Salento squaderna mostre di grande impegno, bellezza e […]

  

Lo sguardo dell’altro. L’omosessualità nei capolavori dell’arte occidentale in mostra al Museo del Prado.

20170614-636330356916127386_20170614111638-kvAB--656x437@LaVanguardia-Webimg_scolome_20170612-204855_imagenes_lv_terceros_cc40e420-1b2a-4153-a2d7-622c2a60f1d0-kDx--656x831@LaVanguardia-WebErmafrodita-1-696x392img_scolome_20170614-155441_imagenes_lv_terceros_d6a56ce7-9cf5-446f-ace1-620334e8a1c7-kvAB--656x228@LaVanguardia-Web20170614-636330353755085533_20170614111136-kvAB-U423380475973p5D-992x558@LaVanguardia-Webimg_scolome_20170612-204607_imagenes_lv_terceros_d0252f42-d432-409d-b891-416ea70b68b5-kDx--656x1009@LaVanguardia-Webimg_scolome_20170612-204121_imagenes_lv_terceros_a527657f-e875-4cd3-861d-359eeb445251-kDx--656x1231@LaVanguardia-Webimage

Il  Museo del Prado, tempio dell’arte a Madrid   accoglie in questi giorni una mostra sul tema dell’omosessualità, dal titolo “Lo sguardo dell’altro. Scenari per una differenza”. Potrà essere scioccante per i perbenisti l’intera tematica inscenata, ma i capolavori esposti  sono e hanno dell’incredibile. “La mirada del otro. Escenarios para la diferencia.” è infatti il titolo dell’iniziativa del Prado che, fino al 10 settembre, propone un itinerario guidato tra le sue sale pensato per contemplare la realtà storica delle relazioni sentimentali tra persone dello stesso sesso o di identità sessuali “fuori dalla norma”. La mostra si tiene in  occasione della celebrazione […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018