Berengario da Carpi il medico dei Papi del Rinascimento. A Palazzo dei Pio di Carpi-Modena una mostra su uno dei protagonisti assoluti della medicina del Rinascimento.

cs-mostra80795-08_20252c0bf1795cad61bb182486fc7266710Marco-BasaltiNudo-maschile-sdraiato-inizi-XVI-secolo710315aa1abc357ea419a5515961fb6120141009bDSC_0814

Palazzo dei Pio di Carpi/Modena ospita una mostra aperta fino al 16 dicembre 2018, che rilegge e porta d’attualità l’avventura scientifica e umana di  Berengario da Carpi, pseudonimo di Jacopo Barigazzi (Carpi 1460 circa – Ferrara 1530)uno dei protagonisti assoluti della medicina del Rinascimento. L’esposizione, curata da Manuela Rossi e Tania Previdi, ideata e prodotta dal Comune di Carpi – Musei di Palazzo dei Pio, con il patrocinio di Alma Mater Studiorum-Università degli studi di Bologna, dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, in collaborazione con l’Università di Padova, il MUSME (Museo della Medicina) di Padova, il Museo civico Archeologico di Bologna, col contributo di […]

  

Armi e potere nell’Europa del Rinascimento. L’arte militare in mostra a Roma tra la fortezza di Castel Sant’Angelo e Palazzo Venezia.

80645-02_Armi_e_Potere194544413-6381ac55-35af-4f3c-95f7-ef37f64686d8Armi e poterecache_cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_047bc6d94a5cf0a030461c4021a7afc3armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1049armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1050armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1054armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1056armi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1055Armi e poterearmi-e-potere-castel-sant-angelo-palazzo-venezia-roma-2018-img_1065

ARMI E POTERE nell’Europa del Rinascimento è una mostra in corso fino all’11 novembre 2018 nella doppia sede di Palazzo Venezia e Castel Sant’Angelo, a Roma. La mostra, ideata e prodotta dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, in collaborazione con il Polo Museale dell’Emilia Romagna, è curata da Mario Scalini, esperto riconosciuto del settore e Direttore del Polo Museale dell’Emilia Romagna. Tra Palazzo Venezia e Castel Sant’Angelo saranno esposti circa160 pezzi tra armature intere, armi da difesa e da offesa, armi da fuoco, elmetti, spade, corsaletti, balestre e schiniere. Il catalogo, edito da Silvana editoriale, si avvale inoltre del contributo di Massimo Carlo Giannini, […]

  

Recuperato il prezioso affresco cinquecentesco dalla chiesa della Madonna della Misericordia a Accumoli. Fu danneggiato dal Sisma Centro Italia.

1533744834595_P_20180807_174015_vHDR_Auto1533744858909_IMG_1243

I tecnici del MiBAC coordinati dall’Unità di Crisi e di Coordinamento Regionale del Lazio hanno effettuato un intervento urgente di prevenzione di ulteriori danni e dissesti con il recupero e messa in sicurezza di un affresco cinquecentesco della Chiesa di Santa Maria della Misericordia ad Accumoli. “Grazie alla professionalità, la passione e lo spirito di servizio dei funzionari del MiBAC e del personale di tutti i corpi coinvolti in questa operazione – ha dichiarato il Ministro per i beni e le attività culturali,– prosegue l’attività di recupero dello straordinario patrimonio culturale presente nei territori colpiti dal sisma dell’Italia centrale. Un’opera […]

  

L’alabardiere di Pontormo. Una mostra a Palazzo Pitti sull’illustre fiorentino fa rientrare momentaneamente in Italia il magnifico ritratto dell’alabardiere oggi al Getty Museum di Los Angeles.

268px-Jacopo_Pontormo_-_Halberdier_-_WGA18101ddc4ca80a287441d332dbd08d42f0871_L6701 Figuraimage001

Insomma, chi era l’Alabardiere? Il magnifico ritratto eseguito da Pontormo, oggi conservato al Getty Museum di Los Angeles (che lo acquistò nel 1989 alla più che considerevole cifra di 32,5 milioni di dollari), ritrova la strada per Firenze dopo quasi 30 anni in occasione della mostra Incontri miracolosi: Pontormo dal disegno alla pittura, curata da Bruce Edelstein  ospitata nella Sala delle Nicchie di Palazzo Pitti. Da molti anni si disquisisce intorno a chi sia stato il bel giovane, elegantemente vestito, con il capo coperto da una berretta rossa ornata di una spilla d’oro, armato di alabarda e con la spada […]

  

Il Parmigianino a Praga in una mostra al Palazzo d’Estate della regina Anna.

1526567241773_Image000021526567279099_Image000041526567332987_Image000161526567351680_Image000181526567433426_Image000241526567373447_Image00021

La mostra d’arte “Parmigianino. Grafica e fortuna critica”, a cura della Fondazione Eleutheria in collaborazione con l’Ufficio della Presidenza della Repubblica Ceca e l’Amministrazione del Castello di Praga, si compone di autentici disegni e incisioni originali del maestro capostipite del Manierismo europeo, Girolamo Francesco Maria Mazzola, detto il Parmigianino (Parma 1503 – Casalmaggiore 1540). Una “maniera” che, di fatto, il pittore emiliano traferì non solo sulla “tela”, realizzando capolavori d’inestimabile bellezza, ma anche in disegni e incisioni. Già ai suoi tempi, infatti, il Parmigianino fu considerato un grande maestro del disegno, rappresentando, nelle sue opere, figure, spesso protagoniste di scene […]

  

La Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya. ll silenzio sulla tela in capolavori del barocco europeo in mostra ai Musei reali di Torino.

80247-toInvito-Il-silenzio-sulla-tela-conferenza-stampa86470fc32b287e5d52f43f6a0fc517b2b4053Francisco-de-Palacios_Tavola-1645-50_collezione-privata_preview-750x496G_e9deb25fc5

I Musei Reali presentano a Torino, fino al 30 settembre 2018, nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda, una mostra di pittura rara e preziosa, dedicata al genere della natura morta, che nasce dalla collaborazione con Bozar – Palais des Beaux-Arts di Bruxelles e che si avvale della partnership con Intesa Sanpaolo. Con “Il silenzio sulla tela. Natura morta spagnola da Sánchez Cotán a Goya”, questo il titolo della mostra, il Belgio e l’Italia si uniscono per costruire un omaggio alla Spagna. Intorno alle prove di grandi artisti come Sánchez Cotán, Juan de Zurbarán, Meléndez e Goya, la mostra traccia il percorso di sviluppo di questo genere su […]

  

Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari. La mostra dislocata su tre sedi(Novara, Vercelli, Varallo Sesia)in Piemonte.

EW0A278471991-01_Gaudenzio-Ferrari-Storie-della-vita-di-Ges_C3_B9-Chiesa-di-Santa-Maria-delle-Grazie-Varallo_foto gaudenzio ferrarigaudenzio-ferrari80I8FWNH7032-7699-klJC-U111071745369dq-1024x576@LaStampa.itEW0A7085gaudenzio_rinascimento-cover

Finalmente una grande mostra su Gaudenzio Ferrari, un artista che nel Cinquecento venne ritenuto da Giovanni Paolo Lomazzo –insieme a Mantegna, Michelangelo, Polidoro da Caravaggio, Leonardo, Raffaello e Tiziano– uno dei sette “Governatori” nel “Tempio della Pittura”. La mostra “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari” coinvolgerà, fino  al 1 luglio 2018, tre città del Piemonte – Novara (Castello), Vercelli (L’Arca) e Varallo Sesia (Pinacoteca e Sacro Monte) – estendendosi, al di là delle sedi espositive, in chiese ed edifici delle città e del territorio, dove sono presenti affreschi e altre opere del Maestro. Per la sede di Varallo è prevista la […]

  

I Misteri della Cattedrale. Luci accese sulla Cattedrale di Piacenza e sul suo Museo. Meraviglie nel labirinto del sapere.

00219_4001_0003_100430_022158_19

Il progetto offre l’apertura del nuovo allestimento del Museo del Duomo cui si integra uno straordinario percorso di salita che, attraverso luoghi segreti, conduce fino alla cupola del Guercino. In più, dal 7 aprile al 7 luglio, una mostra riporta alla luce alcuni dei più preziosi codici miniati medievali, come il Libro del Maestro o il Salterio di Angilberga, appartenenti al patrimonio archivistico piacentino. Dopo il successo di “Guercino a Piacenza”, che ha visto oltre 100.000 persone salire all’interno della cupola della Cattedrale per ammirare gli affreschi di Guercino, il Duomo ritorna a essere il fulcro della vita culturale piacentina. […]

  

La Galleria Nazionale dell’Umbria compie cento anni (1918-2018). Ora tutta l’Umbria è in mostra a Perugia.

Antonio da Fabriano, Crocifisso. 1452 tempera dipintaMadonna con il Bambino e San Giovanni Battista, Scuola peruginesco-pintoricchiesca, prima metà del sec. XVI, tempera su tavolaGentile da Fabriano. 1420-23. tempera su tavolaAnonimo del XV secolo, San Sebastiano. Legno di pioppo dipinto a tempera, XV secolo.Ottaviano Nelli, Madonna con Bambino, Trinita', santi, Cherubini. 1403. Tempera su tavola04, fine del restauro- ph. S. BelluGonfalone di Corciano, Bendetto Bonfigli, 1472. tempera su telaPietro Perugino, San Girolamo. 1470-80, affresco staccato

L’esposizione ripropone, attraverso 130 opere di autori quali Arnolfo di Cambio, Gentile da Fabriano, Niccolò di Liberatore, Benozzo Gozzoli, Pintoricchio e Perugino, la sorprendente ricchezza di forme d’arte che fiorirono in Umbria tra Medioevo e Rinascimento. Nel 2018 si celebrano i cento anni della Galleria Nazionale dell’Umbria, uno dei più importanti musei d’Italia – fondato il 17 gennaio 1918 – che vanta una straordinaria collezione di capolavori di artisti come Duccio, Beato Angelico, Piero della Francesca, Pintoricchio, Perugino e Pietro da Cortona. Molte sono le iniziative in programma per celebrare l’evento, pensate per promuovere e valorizzare l’arte della regione, con […]

  

Cola dell’Amatrice, maestro dell’arte italiana del ‘500, brilla in una grandiosa mostra disseminata ad Ascoli Piceno.

?????????????????????????????????????????????????????????????Cola dell'Amatrice Istituzione dell'EucarestiaCola Dell' Amatrice, Crocefisisone , Tacuino della Biblioteca Comunale di fermoCola dell'Amatrice, Madonna AddolorataCola dell'Amatrice, Trittico di Appignano del Tronto, Ascoli Piceno Pinacoteca CivicaMG_4722b okCola dell'Amatrice, Sibilla, Ascoli Piceno , Pinacoteca CivicaCola dell'Amatrice, Sibilla 2, Ascoli Piceno, Pinacoteca CivicaCola dell'Amatrice, trittico di Piagge, Ascoli Piceno, Pinacoteca Civicaimagemail

Ecco  ad Ascoli Piceno la mostra “Cola dell’Amatrice da Pinturicchio a Raffaello”, aperta fino al 15 luglio 2018,  la terza delle manifestazioni del progetto “Mostrare le Marche”, un programma di importanti rassegne d’arte nato per volontà della Regione allo scopo di valorizzare ulteriormente il patrimonio culturale regionale nel biennio 2017/2018. Una mostra imperdibile, ve lo assicuro, perché grandiosa, espressiva del suo tempo e con opere di committenza sacra veramente incredibili e testimoniali. In questo imperdibile tour alla ricerca della bellezza entra in gioco Ascoli Piceno, una delle città più belle d’Italia, la quale possiede un considerevole patrimonio storico, artistico e […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018