Carosello. Pubblicità e Televisione 1957 –1977. Una spettacolare mostra che racconta la fiabesca rivoluzione dell’Italia e dei suoi consumi.

3193765-immagine-sitoProduzione-Pagot-Calimero-pubblicità-per-Ava-Mira-Lanza-1965-vetrofania_-Collezione-Galleria-LIMAGE-Alassio-SV-697x1024imagesUDMIIRCIcropcarosello

Alla Fondazione Magnani-Rocca si apre un nuovo capitolo nell’indagine della storia della Pubblicità in Italia. La mostra “Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977” – allestita alla Villa dei Capolavori, sede della Fondazione a Mamiano di Traversetolo presso Parma fino all’8 dicembre 2019 – segue infatti dopo due anni la prima esposizione dedicata alla storia della pubblicità dal 1890 al 1957, che fu l’occasione per ripercorrere la nascita e l’evoluzione della comunicazione pubblicitaria e in particolare del manifesto, permettendo al visitatore di comprenderne la genesi, dai primi schizzi ai bozzetti, fino al manifesto stampato. Se in quella prima tappa della storia della […]

  

Alla scoperta dei Giardini d’Europa, capolavori in mostra alla Reggia di Venaria-Torino.

100d35ab3628b3deaf507509c9e191a4-508x505arte-mostre-748336.610x43180088cd7452255dd667b1370ff4edc982e6c9.jpg--giardini_d-europa_wilanow_1viaggio-attraverso-i-giardini-europa-mostra-venaria-2019-633x400giardini_d_europa_04_Jan-van-Nickelen_Veduta-del-giardino-di-Wilhemshoeheindex

La Reggia di Venaria a Torino  ospita  fino al 20 ottobre 2019 nelle  Sale delle Arti la mostra Viaggio attraverso i Giardini d’Europa. Da André Le Nôtre a Henry James. Architetti, paesaggisti, principi, scrittori, intellettuali, eruditi percorrono per secoli l’Europa, visitando giardini, ammirando paesaggi e traendo da essi ispirazione. I taccuini, le lettere, i diari pubblicati o rimasti negli archivi consentono di ricostruirne gli itinerari e di compiere un viaggio ideale attraverso i luoghi di bellezza, testimoni della storia e della cultura di un continente. Venaria Reale (Torino) – Lungo queste trame di viaggio si struttura la mostra, ripartita in […]

  

Il Festival Muse Salentine, rassegna internazionale di musica classica, al via ad Alessano nel Salento. Un evento grandioso voluto dal mecenate Charles Adriaenssen che qui abita in taluni mesi dell’anno.

untitled294242fb74dcca9fd5ed201ca32910e3PROGRAMMA FESTIVAL MUSE SALENTINE 2019-2-2Hausmusik Ensemble©Hausmusik EnsembleYehudi_MenuhinCharlesAdriaenssen-300x200Adriaenssen-1Adriaenssen-2images9J7L72IDimagesDVQUGYR0trio busch 2

Il Festival Muse Salentine è una manifestazione musicale e culturale, ovvero una rassegna internazionale di musica classica che si svolge nel Basso Salento, nella cittadina di Alessano/Le,durante il periodo estivo, da luglio a settembre. Alessano è stata la terra dei Gonzaga che nel Cinquecento qui ebbero dimora. Il Festival di musica classica  nasce dall’intuizione di Charles Adriaenssen, produttore discografico belga, fondatore e presidente di  OUTHERE MUSIC (casa discografica leader in Europa nella produzione di registrazioni di musica classica, che comprende varie etichette: Aeon, Alpha Classics, Arcana, Fuga Libera, Hat Hut, Linn Records, Outnote Records, Phi, Ramée e Ricercar). Adriaenssen si […]

  

I Preraffaelliti tra amore e desiderio. Una straordinaria mostra sul movimento inglese a Palazzo Reale a Milano.

Preraffaelliti6bbd56840dIMG_1121PreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaellitiPreraffaelliti

In Europa scoppiano le rivoluzioni politiche e sociali che coinvolgono quasi tutte le nazioni. In Inghilterra sette studenti si uniscono per produrre una rivoluzione artistica: liberare la pittura britannica dalle convenzioni e dalla dipendenza dai vecchi maestri. Gli uomini e le donne della cerchia cosiddetta “preraffaellita” sperimentano nuove convinzioni, nuovi stili di vita e di relazioni personali, radicali quanto la loro arte. I loro splendidi dipinti sono in mostra al pubblico per la prima volta a Milano grazie allo straordinario progetto di collaborazione tra Palazzo Reale e Tate Britain. La mostra “Preraffaelliti. Amore e desiderio”, promossa e prodotta dal Comune […]

  

Antonio Canova e il viaggio a Carrara. La splendida mostra a Villa Fabbricotti -Parco Padula a Carrara / Massa-Carrara, capitale mondiale del marmo.

93795-Danzatrici_Antonio_Canova_Tempera_1799_Gypsotheca_e_Museo_Antonio_Canova_Possagno_Fabio_ZontaCanova_Scultura__-768x432hxxfjty30eifhm3qflogp1yfckodtbu1

                  Dal 1 agosto 2019 al 10 giugno 2020, il CARMI – Museo Carrara e Michelangelo a Villa Fabbricotti presenta “CANOVA – Il viaggio a Carrara”, mostra a cura di Mario Guderzo, Direttore della Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno (Treviso) con il contributo di un comitato scientifico di respiro internazionale. La mostra, ideata e prodotta da Cose Belle d’Italia Media Entertainment in esclusiva e in collaborazione con il Museo CARMI, indaga il rapporto tra Antonio Canova (1757-1822) e Carrara, la capitale internazionale del marmo, mettendo in dialogo cinque preziosi gessi […]

  

Ad Art Basel 2019 un bimbo distrugge un’opera d’arte contemporanea.

svizzera-bimbo-di-3-anni-distrugge-opera-d-arte-da-50-mila-euro-dfg0zimage_20190617phf9068-600x399l_-art-basel-bimbo-distrugge-un-opera-d-arte-contemporanea-hmh4

BASILEA – Un bimbo di tre anni ha distrutto un’opera d’arte esposta ad Art Basel 2019, la più grande fiera d’arte del mondo la cui 50esima edizione si è chiusa da poco, con lavori quotati anche 20 milioni di dollari. Il figlio di una visitatrice ha pesantemente danneggiato un’enorme mosca filigranata del valore di 50 mila euro (56 mila franchi). L’incidente, nel quale è stata distrutta un’opera dell’artista di Duesseldorf Katharina Fritsch, è stato riportato da numerosi media svizzero – tedeschi. Il bimbo, sceso dal passeggino, l’ha raggiunta e l’ha letteralmente sfasciata. La madre non ha potuto fare altro che lasciare […]

  

Le mummie di Firenze e il viaggio verso l’immortalità. Reperti e oggetti in mostra nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

Sarcofago di Padimut_1069-656 a.C.Mummia di donna di epoca romana I-II sec. d.CPapiro funerario di Epoca Tolemaica_332-30 a.C.Statua del sacerdote Henat_525-404 a.C.Testa di mummia_656-332 a.C.Cassetta per ushabti di Nekhtamontu_1550-1070 a.C.

Stefano Casciu, Direttore del Polo museale della Toscana, Maria Cristina Guidotti, Curatrice della Sezione “Museo Egizio” del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, e Eugenio Martera, CEO e Direttore Generale di Contemporanea progetti s.r.l., hanno inaugurato la mostra “Mummie. Viaggio verso l’immortalità”, realizzata da Contemporanea Progetti s.r.l., in esposizione negli spazi per mostre temporanee del Museo Archeologico Nazionale di Firenze fino al 2 febbraio 2020. Il progetto della mostra è nato nel 2000, da un’idea di Maria Cristina Guidotti, che ne è anche la curatrice scientifica, in occasione di uno studio sulle mummie della sezione “Museo Egizio” del Museo Archeologico Nazionale di […]

  

Il modello nero da Géricault à Matisse. Al Musée d’Orsay di Parigi in mostra l’affascinante iconografia che identifica la “negritudine”.

01.-Benoist_Portrait-de-Madeleine02.-Delacroix_Aspasie07.-Cordier_Homme-du-Soudan-françaisbig.jpgggg18.-Vallotton_Aïcha06.-Carpeaux_Pourquoi-naître-esclaveA32212.jpg17.-Douanier-Rousseau_Charmeuse-de-serpentgriot-mag-olympia-manet-mosra-donne-neri-museo-dorsay-parigi-le-model-noir-1024x683griot-mag-il-modello-nero.-da-gericault-a-matisse-e-la-mostra-di-cui-cera-bisogno-jeanne-duval-manet-1024x822modello-nero-orsay-9-590x443modello-nero-orsay-8-500x590

Con  un approccio veramente multidisciplinare, tra storia dell’arte e storia delle idee, questa mostra si concentra sulle problematiche estetiche, politiche, sociali e razziali, oltre che sull’immaginario sotteso alla rappresentazione delle figure nere nelle arti visive, dall’abolizione della schiavitù in Francia (1794) fino ai nostri giorni. Pur offrendo una prospettiva d’insieme, essa si sofferma in particolare su tre periodi cruciali: l’era dell’abolizione (1794-1848), il periodo della Nuova pittura fino alla scoperta, da parte di Matisse, del Rinascimento di Harlem e, infine, i primordi delle avanguardie novecentesche e le successive generazioni di artisti post-bellici e contemporanei. Organizzata in collaborazione con la Wallach […]

  

La maniera italiana. Due maestri, il Bertoja e il Mirola, da Parma alle Corti d’Europa. La mostra al Labirinto del Masone è il preludio di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020.

image_thumbnail.aspxLabirinto-FMR-Castelli-DucatoPHOTO-2019-04-15-13-55-05PHOTO-2019-04-15-13-55-05-4Mostre: 'La maniera emiliana', Labirinto della MasoneFontanellato-Rocca-1-700x499

Sono due grandi maestri del secondo Cinquecento Emiliano, Jacopo Zanguidi detto il Bertoja (1540-1573) e Girolamo Mirola (1530/35-1570), i protagonisti della mostra al Labirinto della Masone aperta al pubblico fino al 30 luglio 2019. Due artisti eccezionali e misteriosi che contribuirono, insieme a Correggio e Parmigianino, loro illustri predecessori, a fare del Cinquecento parmense uno dei capitoli più raffinati e significativi dell’arte di tutti i tempi. L’esposizione, intitolata “La Maniera Emiliana. Bertoja, Mirola, da Parma alle Corti d’Europa”, vede per la prima volta riunite una settantina di opere, il nucleo pressoché completo dei lavori noti dei due artisti. Disegni, dipinti, […]

  

La fotografia e le sue tecniche. Dal dagherrotipo al digitale. Una mostra per il 180° anniversario della nascita della fotografia si tiene al Museo della Tecnica Elettrica (MTE) a Pavia con la supervisione dell’Università.

Collezione-Ambrotipo-3Collezione-CianografiaCollezione-Stampa-allalbumina-Ritratto-femminileCollezione-Diapositiva-su-vetro-2-Edizioni-Vasari-Roma-Carro-a-vinoCollezione-Ferrotipia-1-gruppoCollezione-Stampa-ai-sali-dargento-su-carta-politenata-Eliio-Loxardo-ritratto-femminile

La storia della fotografia, l’invenzione che quest’anno festeggia il suo 180° compleanno, è sempre stata frutto di emozioni, ricerche, innovazioni infinite che non si fermano né conoscono frontiere, passando da arte riservata a pochi a mezzo di comunicazione universale. La fotografia si basa su due grandi principi, quello estetico-creativo e quello tecnologico ma se la sua storia si è giustamente identificata con quella dei grandi autori che l’hanno realizzata, meno attenzione è stata riservata alla straordinaria evoluzione delle sue tecniche.  È dunque nell’ottica di raccontare proprio le tecniche che ne hanno segnato la crescita della fotografia che il Museo della […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019