Assegnato a Firenze il Premium International Florence Seven Stars- 2019. Il Grand Prix Absolute a Riccardo Guarneri, illustre nome dell’arte italiana contemporanea. Tra i premiati il Ministro Plenipotenziario Antonio Morabito e il musicologo Prof. Roberto Favaro dell’Accademia di Brera.

IMG-20190622-WA0012WP_20190622_19_36_39_ProWP_20190622_19_57_54_ProWP_20190622_19_59_28_ProWP_20190622_19_28_41_ProWP_20190622_19_28_45_ProWP_20190622_20_26_26_Pro

                                                                                                                                                 Il celebratissimo  Premio di stampo internazionale che annualmente si tiene sulla  Gran Terrazza Belvedere del Plus Florence di Firenze  giunto all’edizione del 2019 ha visti figure di rilievo, intellettuali e artisti  nell’assegnazione  dell’ ambito riconoscimento,  che negli anni è andato via via ad illustri personaggi  italiani e stranieri. Il Premium International Florence Seven Stars 2019, sicuro vanto della Città di Firenze, con la sua internazionalità, vive destinazioni colte, mirate, professionali,  va alle migliori  figure delle Arti, della Cultura e della Scienza, alle imprese innovative, a quel made in Italy  con capacità tali di generare significative ricadute positive negli ambiti […]

  

Franco Marrocco e “l’eco del boscoH2O reperti” è il nuovo capitolo a tema ambientale come citazione del mondo, in mostra alla Galleria Il Chiostro di Saronno.

eco-del-bosco-h2opiccolaL-eco-del-bosco-2015_Franco-Marrocco

Mirato alle traversie contemporanee dell’ambiente, osssessivamente deturpato, con una citazione visiva  tesa al recupero e salvataggio del mondo, Franco Marrocco porta in scena “L’Eco del bosco H2O Reperti” che  è il titolo della mostra che presenta una serie di nuove opere del ciclo “L’eco del bosco”, tema dedicato dall’artista alla “memoria” del mondo naturale e alle suggestioni sonore della sua pittura. L’esposizione si tiene alla Galleria Il Chiostro arte contemporanea a  Saronno, ed è aperta fino al 29 giugno 2019. Mi pare che da qualche tempo Franco Marrocco abbia iniziato a vivere un capitolo artistico ed espressivo tutto teso in […]

  

Cinema in bikini. Italiani al mare: manifesti 1949-1999. Uno spaccato dell’Italia inedito e divertente alla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro.

91551-Tre_notti_d_amore_1964_Regia_Renato_Castellani_fotobustaCanzoni…-in-bikini-1963-Regia-Giuseppe-Vari-manifesto-cm-140x100-284x400cinema-in-bikini-mostraTipi da spiaggia_1960_Regia Mario Mattoli_Manifesto di Enrico De Seta_lancioCosta Azzurra_1959_Regia Vittorio Sala_Manifesto di Sandro Symeoni_cm 140x100_lanciopalma

La città di Lignano Sabbiadoro festeggia il 60° anniversario dell’istituzione del Comune e inaugura l’apertura della stagione estiva con l’inedita e divertente mostra “CINEMA IN BIKINI. Italiani al mare: manifesti 1949-1999″, a cura di Andrea Tomasetig ed Enrico Minisini, presentata nel suggestivo spazio espositivo della Terrazza a Mare fino al 17 luglio 2019 . L’esposizione, grazie alla nutrita e prestigiosa Collezione Minisini, di cui vengono proposti un centinaio tra manifesti, locandine e fotobuste, offre uno spaccato dell’Italia e degli italiani dalla metà del Novecento alle soglie del nuovo millennio attraverso il filone tutto made in Italy del cosiddetto ” cinema […]

  

Giuliano Grittini e il trionfo della Cracker Art. La cultura pop tra mito e bellezza in mostra alla Galleria Deodato di Milano.

140x100italiamarilyn blu max 140x100 (2)Merini Leonardo  25x25 x (2)CRACKER ART 2019.inddMerini  leo 7,5x10 Arev184893(1)-ori

Molti sgranano gli  occhi a sentir parlare di cracker art, taluni pensano sia qualcosa di rivisitazione del decollage, pochi, o nessuno, indagano sulle postulazioni di quella che è, invece, a nostro avviso l’ultima fase dell’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica. Non è poco. Anzi è un fatto storico significativo che Grittini abbia veicolato in arte  un  clima di costume e di storia  -come certamente è-  che segna la fine del novecento, ovvero del secolo che apre alle nuove tecnologie e ai media del terzo millennio.  E’ vero che Grittini gareggia a mettere sugli altari visivi  le icone pop del cinema […]

  

Leonardo in Valdichiana: il disegno del territorio e la scienza delle acque. La mostra nella Fortezza di Montepulciano.

Strumento per forare un monte_resized_20190503_011408449Val di Chiana_resized_20190503_011359396codex_leicesterStudi per macchine elevatricicodex_leicester_01A_36v_1rcodex_leicester_02A_35v_2r

La Fortezza di Montepulciano ospita la mostra dal titolo Leonardo in Valdichiana: il disegno del territorio e la scienza delle acque, curata dal Museo Galileo di Firenze ed aperta fino all’8 settembre 2019.  L’esposizione è promossa dal Comune di Montepulciano e dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, su progetto del Museo Galileo di Firenze, con l’organizzazione di Opera Civita. Nella sua lunga vita Leonardo da Vinci fu impiegato anche come cartografo, numerose, infatti, sono le mappe da lui disegnate. La carta della Valdichiana (Windsor, RL, 12278) è uno dei più raffinati prodotti cartografici di Leonardo. Fu disegnata tra il 1502 […]

  

Carlo Basilico. Il diario pittorico e intimo di un artista svizzero in mostra alla Pinacoteca Cantonale Zust di Rancate (Canton Ticino / Svizzera italiana).

135_14_CB-09185_9_CB-110144_14_CB-0498_2_CB-11319_3_CB-10490_10_CB-09075_8_CB-086127_13_CB-20165_8_CB-26651_7_CB-397111_12_CB-26396_10_CB-342

Partendo dalla monografia appena uscita a cura di Claudio Guarda e con la partecipazione del poeta e scrittore Alberto Nessi, questa rassegna, realizzata vent’anni dopo la prima antologica tenutasi a Chiasso, presenta la collezione di opere pittoriche di Carlo Basilico conservata dal nipote Rudy, custode affettuoso e devoto di quasi tutta la produzione pittorica del nonno, il quale esponeva e vendeva poco e dipingeva soprattutto per diletto, per rispondere a un bisogno personale: uno sfogo, una necessità intrinseca di fermare sulla carta o sulla tela, con i pennelli o con le matite, emozioni altrimenti percepite solo interiormente. Formatosi a Torino, […]

  

Gaetano Grillo e l’intreccio di parola e immagine. Carte storiche dipinte, in una mostra-omaggio che l’Accademia di Brera dedica a un suo docente, artista di rilievo dell’arte contemporanea.

IMG_8786Listener

La vita che ognuno di noi vive, è un largo tessuto di parole e immagini, e il tempo scandito dalle voci del passato, dalle vibrazioni del presente e dalle aperture del futuro, ne disegna la trama  che come una ragnatela ci avvolge, organizzando i nostri pensieri e veicolando i nostri gesti. Resta inteso che è la storia che segna  l’esistenza degli uomini, e la memoria ne diventa punto focale, tanto che il senso di ciò rimane  il nostro diario quotidiano. Storia e memoria sono diventate bagaglio giornaliero dell’attività artistica di Gaetano Grillo. Non si dimentichi che nella testimonianza  di ‘piacere’ […]

  

Gunther Forg a Venezia per la 58ma Biennale di Venezia. A Palazzo Contarini Polignac in mostra uno dei più significativi artisti tedeschi della generazione del secondo dopoguerra, tra astrazione e espressionismo.

Screenshot-91E836DE3E-9E52-48D3-9FAF-1225D994B55A-960x45060035541_2699167410154007_6570638271628443648_n-1-443x59090413-FORG-96381-hires_12DB9E6E-7418-4BF5-BB12-1BEC57505824-1024x86859706298_2728418763839088_3176713929887842304_n-443x5903BE9E6B5-AB16-4CC5-9B61-08C8EBA17F82-684x102459786260_393407761501535_6587158158957871104_n-443x590

Il Dallas Museum of Art (DMA)  presenta la mostra di Günther Förg (1952-2013), che è stata  ospitata nello storico Palazzo Contarini Polignac a Venezia durante la Biennale Arte 2019, ed  aperta fino al 23 agosto 2019. Evento Collaterale ufficiale della 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Förg in Venice fa seguito a Günther Förg: a Fragile Beauty, la prima mostra americana in oltre trent’anni dedicata all’artista, organizzata nel 2018 dal Dallas Museum of Art in collaborazione con lo Stedelijk Museum di Amsterdam. Realizzata in stretta cooperazione con l’Estate di Günther Förg, Förg in Venice mette in mostra oltre […]

  

Carlo Storni pittore e “coloraro” svizzero a Roma. Una storica mostra lo fa riscoprire alla Pinacoteca cantonale Giovanni Züst, Rancate (Mendrisio), Cantone Ticino, Svizzera.

Fuga in EgittoNascita di MariaSposalizio della Vergine con GiuseppeFOTOGRAFIA  Villa Lancellotti

Un artista originario della Capriasca di cui non si sapeva quasi nulla. Un ciclo di teleri, realizzati alla fine del Settecento per la chiesa parrocchiale di Tesserete che, trafugati e venduti nel 1968, sono oggi conservati in collezioni pubbliche e private del Ticino. Il tema si inseriva perfettamente nel filone di esposizioni che in primavera la Pinacoteca Züst da molti anni dedica alla riscoperta di artisti del nostro territorio che si sono persi tra le maglie della Storia. Il nome di Carlo Storni (1738-1806) fino a pochi anni or sono risultava infatti praticamente sconosciuto. È solamente nel 2002, in occasione […]

  

Emilio Tadini 1967-1982.Una preziosa mostra allo Fondazione Marconi di Milano incornicia l’attività dell’artista artefice della Pop italiana e raffinato intellettuale.

2003201916032320032019160317200320191603192003201916031488675-13

                                                                                                                                                                      Fondazione Marconi presenta Emilio Tadini 1967-1972, la terza mostra dedicata all’artista e intellettuale milanese Emilio Tadini. Dopo Emilio Tadini 1960-1985. L’occhio della pittura del 2007 e Emilio Tadini 1985-1997. I profughi, i filosofi, la città, la notte del 2012, questo nuovo progetto espositivo pone l’attenzione sugli esordi della produzione artistica di Tadini, dal 1967 al 1972, ovvero dal primo ciclo Vita di Voltaire, che segna la nascita del suo linguaggio pittorico, fino ad Archeologia. Considerato uno tra i personaggi più originali del dibattito culturale del secondo dopoguerra italiano, fin dagli anni Sessanta Emilio Tadini sviluppa la propria pittura per grandi cicli, popolati da un clima surreale in cui confluiscono […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019