A Torino Artissima 2017. Un appuntamento formidabile sulle ultime tendenze dell’arte contemporanea.

unnamed-11-590x366exibartsegnala2017102183312

Ho appena finito di fare in anteprima il giro dell’intera Artissima 2017 e potrei senz’altro dare un bellissimo voto -dieci e lode-  a questo appuntamento torinese   di altissimo livello. Quest’anno siamo all’eccellenza, altro che Fiera di Bologna  o la Wopart a Lugano,  fiera quest’ultima dedicata alle opere d’arte su carta, da appena due  mesi conclusa. Progetto ambizioso e punto di partenza per un irripetibile viaggio di esplorazione e scoperta questa Artissima all’Oval di Torino, dal 3 al 5 novembre 2017,  che  offre al suo pubblico internazionale una eccezionale opportunità di innamorarsi delle ultime tendenze del mondo dell’arte contemporanea. Artissima 2017 […]

  

Segretissimo Jacono in mostra a Senigallia. Quaranta illustrazioni e quaranta copertine dell’illustratore italiano.

66885-unnamed-3

In occasione del festival del giallo VENTIMILARIGHESOTTOIMARI in GIALLO, la Fondazione Rosellini per la letteratura popolare presenta la mostra Segretissimo Jacono in cui sono esposte circa quaranta illustrazioni e le corrispondenti copertine nate dall’ingegno e dalla mano di Carlo Jacono e realizzate per Segretissimo, collana di romanzi dedicati allo spionaggio e al thriller edita dalla Arnoldo Mondadori Editore. Carlo Jacono (1929 – 2000) è stato uno degli illustratori più importanti del panorama dell’editoria italiana a partire dagli anni ’50, plasmando l’immaginario popolare dell’Italia del dopoguerra con le sue opere e la sua creatività. In cinquanta anni di attività ha realizzato […]

  

Rimossa “Persepoli” di Luca Pignatelli al Tefaf 2017, perché “blasfema”. Disturbava gli acquirenti di fede islamica.

Schermata-2017-03-10-alle-09.23.36-440x590

Si sa che gli islamici non amano immagini, anzi le vietano. Figurarsi la nostra arte contemporanea, da Cattelan a Mark Quinn fino a Francesco Vezzoli. Basti pensare alla scultura classica richiamata dai due amanti di Mark Quinn, il quale ruba nel marmo un Kiss complicato da una lei bassa e cicciottella, che deve arrampicarsi sul marmo, lavorato al punto da sembrare morbido polistirolo, per trovare le labbra dell’amante. O  per le due teste di Francesco Vezzoli, il quale restaura una testa di donna del 117/138 a.C. circa, pure colorandole le labbra, proprio come facevano gli antichi, con il volto di […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018