“Solo Italia”. Architettura e paesaggio culturale, disegni dal Settecento ad oggi in mostra a Roma.Uno spettacolo emozionante.

Letters_from_several_parts_of_Europe_and_the_East_tifInvito Solo Italia Definitivosolo-italia-architettura-e-paesaggio-culturale-disegni-dal-settecento-a-oggi-01Francesco-Panini-Veduta-del-Corso-ICG6dde23899d3a17527c9242cef14111f7ae6dff8Articolo-4_Fotor_1023_A4

Il Grand Tour era un lungo viaggio nell’ Europa continentale effettuato dai ricchi giovani dell’aristocrazia europea a partire dal XVIII secolo e destinato a perfezionare il loro sapere con partenza e arrivo in una medesima città. Questo viaggio poteva durare da pochi mesi fino a svariati anni. Lo svolgersi del viaggio e la comune meta e destinazione finale era l’ Italia. Quanti viaggi siano stati fatti in Italia da intellettuali, artisti, scrittori, musicisti, storici dell’arte e archeologi lo hanno detto già le cronache. Per tutti c’era “Solo Italia”. Ed è questo il titolo della mostra in questione, di quanti mossi […]

  

Jean-Pierre Velly, il maestro bretone in mostra a Roma presso l’Istituto Centrale per la grafica. Misteriose ombre e luci vestono di colori opere straordinarie.

2f45d160dbdd4785286b25ffb1b7c9b6361d4c8cff908872441b98109e22525680d561375b7d731bc122dea5b22c0ef9d413c193ffd1660adthth8th7335761bcda9d3e7f89f1af82d9d127ebd1f63th3th10

 Recensire una mostra come questa non è solo doveroso per uno storico dell’arte , ma aggiunge una pagina in più alla riflessione e allo studio di un artista  ancora da approfondire. Tiziana D’Acchille, direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Roma e Maria Antonella Fusco, dirigente dell’Istituto centrale per la grafica, hanno brillantemente presentato la mostra  “Jean-Pierre Velly. L’Ombra e la Luce” , curata da  Pier Luigi Berto, Ginevra Mariani e Marco Nocca , aperta a Palazzo Poli (Fontana di Trevi), prestigiosa sede espositiva dell’Istituto centrale per la grafica.   Nell’occasione dei  venticinque anni dalla tragica scomparsa di Velly e per la […]

  

Alberto Serighelli, stampatore di eccellenza. Alla Galleria Bellinzona di Milano, una mostra certifica il lavoro di uno dei maggiori stampatori d’arte italiani.

De MariaIsgro'_0NespoloPomodoroPistolettoPaladino

Fino al 30 aprile 2016, la Galleria Bellinzona di Milano (via Volta 10) omaggia Alberto Serighelli, uno degli stampatori italiani che ha scritto pagine importanti nella storia della grafica del Novecento e che ha lavorato con artisti quali Appel, Baj, Bertini, Boetti, Cavaliere, Corneille, Dorazio, Dova, Jorn, Mattioli, Munari, Rauschenberg, Rotella, Schifano, Tadini, Vedova, Veronesi, e molti altri. L’esposizione, che si tiene in occasione del quarantesimo anniversario dalla nascita della stamperia Arte3 di Fizzonasco (MI), fondata dallo stesso Serighelli, propone un percorso attraverso l’universo creativo di sei artisti italiani Ugo Nespolo, Emilio Isgrò, Arnaldo Pomodoro, Michelangelo Pistoletto, Mimmo Paladino, Nicola […]

  

Morandi e la poesia degli oggetti. Nel cinquantenario della morte di Giorgio Morandi una mostra evento all’Istituto Centrale per la Grafica a Roma campiona “Morandi in calcografia”.

images1thCAZZRW20th1

                                                          Nel cinquantenario della morte di Giorgio Morandi, l’Istituto centrale per la grafica ha non solo editato un volume dal titolo “Morandi in Calcografia” che riproduce attentamente la singolare vicenda storico-critica legata alla presenza, nell’Istituto centrale per la grafica, del nucleo di matrici autografe di Giorgio Morandi (il volume comprende anche il catalogo completo delle matrici dell’artista), ma per la stessa occasione l’Istituto dedica alla produzione incisoria del Maestro un’esposizione dal titolo “Morandi in Calcografia”, aperta al pubblico fino al 31 luglio 2015. La novità della mostra, curata da Fabio Fiorani e Ginevra Mariani, risiede nella scelta di esporre prevalentemente […]

  

Architettura e arte italiana per il Palazzo della Farnesina, già Casa Littoria. Una mostra ha celebrato il Semestre di Presidenza Italiana e le origini dell’Unione Europea.

1413275400494_Il_Palazzo_della_Farnesina_nel_1959_1_-_Foto_Vasari,_Roma1413275421184_Il_Palazzo_della_Farnesina_nel_1959_2_-_Foto_Vasari,_Roma1413275222923_Carlo1413275652692_Pietro_Cascella1413275086334_Afro1413275193239_Carla1413275125193_Antonio

                                                                                                                                           In   occasione del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha presentato un’esposizione che ha offerto, a partire dal Palazzo della Farnesina, un significativo punto di vista sul dibattito artistico e architettonico in Italia negli anni della nascita dell’Unione Europea, una stagione fra le più vivaci dell’arte italiana della seconda metà del Novecento, anche a livello internazionale. Da Casa Littoria a sede del Ministero degli Affari Esteri, il più che trentennale cantiere del Palazzo della Farnesina è qui ripercorso nei suoi aspetti più inediti. Focus della mostra è l’opera […]

  

GIULIANO GRITTINI. Compleanno per i quarant’anni di attività come Stampatore d’Arte. Un’eccellenza italiana ormai conosciuta in tutto il mondo.

Giuliano Grittini è un nome che ha fatto il giro del mondo; artista, fotografo, stampatore d’arte come pochissimi nel settore delle arti. Il compleanno cade a festeggiare i suoi quarant’anni di attività con il suo spazio a Corbetta che ha nome “Incisione Arte”.Un luogo magico il suo laboratorio, grande, grandissimo, dove si sono avvicendati i più bei nomi dell’arte italiana e non solo. Sassu, Rotella, Baj, Fiume, Cantatore, Munari, Crepax, e mille altri. Dal 28 novembre 1974 il torchio, quel magico torchio a stampa del suo laboratorio-studio non ha mai spesso di funzionare, e da lì sono usciti capolavori unici, […]

  

Il segno nobile di Hans Hartung all’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma

La mostra che l’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma dedica all’opera grafica di Hans Hartung prende l’avvio dalla donazione della Fondazione Hartung-Bergman al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’intera donazione, che consta di 138 fogli, viene esposta nelle sale di Palazzo Poli, accanto ad alcuni dipinti e disegni, questi ultimi esposti per la prima volta, mettendo a fuoco la produzione grafica del maestro franco-tedesco e rendendo significante ed evidente il debito della pittura nei confronti della grafica. La parola chiave che costituisce la linea guida dell’esposizione romana è infatti “Hartung, graveur peintre”. La definizione […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018