Franco Grignani, artista poliedrico, maestro e innovatore del Novecento. Un’ antologica lo celebra al M.A.X. Museo di Chiasso.

07_5122_202_4025_513_1908_5114_25

Ciò che mi fa paura è l’ovvio, la banalità, il già fatto, il non senso(Franco Grignani). Il m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) offre l’occasione di conoscere in maniera approfondita la figura poliedrica di Franco Grignani (1908-1999), che si è mossa sul sottile confine che lega arte, design e grafica, che l’ha consacrato come un artista tra i più profondi innovatori del Novecento, assoluto precursore dell’arte ottico-visiva, nonché grafico tra i più apprezzati del secondo Novecento, cui si deve la creazione del marchio della Pura Lana Vergine. L’antologica aperta fino al 15 settembre 2019, curata da Mario Piazza, docente alla Scuola di Design […]

  

Angelo Fortunato Formiggini intellettuale ed editore nell’Italia del primo Novecento. Una mostra a Modena tra galleria Estense e Biblioteca Estense Universitaria lo rivela uomo di straordinaria cultura e figura nodale negli anni del ventennio fascista.

unknown document7_libro-latta-01unknown documentunknown documentunknown documentunknown documentunknown documentunknown document4_ilducaborsounknown document

Intellettuale di grande statura civile e morale, Angelo Fortunato Formiggini (1878-1938) che ritroviamo in una duplice mostra a Modena, divisa tra la Galleria Estense e la Biblioteca Estense Universitaria ed aperta fino al 30 giugno 2019. Mostra di grande rigore e di vivace storicità che allarga lo sguardo tra  “ridere, leggere e scrivere nell’Italia del Primo Novecento”.   L’esposizione si completa, alla Sala Campori della Biblioteca Estense Universitaria, con la sezione Ridere in tempo di guerra. La Grande Guerra raccontata dalle cartoline di Angelo Fortunato Formiggini, che presenta una selezione di cartoline illustrate provenienti dalla raccolta Casa del Ridere. “È morto proprio […]

  

“Il caso Viganò”, un libro chiaro e sconvolgente di Aldo Maria Valli, vaticanista doc. Il dossier che ha svelato il più grande scandalo all’interno della Chiesa di Roma.

41GzkjMaM0L._SX331_BO1,204,203,200_vigano-1-904x473img_7668vr031d1htalgrbmc7xpv67pdhrbmc7xpv67pe3a5305e8ff2b46915631a26f491f1877_L1464800737479.jpg--il_vaticanista_aldo_maria_valli_stronca_papa_francesco___crea_solo_confusione_aldo-maria-valli-452959.610x431

È il 26 agosto 2018 quando appare nei media la rivelazione dell’arcivescovo ed ex nunzio negli Stati Uniti Carlo Maria Viganò: da cinque anni papa Francesco sapeva che il cardinale Theodor McCarrick aveva commesso reati sessuali con seminaristi e sottoposti, e che c’erano sanzioni nei suoi confronti imposte da Benedetto XVI. Una notizia shock, che entra nel merito dei gravi casi recentemente venuti alla luce, approfondisce il ruolo di autorità ecclesiastiche che hanno coperto e protetto reati sessuali da parte di sacerdoti e mette sotto accusa direttamente il papa. Ancora oggi su “Stilum Curiae” Marco Tosatti a proposito di questa […]

  

Ghetti, un libro di Goffredo Buccini. L’Italia degli invisibili. La trincea della nuova guerra civile. Pagine che aprono una finestra esplosiva sul nostro paese.

bucc-593x443goffredo-buccini-ghetti-350x551bulgini.jpga-U43060584597655LmE-U30901939609989RtD-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x4430bb7e1815c4a66b72b04f27236cdf91bImage_8-500x245-500x245corrieredellasera--20180529075949Ansaweb

Ho tra le mani il nuovo libro di Goffredo Buccini, un brillante collega del Corriere della Sera. Vi ho trovato uno stretto parallelismo con “Guerriglia” di Laurent Obertone di cui a giorni parleremo. Libro affascinante nella scrittura ma carico di affondi sociologici su molti “Ghetti” che si sono costruiti in Italia. Tanto che nel nostro paese  si combatte ormai da anni una guerriglia civile tra cittadini dimenticati. Basta fare un giro lento per l’Italia, dall’alto in basso, da Milano a Padova, da Torino a Roma, fino a Napoli e nella Piana di Reggio, o anche nel Foggiano,  per citare taluni […]

  

Angelo Morbelli protagonista del Divisionismo e del Realismo Sociale, in mostra alla galleria Bottegantica a Milano nel centenario della morte.

86295-Morbelli-A_-Distendendo-panni-al-sole-x-invio_morbelli-risaie8a8976e2a92d72c20aaf8431de647690angelo-morbelli-dipinto-mondine87625-morbelli5.-Angelo-Morbelli-Sedia-Vuota-1903-olio-su-tela.-Collezione-privata-640x457Morbelli-Alta-montagna-

In occasione del centenario dalla morte dell’artista, Galleria Bottegantica a Milano  propone, dal 25 gennaio al 16 marzo 2019, una attenta monografica di Angelo Morbelli (Alessandria, 1853 – Milano, 1919), protagonista della pittura italiana del secondo Ottocento e del Divisionismo, in modo peculiare. L’esposizione, curata da Stefano Bosi e Enzo Savoia, presenta una selezione di opere fondamentali, alcune mai prima esposte, atte a documentare l’evoluzione del percorso artistico di Morbelli e le sue tematiche di elezione. “Nell’opera di Morbelli  -sostengono Bosi e Savoia- dimensione realistica e dimensione simbolica parallelamente coesistono. La minuziosa insistenza realistica, mentre ci immerge in una precisa realtà, […]

  

Celebrazioni per “L’Infinito” di Leopardi in occasione del bicentenario dalla stesura. Il Comune di Recanati, patria del poeta, apre così l’anno leopardiano a livello internazionale.

Giacomo_Leopardi_ritratto2d399364c0INFINITO_manoscritto_vissianoarton144732-4e0dfPatrimonio_leopardiano_6Giacomelli_L-Infinito

Un flusso continuo di eventi ed appuntamenti imperdibili e l’esposizione straordinaria a Villa Colloredo Mels del manoscritto vissano de L’Infinito a 200 anni dalla sua composizione. Storia, cultura e patrimonio artistico e librario  entrano in gioco mettendo in cornice  il Comune di Recanati, luogo dove tempo e spazio  fanno campeggiare un fiore della cultura italiana. Il sindaco Francesco Fiordomo e l’Assessore alla Cultura  Rita Soccio ce l’hanno messa tutta per dare risalto e forza a un evento mondiale. Così Recanati si prepara a celebrare il bicentenario dalla stesura di uno dei più celebri componimenti della storia della poesia firmato da […]

  

Antonello da Messina, l’artista che sintetizzò il Rinascimento italiano, in mostra a Palermo in Palazzo Abatellis.

01.-Antonello-da-Messina-320x42002a.-Antonello-da-Messina-279x42003.-Antonello-da-Messina-209x42005.-Antonello-da-Messina-320x42004.-Antonello-da-Messina-143x42006.-Antonello-da-Messina-291x4209.-Antonello-da-Messina-214x42007.-Antonello-da-Messina-323x42008.-Antonello-da-Messina-250x42019.-Antonello-da-Messina-246x42015.-Antonello-da-Messina-416x420IMG_20181213_171949-560x420IMG_20181213_172107-560x42001b.-Antonello-da-Messina-696x46385853-02a_Antonello_da_Messina

Cinquecentotrentanove anni: mezzo millennio, cinque secoli per rimetterne insieme l’eredità visiva, riunendo a Palermo, nella Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis, fino  al 10 febbraio 2019, quasi la metà delle opere esistenti di Antonello Da Messina. Il curatore Giovanni Carlo Federico Villa ha condotto la visita alla mostra, alla quale era presente  il collega critico d’arte Vittorio Sgarbi. Anche De Antonio Antonello, da Messina, Antonellus Messanensis nell’autografia, ne gioirebbe, per l’eccezionalità unica, sapendo d’altra parte  che la mostra, inserita nel cartellone degli eventi di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, è stata organizzata dalla Regione Siciliana – Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, […]

  

Le rose di Arturo Vermi. Una straordinaria raccolta di opere tra poesia, bellezza, mistero e amore alla Leo Galleries di Monza.

287aa29bf00-f361-11e8-9aa1-3dda9c965bad-rimg-w300-h300-dc544637-gmirvermi

E’ proprio da uno degli artefici del gruppo “Cenobio” (Arturo Vermi, Agostino Ferrari, Angelo Verga, Ugo La Pietra, Ettore Sordini ed anche Raffaele Menster che abbandonò prestissimo il gruppo) movimento attivo a Milano negli anni 1962/‘63 attorno allo sperimentalismo segnico del dipingere; vale a dire Arturo Vermi  che negli anni Ottanta del Novecento  e in anni di sperimentalismo figurale – vedi la Transavanguardia-  si proponeva di richiamare lo spettatore a meditare sulla relazione tra immagine e parola  in termini logici e semeiotici,  elaborando così un’immagine naturale che gli ruotava attorno quotidianamente, da essere usata come linguaggio e mimesi, di pensiero […]

  

Reality 80. Il decennio degli effetti speciali. A Milano-Galleria Gruppo Credito Valtellinese-Refettorio delle Stelline, questo spaccato di anni indimenticabili.

gettyimages-949885724-1024x102484575-_C2_A9Maria-Mulas-Edgarda-Ferri-Giorgio-Armani-Anna-Riva-1987_211_220Gabriele-Basilico_1989_Milano-89A7-50-150x150Mario-De-Biasi-Il-Duomo-da-S-150x1501982-Bagnante-foto-di-Occhiomagico-per-Domus.Salvo-San-giovanni-degli-eremitani-olio-su-tela-cm-130x95-©Antonio-Colombo-Arte-Contemporanea.-150x150NITSCH-Hermann-Senza-titolo-olio-su-carta-1987-Collezione-Credito-Valtellinese.-150x150PANSECA-Sostituzione-dellArc-de-Triomphe-con-sfera-biodegradabile-trittico-serigrafico-Collezione-Creval.-150x150Lire_50000_(Bernini)andy-warhol-fifteen-minutes-of-fame-madonna-jackson-barbie-650x430

Se Umberto Eco in piena Tangentopoli definì gli anni Ottanta come il ‘decennio degli effetti speciali’, REALITY ’80 si potrebbe immaginare come il caleidoscopio visivo dell’epoca. Analogamente al fantasmagorico strumento ottico, la mostra  aperta alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese per la cura di Leo Guerra e Cristina Quadrio Curzio con la consulenza scientifica di Valentino Catricalà e Mario Piazza –  si propone come l’avvicendamento in libera sovrapposizione cronologica e tematica di cultura, società, spettacolo, arti, design e grafica della storica e così definita “Milano da bere”. Il tipo di narrazione del progetto espositivo è quello di un intreccio continuo di storie e figure riferibili […]

  

Picasso e la scultura. A Roma alla Galleria Borghese la sua produzione che vive tra ingegno e sperimentazione.

IMG_20181023_184925-747x420pablo_picasso_tete-de-taureau_1950_collezione_privataSculture_Picasso_Galleria_Borghese_RomaPicasso - Donna a braccia aperte1961Lamiera tagliata e piegata, e rete dipinta183 × 177,5 × 72,5 cmParigiIMG_20181024_134458-236x420IMG_20181024_133104-236x420IMG_20181024_134020-236x420IMG_20181024_132827-236x420IMG_20181024_134458-236x420

“Picasso. La scultura”, aperta  al pubblico alla Galleria Borghese  a Roma, è la prima mostra in Italia dedicata a Picasso scultore e vuole proseguire il lavoro di indagine sul concetto di scultura che il Museo sta portando avanti da molti anni. Pensata come un viaggio attraverso i secoli, seguendo il filo cronologico dell’interpretazione plastica delle forme, la mostra  visitabile fino al 3 febbraio 2019 presenta 56 capolavori di Picasso realizzati tra il 1905 e il 1964, fotografie di atelier inedite e video che raccontano il contesto in cui le sculture sono nate. Attraverso l’esplorazione di diversi temi – storie e […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019