Morto Germano Celant. Addio al critico d’arte padre dell’Arte Povera, ucciso dal Coronavirus.

E’ morto Germano Celant, critico dell’Arte Povera, oggi 29 aprile 2020  ucciso dal Coronavirus. Ho perso un grande amico. Aveva 80 anni, era ricoverato a Milano per Covid-19. Il collega era  uno dei più celebri storici dell’arte contemporanea,  italiano,  alla fine degli anni Sessanta aveva dato vita al movimento di Arte povera, poi diventato il più rilevante fenomeno artistico in Italia nella seconda metà del Novecento. Germano Celant era nato a Genova nel 1940, si è spento all’Ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato  da circa due mesi nella terapia intensiva e non ce l’ha fatta nella sua lotta […]

  

Il MoMA licenzia per il Coronavirus. Il Museo d’Arte Moderna di New York è in affanno. Anche l’arte internazionale subisce il dramma di questa peste planetaria.

Il MoMA licenzia in tronco tutti i dipendenti del Dipartimento Educativo e non è il solo museo a tagliare il personale. Poche sorprese, è solo il modello americano. Ci notifica l’agenzia “Americans for  the Arts” che  l’impatto dell’emergenza Covid-19 sul mondo dell’arte negli Stati Uniti è economicamente quantificabile in una perdita di 4,5 miliardi di dollari, e ciò solo fino ad ora. Per avere un quadro ampio  dell’enorme  danno economico, occorre sapere  che l’arte e la cultura rappresentano il 4,5% del PIL dell’intera nazione, con un giro di 878 miliardi di dollari e un bacino di 5 milioni di posti […]

  

Edward Kienholz in mostra da Prada con “Five Car Stud”. Vietato ai minori. Sull’altare violenza e crudeltà, razzismo, stupro e oltraggio alla religione.

Attenzione, la mostra è vietata ai minori. Lo dico ad inizio articolo piuttosto che in fondo perché questa mostra “è un inferno”. E già perchè l’inferno comincia proprio in terra e l’arte ne è anche spesso una rappresentazione fedele. L’esposizione “Kienholz: Five Car Stud”, a cura di Germano Celant, riunisce una selezione di opere realizzate da Edward Kienholz e Nancy Reddin Kienholz, tra le quali la storica installazione che dà il titolo alla mostra aperta alla Fondazione Prada di Milano. Occorre sapere che Edward Kienholz (Fairfield, Washington, 1927 – Sandpoint, Idaho, 1994) è stato un precursore dell’assemblaggio e della cosiddetta […]

  

Isa Genzken in mostra a Berlino rilascia a Ter Tagesspiegel una esplosiva intervista.

                                                      In un’intervista al quotidiano tedesco  Der Tagesspiegel, mentre sta tenendo in questi giorni una mostra alla Martin Gropius Bau di Berlino, Isa Genzken ( novembre 1948- 67 anni), presenza al  Padiglione Tedesco alla Biennale di Venezia 2007,  e mostre in tutto il mondo, dal MoMA di New York al Museum of Contemporary Art di Chicago, passando per  lo Skulpture Projecte di Muenster, fino al  Museion,  ha creduto bene  svelare un po’ della sua vita privata, nonostante la sua carriera sia in salita da più di  trent’anni. Si sa così che  ha avuto  un divorzio difficile e  un periodo nero passato […]

  

Casa e Studio di Frank Stella, l’americano iniziatore dell’arte minimalista, salvati a New York dalla demolizione. Diverranno Museo.

Casa e Studio di Frank Stella, l’americano iniziatore dell’arte minimalista, salvati a New York dalla demolizione. Diverranno Museo.                          Lo scorso giugno la casa negli Hampton di Andy Warhol è stata venduta per la bella cifra di 85 milioni e Larry Gagosian, il collezionista, mercante e gallerista nel 2014 ha venduto il suo appartamento nell’Upper East Side per 18 milioni. Ora è stata la volta di Frank Stella il cui studio e appartamento nell’East Village a New York sono stati acquistati dall’agenzia immobiliare Milan Associates di Arthur Minerof per l’inverosimile cifra di 22 milioni di dollari. E’ anche vero che […]

  

Lisa Levy in performance a New York. Con il linguaggio del corpo e della nudità punta il dito sul mestiere di vivere.

L’azione si intitola “The Artist is Humbly Present”, e si svolge alla galleria newyorchese (a Bushwick) Christopher Stout tra il 30 e 31 gennaio 2016. Artefice ne è la giovane Lisa Levy, da Brooklyn, pittrice e psicoterapeuta, che siederà, completamente nuda, su un gabinetto. Il riferimento corre subito alla celeberrima azione “The Artist is Present” di Marina Abramović, svoltasi nel 2010 al MoMa e dove l’artista si sedette di fronte al pubblico per un totale di 736 ore. E allora qual è il senso, perché la Levy si mette a fare lo stesso gioco, facendo sedere il suo interlocutore su […]

  

Ken Griffin dona al MoMA di New York una cifra da capogiro.

Evento che non passerà di certo inosservato nella storia dei musei del mondo, sarà invece come uno dei “regali” più cospicui della storia del museo MoMA di New York, almeno di questi primi 86 anni. 40 milioni di dollari, in effetti, sono una bomba anche per un museo come il MoMA di New York, ma in questi giorni  il milionario, manager, fondatore nel 1990 del Citadel Investment Group e filantropo Ken Griffin ha omaggiato il museo di questa cifra. “Siamo entusiasti dalla generosità straordinaria di Kenneth Griffin, del suo entusiasmo e apprezzamento per il MoMA”, ha detto il direttore Glenn […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>