Winckelmann e il Museo Capitolino nella Roma del Settecento. Qui è il Tesoro delle Antichità di Roma. E’ adesso il tempo delle celebrazioni winckelmanniane.

Johann_Joachim_Winckelmann_(Raphael_Mengs_after_1755)72457-image003670X350_001_80monumento-Winck

“Vivo come un artista e come tale sono accolto nei luoghi dove ai giovani è permesso di studiare, come nel Campidoglio. Qui è il Tesoro delle antichità di Roma e qui ci si può trattenere in tutta libertà dalla mattina alla sera”.   È il 7 dicembre del 1755 ed è con queste parole che Johann Joachim Winckelmann, giunto a Roma da appena tre settimane grazie a una borsa di studio conferita dal principe Elettore di Sassonia, descrive a un amico la sua prima visita al Museo Capitolino, il primo museo pubblico d’Europa, luogo in cui il vitale rapporto con l’Antico può essere coltivato […]

  

Gaetano Cortese e “Il Palazzo sul Tiergarten – L’ Ambasciata d’Italia a Berlino”. Un prezioso volume editato nel 145° anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Germania e nel 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma.

image001image001131280px-Be_ItalianEmbassy_01amb_berlino_sm_MG_3089ambasciata_Berlin1_MG_3213_MG_1916ambasciata_Berlin2-720x500ambasciata_Berlin3_MG_3328196Berlino colore 1-44ambasciata_italiana_a_berlino54a_1507998775Berlino colore 1-441991

Gaetano Cortese  uno dei nostri ambasciatori italiani tra i più colti e preparati  e con una professionalità diplomatica  ad ampio raggio,  ha pubblicato un nuovo volume dal titolo “Il Palazzo sul Tiergarten. L’ Ambasciata d’Italia a Berlino nel 145° anniversario delle relazioni diplomatiche fra l’ Italia e la Germania e nel 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma“. Fa parte di una interessantissima collana, editata dagli Stabilimenti tipografici Carlo Colombo di Roma, che fa il punto sul patrimonio architettonico e artistico delle nostre sedi diplomatiche nel mondo, e non solo, ma luoghi anche che vivono come sedi museali in […]

  

Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi in mostra al Castello di Novara. Dal Rinascimento al Neoclassico, in rassegna le grandi scuole italiane dell’arte.

0de0e7d2058a27c3c15200ca0bcebb0f_LSgarbi_con_Chiamparino_alla_mostralow-6676-800-600-8068283-23_cantarinidettagliosalalow-6673-800-600-80dettagliosalablulow-6672-800-600-80sala_mostraLOW-6677-800-600-80JS7OY3AC7888-kp1-U1101222625559sFB-1024x576@LaStampa.it

E’ una mostra superba quella messa in piedi da Vittorio  Sgarbi sulle opere di Sgarbi.  All’inaugurazione  il sindaco ricorda che lo stesso Sgarbi ha scelto Novara: “Quando è venuto a Novara e l’abbiamo portato a visitare il Castello, è stato subito attratto dall’ala nord, al primo piano, dove ci sono una decina di stanze di dimensioni ridotte; il posto più adatto per ambientare le sue “stanze segrete”, e credo che sia stata una scelta azzeccata. L’effetto è straordinario”. Dopo aver acquisito, dal 1976, 2800 titoli dei 3500 elencati da Julius von Schlosser nella sua La letteratura artistica, Vittorio Sgarbi capisce “che quadri […]

  

“Fogli barocchi. Disegni bolognesi tra ‘600 e ‘700”. A Bologna la Galleria Maurizio Nobile presenta sia disegni celebri che inediti preziosi.

immagine06_-Franceschini-Marcantonio-Flora-Zefiro-penna-inchiostro-bruno-e-acquerello-grigio-su-carta colorata. tif03_-Gaetano-Gandolfi-Venere-e-Adone-morto

 vedere questa mostra tutta legata al disegno è cosa illuminante, preziosa e storica certo, ma se ne esce con un accertamento della bellezza da far tremare i polsi. Con l’arrivo dell’autunno la Galleria Maurizio Nobile di Bologna celebra l’arte bolognese con una mostra dedicata al disegno, dal tritolo “Fogli Barocchi. Disegni bolognesi tra Seicento e Settecento”. La mostra è a cura di Marco Riccòmini e si apre sabato 5 novembre in via Santo Stefano 19/a, nella sede bolognese della galleria, rimanendo aperta fino al 23 dicembre 2016. Ripercorrendo la felice stagione del disegno del Barocco bolognese, la mostra presenta una […]

  

Le stanze segrete di Sgarbi in mostra a Osimo. La collezione del critico, esempio unico di bellezza, di storia, di raffinatezza, di vera cultura.

13335653_1649135868742002_418742229506697786_n13335802_1646803388975250_6209944145457404886_n13521868_1662405887415000_1568986280018596581_n13237592_1637351413253781_7328094273640453801_n13659134_1670846126570976_4786221476126520231_n13537790_1662981580690764_7407980291799237945_n13775889_1676049496050639_5757579657640336943_n13934893_1684039901918265_8744433576246858406_nsafe_image

In un antico casale, calato come una sorta di paradiso terrestre nella Pianura Padana, si è negli anni portata a compimento una collezione   di eccezionale valore. E’ da questo capitale di bellezza ed economico che nasce la mostra che ha per titolo le “stanze segrete” di Vittorio Sgarbi, evento unico, mirabile, preziosissimo, partita proprio da qui, dai  27 ambienti dove il collega critico Sgarbi conserva la sua immensa e bellissima collezione d’arte: oltre 4 mila opere, una raccolta mai mostrata al pubblico italiano e nota soltanto agli estimatori d’arte suoi amici di casa. Ora immaginate un po’ cosa sono i […]

  

Angeli e Putti nella storia dell’arte dal Barocco al Neoclassicismo. Al Museo di Arti Decorative Accorsi – Ometto di Torino è girotondo di Spiritelli, Amorini, Genietti e Cherubini.

375_22007554322e83a6ae139d56d6b8b4b9c7a4147e7c8e8346_384399345_847253344_725206340_144854342_328924339_136240343_158575

La Fondazione  Accorsi-Ometto  di Torino  dedica alla fortuna del tema iconografico dei Putti  una mostra allestita nelle sale espositive del Museo di Arti Decorative fino al 5 giugno 2016.  La mostra  – e che mostra- , presenta un tema che  -pur avendo attirato in passato l’attenzione di illustri studiosi –  non è mai stato oggetto di una iniziativa espositiva monografica in Europa.  E, dunque, proprio per ciò, interessantissima. Sotto le variate spoglie di spiritelli, amorini, genietti o di cherubini – come recita il titolo della mostra – i  putti, ispirati all’arte antica romana, hanno trovato ampia diffusione soprattutto a partire […]

  

Riapre Villa Arconati, la splendida Versailles di Milano.

Villa Arconati_esterniarconati4Biblioteca_BuscaSala_Rossa,_visitabile_durante_le_visite_guidatevillaarconati04Stanza_Rosa,_cartolina_storica_di_Luisa_Sormani_Busca,_prima_metà_del_Novecento

                                                           La Fondazione Augusto Rancilio ha proseguito il suo instancabile lavoro di recupero, studio e valorizzazione per restituire Villa Arconati alla collettività, sicchè il 24 e 25 aprile sono tante le novità che aspettano i visitatori alla riapertura della “piccola Versailles di Milano”. La festa di apertura si prospetta “esplosiva”. Fondazione Augusto Rancilio in collaborazione con la Compagnia Carlo De Cristoforis farà rivivere la storia dei padroni di casa tra la fine del Settecento e l’inizio […]

  

“I tesori delle Ambasciate”. Un libro presenta un patrimonio inestimabile, specchio del Paese Italia.

1454429156501_3066_Tesori1-211x280AMBASCIATA-VIENNA-SALONEc36de6f2f9422bc4ce3180e8ca647fb944cfb1arazzo-ambasciataBerlino- uffstampa

Naturalmente si tratta dei tesori della Ambasciate e delle Residenze degli Ambasciatori d’Italia all’estero. Una carrellata di tesori e quindi la catalogazione di tutte le opere di otto delle più belle ambasciate italiane in Europa: Berlino, Dublino, Lisbona, Londra, Parigi, Praga, Stoccolma e Vienna. Un attento lavoro scientifico che troviamo nel volume “ “Tesori della Ambasciate” presentato a Roma nel Salone del Ministero in via del Collegio Romano 27- Roma. Il censimento di questi tesori -1280 opere d’arte- appare ora riunito in un libro che è stato presentato al Mibac. Dagli arazzi all’ambasciata di Berlino al teatro siciliano della sede […]

  

“Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce”. A Pesaro una mostra di rilievo celebra il colore della perfezione e della bellezza.

Una mostra a tema, dal titolo emblematico “Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce” è stata organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo, e visitabile in Palazzo Mosca sede dei Musei Civici di Pesaro. Affascinante già solo nel titolo, l’esposizione vive solo attorno a opere dove il colore bianco, simbolo di purezza, spiritualità e divinità, diventa elemento trasversale che collega come un “fil blanche” gli oggetti esposti. Fino al 31 maggio 2015 si possono ammirare più di 200 opere restituite alla luce perchè tirate fuori dagli spazi dei depositi; opere che vanno dal candore […]

  

La Divina Marchesa. Arte e vita di Luisa Casati dalla Belle Époque agli anni folli, in mostra a Venezia.

Venezia rievoca la figura e il mito della donna che affascinò d’Annunzio e con le sue follie divenne la musa dei più grandi artisti del tempo: da Boldini a Bakst, da Marinetti a Balla, da Man Ray ad Alberto Martini, da Van Dongen a Romain e Brooks.  Palazzo Fortuny a Venezia – una delle città da lei più amate, palcoscenico delle sue stravaganti esibizioni – è la sede della prima straordinaria mostra interamente dedicata alla “Divina Marchesa“, come la definì d’Annunzio: la donna che a inizio Novecento, con il trucco esagerato, le trasgressive ed eccentriche performance e una vita sopra […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018