Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere. Aperto a Napoli il forziere delle meraviglie al Museo e Real Bosco di Capodimonte.

86063-03-casciaro_paesaggio_OA7740_0271ceramica2-420x455calcedonio_reina_ragno_chiostro_0405bde_maria_il_voto_0380bciardo_notturno_leccese_0396bman-franceseforse-fruttierA-CON-PUTTI-DANZANTIpostiglione_monaca_adorazione_0448

Nell’immaginario collettivo i depositi sono universi chiusi, sotterranei polverosi, custodi impenetrabili di tesori nascosti e ignorati, spesso associati al mito e al mistero. Si originano dalle scelte fatte dagli uomini, identificano un’epoca e, attraverso la selezione delle opere, rendono possibile rintracciare un gusto, una ragione storico artistica, una esigenza conservativa. Nonostante la vastità dello spazio espositivo – 15.000 mq organizzati in 126 sale – anche il Museo di Capodimonte conserva parte della sua collezione in cinque depositi medi e grandi che conservano opere di ogni tipo, importanti, con attribuzione incerta, in condizioni conservative precarie. Tra queste vi sono, ad esempio, la collezione di oggetti esotici del Capitano James Cook […]

  

Palazzo Venezia di Istanbul sede dell’Ambasciata d’Italia in Turchia rivive in un fascinoso e storico libro dell´ambasciatore Gaetano Cortese.

palazzo veneziapalazzo_scaloneimg_7747dsc_0007dsc_00091-2Salone-PanoramaPalazzo-Venezia-panorama-hdrimg-20181113-wa0018cortese_sidsel

E’ ormai un appuntamento annuale l’uscita del volume  dedicato alla sede di un’ambasciata italiana all’estero, facente parte della prestigiosissima collana dell’editore Carlo Colombo di Roma diretta dall’illustrissimo Ambasciatore Gaetano Cortese. Una collana poderosa, essenziale, storica e capace d’essere in ogni sua parte sia storico-letteraria che  iconografica completa, con l’aggiunta di rivelare tutte le preziosità diplomatiche vissute negli anni negli storici edifici della diplomazia italiana all’estero, raccontandone relazioni, testi. La storia di “Palazzo Venezia  a Istanbul. Residenza dell’ambasciatore d’Italia” (526 pagine), è la protagonista di un libro dell´ambasciatore Gaetano Cortese, responsabile della collana dell´editore Carlo Colombo di Roma dedicata alla valorizzazione […]

  

Il Palazzo del Quirinale a Roma, residenza del Presidente della Repubblica Italiana. E’ un capolavoro architettonico e artistico da visitare.

ingresso_palazzo_del_quirinaleveduta_dal_basso_del_palazzo_del_quirinale220px-Gregory_XIIIroma_cappella_paolina_al_quirinaleroma_-_palazzo_quirinale_cortile_internopalazzo_del_quirinale_-_studio_del_presidenteroma_sala_dei_corazzieri_al_quirinale7087a2a41cd4a715ff12daf0cfa8bfa2

Se siete a Roma non perdetevi l’ eccezionale visita al Palazzo del Quirinale. Vi hanno abitato ben trenta papi, da Gregorio XIII nel 1572 a Pio IX nel 1870. E poi quattro re d’Italia, da Vittorio Emanuele II dopo il 1870 fino a Umberto I nel 1946. Da quando ne uscì, sconfitto insieme con la monarchia nel referendum di quell’anno, è stata la residenza di dodici Presidenti della Repubblica italiana, da Enrico De Nicola a Sergio Mattarella. Ed è stato quest’ultimo che a partire dal 23 giugno 2015 ha voluto aprire ai cittadini il palazzo del Quirinale tutti i giorni affidando […]

  

Omaggio al Granduca. Agli Uffizi la mostra dei “piatti di San Giovanni”. Memoria dei Piatti d’Argento per la Festa di San Giovanni.

Fig.-25Fig.-17Fig.-15Fig.-18aFig.-16Fig.-9Fig.-26Fig.-24bthumbs_Fig.-2thumbs_Fig.-24athumbs_Fig.-22thumbs_Fig.-21Fig.-11

Con questa mostra le Gallerie degli Uffizi hanno voluto mettere in luce un episodio tanto appassionante quanto poco noto dell’oreficeria italiana tra Sei e Settecento, che trae la sua origine dalla ricorrenza di San Giovanni Battista, solennemente festeggiata a Firenze già in antico il 24 giugno di ogni anno, e dalle relazioni diplomatiche di Casa Medici che estendeva la sua influenza sull’ambiente curiale romano. Queste circostanze portarono nelle collezioni medicee una straordinaria raccolta di piatti istoriati d’argento, eseguiti su disegno dei più significativi artisti romani del tempo. Il cardinale Lazzaro Pallavicini, originario di Genova, volendo porre la sua Casata ai vertici […]

  

Gli orologi di Palazzo Pitti dal XVIII al XX secolo in mostra alla Galleria d’Arte Moderna a Firenze.

Fig.-19tempoFig.-13tempo4364e91a19642fd7f19a6746f2a2c7c748b315775de2576a1e7581d83a8fd2556aa4ced8c53e555c587fbb4ab65b9f26b4d7cf6c853Fig.-2tempoFig.-8tempoFig.-9tempoFig.-10atempo

Una significativa selezione di ottanta orologi degli oltre duecento, patrimonio di Palazzo Pitti. Singolari oggetti d’arte testimoni del trascorrere dei giorni di coloro che vissero nella reggia fiorentina tra XVIII e XIX secolo. Singolari strumenti composti di due anime: il meccanismo, spesso sofisticato e complesso, e la cassa che, nata per proteggere il delicato contenuto, si è andato trasformando in vero oggetto d’arte, dotato di un valore proprio. La mostra “Tempo Reale e tempo della realtà” è nata dal desiderio di richiamare per la prima volta l’attenzione del pubblico sull’importante collezione di orologi conservata nei prestigiosi ambienti di Palazzo Pitti, […]

  

Ventimila medaglie e monete dell’ Ambrosiana, la più importante collezione d’Italia del settore, in mostra a Milano.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA1446561757600-BS24GIDO-thumbnail-29248esposizione-Gabinetto-Numismatica-256x300Gabinetto-Numismatica-300x188esposizione-Gabinetto-Numismatica-3.112015-300x225

E’ stato dato il via al processo di valorizzazione di una delle raccolte numismatiche più importanti d’Italia.Sotto la guida del professor Giancarlo Alteri, conservatore della collezione, sono state ordinate, sistemate e catalogate in modo scientifico oltre 20.000 monete e medaglie antiche e moderne, e lo stesso dovrà poi coordinare la collaborazione col Gabinetto numismatico della Biblioteca Vaticana. E come primo evento, dal 3 novembre 2015 al 7 febbraio 2016, la mostra delle medaglie dedicate a Carlo e Federico Borromeo. Oggi, martedì 3 novembre 2015 è un giorno da ricordare nella storia recente della Veneranda Biblioteca Ambrosiana. In questa data si […]

  

“Raffaello. Il Sole delle Arti”. Torino celebra il pittore urbinate portando in mostra i più celebri capolavori.

raffaello_visione-di-ezechiele_32n6dvtjt6eae13147yo7300px-Three_Graces

Alla Reggia di Venaria Reale a Venaria-Torino ecco una mostra con i fiocchi. Fa parte di quell’autunno alle porte con grandi eventi culturali e mostre di forte impatto anche mediatico. “ Raffaello. Il sole delle arti”, aperta dal 26 settembre 2015 al 24 gennaio 2016, porta a Torino alcuni dei più celebri capolavori del pittore urbinate. Il fulcro della mostra è costituito da un nucleo di celebri capolavori di Raffaello, che evocano il racconto della sua prodigiosa carriera artistica, le persone che ha conosciuto, le diverse città dove ha vissuto. Vengono così illustrati gli anni della formazione, tra Urbino e […]

  

Capolavori nel segno dei Medici. I tesori sacri della devozione granducale al Museo delle Cappelle Medicee di Firenze.

Fig_%2014Fig_%2012untitledunnamed555-tesoro-3

L’annuale appuntamento espositivo del Museo delle Cappelle Medicee di Firenze propone la mostra “Nel segno dei Medici. Tesori sacri della devozione granducale”; una riflessione e un approfondimento su un tema caro alla famiglia granducale: i doni a carattere sacro, preziosissimi e magnifici che i Medici offrirono ai santuari della Toscana, ma anche ben oltre lo Stato che la famiglia governava, arrivando fino a Loreto, in Terra Santa, e a Goa in India. Doni di varia natura e tipologia, corone votive, fornimenti per altari, calici, ostensori, reliquiari, paliotti etc., che allora come oggi si leggono nella duplice forma di testimonianza del […]

  

“Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce”. A Pesaro una mostra di rilievo celebra il colore della perfezione e della bellezza.

Una mostra a tema, dal titolo emblematico “Bianco. Dalle stanze segrete al candore della luce” è stata organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo, e visitabile in Palazzo Mosca sede dei Musei Civici di Pesaro. Affascinante già solo nel titolo, l’esposizione vive solo attorno a opere dove il colore bianco, simbolo di purezza, spiritualità e divinità, diventa elemento trasversale che collega come un “fil blanche” gli oggetti esposti. Fino al 31 maggio 2015 si possono ammirare più di 200 opere restituite alla luce perchè tirate fuori dagli spazi dei depositi; opere che vanno dal candore […]

  

I tesori della Fondazione Buccellati in mostra a Firenze. L’eccellenza dell’arte orafa in Italia.

Da dicembre 2014 al 22 febbraio 2015, Palazzo Pitti a Firenze accoglie un evento espositivo di grande fascino e di enorme rilevanza storico-artistica. Nelle monumentali sale del Museo degli Argenti, si tiene la mostra “I TESORI DELLA FONDAZIONE BUCCELLATI”. Da Mario a Gianmaria, 100 anni di storia dell’arte orafa, curata da Riccardo Gennaioli, frutto della collaborazione tra la Fondazione Gianmaria Buccellati e la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, che presenta una selezione di oltre cento opere, tra gioielli, lavori di oreficeria e di argenteria disegnati da Mario […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019