Ketty La Rocca, artista verbovisiva e del gesto. Una mostra al PAC di Ferrara fa luce su una protagonista degli anni ‘60 e ‘70.

5-Io-tu-e-le-rose-1967-730x490Imageskettylaroccalemieparoleketty-la-rocca-1973-_20160329222350klRGuidaketty_la_rocca_intellettuali_in_collegio_1965-1966_webketty_la_rocca_craniologia_1973_webKetty-La-Rocca-Le-mie-parole-e-tu-1975

Fino al  3 giugno 2018 torna al Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara la Biennale Donna, dedicata quest’anno a Ketty La Rocca (La Spezia, 1938 – Firenze, 1976), protagonista dell’arte italiana degli anni Sessanta e Settanta, al centro di un vivo e crescente interesse internazionale. A quasi vent’anni dall’ultima mostra antologica in Italia e a ottant’anni dalla nascita, Ketty La Rocca 80. Gesture, speech and word, realizzata in collaborazione con l’Archivio Ketty La Rocca di Michelangelo Vasta, raccoglie una vasta selezione di opere basate sul rapporto tra linguaggio verbale e corpo, fulcro della poetica dell’artista. La mostra si muove su un […]

  

Marisa Settembrini fra dècollages e poesia visuale in mostra a Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni in Brera.

MARISA SETTEMBRINIrev174448(1)-oriSETTEMBRINI-VENTO-2018SETTEMBRINI-DEVE-2018indeximagesrev144236(1)-orirev111337(1)-ori

Preziosa,  bella, colta, la  mostra che Marisa Settembrini (classe 1955),  artista italiana di rilievo internazionale, ha messo in piedi a Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni  in zona Brera, aperta fino al 15 marzo 2018. Nello storico studio dell’artista concettuale che innovò tutta l’arte contemporanea unitamente a Lucio Fontana, sulla storica “Parete Manzoni”,  bianca, si legge tutta l’installazione di Marisa  Settembrini, professoressa di Brera, che argomenta, come recita il titolo dell’esposizione “la partizione delle voce”, tutta una serie di opere, ben quarantotto, capaci di offrire fra dècollages e poesia visuale citazioni sulla storia, sulla vita, sull’esistere, sul corpo umano e soprattutto […]

  

A Parma inaugurato il CSAC, Museo italiano punta di diamante del contemporaneo. Un progetto museale che finalmente compete con i grandi musei del mondo.

paradigna_sede_csac__totale_da_sseper_nl__foto_paolo_rosselli_lightCSACimages5mario_schifano_al_mare_1979imagesghirri-m2antzvhfts2c9vpums66m03i64v089fpqxcr36mpsmateriali CSAC nella Certosa di Paradigna parma.repubblica.itcertosa-CSACSede%20Csac_Standard

Finalmente un Museo coi fiocchi e un museo italiano. E badate bene, questo non a Milano ma a Parma. E già perché a Milano si scimmiotta con il Museo del Novecento in Piazza del Duomo ma a Milano manca ancora un Museo dell’Arte Contemporanea, che esiste già in molti paesi europei. Un museo, il CSAC, voluto grazie all’operosità di un collega quale il prof. Carlo Arturo Quintavalle, Ordinario di Storia dell’Arte presso l’Università di Parma. Finalmente un collega accademico operoso e ben inserito nei meccanismi dell’arte contemporanea. L’Archivio-Museo dello CSAC apre al pubblico sabato 23 maggio nell’Abbazia di Valserena, meglio […]

  

Vincenzo Agnetti, genio dell’arte concettuale. Una mostra a Milano celebra una delle colonne portanti dell’arte contemporanea.

V_%20Agnetti,%20Il%20valore%20di%20un%20oggetto,%201972,%20bachelite,%2080x80cmV_%20Agnetti,%20Permutabile%201967,%20legno%20dipinto%20con%206%20moduli%20movibili,%2050x60%20cmV_%20Agnetti,%20Ritratto%20di%20Uomo,1971,%20feltro,%2080x120%20cmimages1images2imagesVincenzo_Aglietti_f9c88a_c

Allo Studio Giangaleazzo Visconti è aperta con il titolo “Testimonianza” la retrospettiva di VINCENZO AGNETTI, GENIO DELL’ARTE CONCETTUALE curata da Bruno Corà, con ben 32 opere, che datano dalla fine degli Anni Sessanta al 1980, e raccontano uno degli artisti più importanti del Novecento. Una parabola che si apre con un capolavoro del 1967, data della sua prima personale, e si chiude con creazioni del 1980, un anno prima dell’improvvisa e prematura scomparsa. In mezzo la storia, straordinaria, di una delle figure capitali per l’arte concettuale. Lo Studio Giangaleazzo Visconti di Milano dedica a Vincenzo Agnetti (1926-1981) una completa mostra […]

  

Milena Milani e il Cenacolo degli Artisti ad Albisola. Una mostra a Savona rievoca anni straordinari di quella che fu l’Atene italiana con artisti da Fontana a Capogrossi.

Presso il Palazzo del Commissario nella Fortezza del Priamar di Savona, è in corso la mostra “Il Cenacolo degli Artisti. Albisola, la piccola Atene, da Fontana a Luzzati”, curata dall’Associazione Lino Berzoini con il contributo del Comune di Savona e dei Comuni di Albissola Marina e Albisola Superiore e della Fondazione “A. De Mari”, il patrocinio della Regione Liguria e del Circolo degli Inquieti di Savona, la collaborazione del Museo Luzzati di Genova. L’esposizione è un vero documento di anni in cui la cittadina ligure è stata il centro artistico anche della cultura e dell’arte italiana, sicchè oggi si può […]

  

Verbovisualità. Tra parola e immagine. Opere dalla Collezione Anna Spagna Bellora in mostra a Siracusa.

L’esperienza della Poesia visiva è stata uno dei capitoli fondanti dell’arte del secondo Novecento. A Milano poi un gallerista di significativo spessore come Gianfranco Bellora, figura illuminante sia per la proposizione di artisti di tale ambito sia per la veicolazione e il mercato di questi, ha giocato un ruolo fondamentale in anni storici. Io stesso che l’ho conosciuto, gli sono stato vicino e tra l’altro ebbi modo di presentare in catalogo l’artista Giorgio Milani nel 1991 nello Studio Bellora prima della chiusura, ritrovo a stento le parole per significare tale personalità e quella forza propulsiva che ebbe nel misurare la […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018