Capolavori del Presepe napoletano del Settecento dalla Collezione Bordoni al Museo Davia Bargellini a Bologna. Uno spettacolo miracoloso.

Scoglio_Casa_BordoniScoglio_Studio Bordoni_1Schettino_Sacra_Famiglia_particolare_3Schettino_Sacra_Famiglia_particolare_2Somma_OsteSchettino_Sacra_FamigliaBottiglieri_Moro_con_scrignoSomma_Ragazzo_AnnuncioVassallo_DromedariViva_Donna_con_pandurinaSchettino_Sacra_Famiglia_particolare_1Gallo_Vitellini (2)

Come avviene da oltre dieci anni in occasione delle festività natalizie, i Musei Civici d’Arte Antica | Istituzione Bologna Musei, in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare, promuovono al Museo Davia Bargellini un evento espositivo dedicato all’arte presepiale tradizionale, come momento di avvicinamento e celebrazione collettiva della raffigurazione della Natività nella notte di Betlemme, la più luminosa della storia secondo la civiltà figurativa dell’Occidente europeo.E per questo atteso appuntamento, martedì 3 dicembre 2019 alle h 17.30 – alla presenza di Sua Eccellenza Rev.ma Cardinal Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, e Matteo Lepore, assessore alla Cultura […]

  

Molfetta celebra Gaetano Grillo, figura capitale dell’arte italiana, con una grande mostra personale nell’Ex Molino e Pastificio Caradonna. Memorabile la donazione di una scultura monumentale alla città.

alfabeto-grillico-3grillo02111945993fbe-6575-44e4-a3e3-8e53899cf28b84daffa0-d411-436a-a354-b620de690e4a2f956811-6a4f-4845-a13a-89464c4686a1728d602f-c3a5-457c-be82-d25fe517612bfef85289-ed1f-4764-9d68-2c6bc33d8d44ListenerIMG_1688IMG_1690IMG_1687

Iniziamo col dire che sono poche decine le mostre di peso, valore e cultura, che si fanno nel paese Italia; perché la gran parte sono cimiteriali, fuori da ogni segnale di contemporaneità,  e alimentano come si suol dire “la cassetta”-che vuol dire da cestinare-. Invece, in quella manciata di mostre di rilievo, cariche di altissimo  spirito del nuovo, e orientate a segnare e indicare dove va l’arte contemporanea oggi, c’è la mostra di Gaetano Grillo. Gaetano Grillo, già  illustre  docente  e direttore del Dipartimento di Pittura della prestigiosissima  Accademia di Belle Arti di  Brera a Milano, ritorna a Molfetta in […]

  

Nanda Vigo, animatrice dell’ambiente cronotopico. Una mostra di luci e geometrie a Palazzo Reale a Milano.

155050099-843b5769-07a3-4ec3-9abf-b6224096f69e92557-2018_Mostra-_Sky-tracks_Trigger-of-the-Space_-installation-view_-Galleria-San-Fedele-Milano_-foto-Marco-PomanandaNanda-Vigo-TeatroOutOff-2016

    Al  primo piano di Palazzo Reale a Milano, fino al 29 settembre 2019, aperta  al pubblico la mostra Nanda Vigo. Light Project..Promossa dal Comune di Milano | Cultura, Palazzo Reale, in collaborazione con l’Archivio Nanda Vigo e Donatella Volonté, la mostra si inserisce nel percorso con il quale Palazzo Reale, per il quarto anno consecutivo, esplora nella programmazione estiva l’arte contemporanea, approfondendo e valorizzando il lavoro di maestri dell’arte italiana dal secondo dopoguerra ad oggi e il rapporto che hanno avuto con la città di Milano dove hanno vissuto, creato ed elaborato la propria ricerca, come nel caso specifico di Nanda […]

  

Armando Marrocco e la città immaginaria come città ideale alla Galleria Spaziobianco di Torino.

72966_marrocco la città immaginaria 77 ritagliataT (20) copia 5 (1200x1103)-696x385IMG20190208132945798_560armando_marrocco

Tutto l’itinerario artistico di Armando Marrocco si lega anzitutto al mondo nella sua costitutiva formazione e dunque anche alla filosofia che intacca lo spazio e il tempo, e poi al mondo nel suo inter-relazionarsi con le strutture antropologiche che veicolano il vivere. Ecco perché Armando Marrocco ha trovato nel suo lavoro coniugati interessi diversi tra scultura e pittura e sorprendendo sempre per la sua capacità di destreggiarsi nel pensiero, nell’esplorare costruzioni, tradizioni, scienza e natura, ecc. Non si dimentichi che anche oggi in occasione della sua mostra alla Galleria Spaziobianco di Torino, che accoglie “Città immaginaria” visitabile fino al 1 […]

  

Roberto Rosso, maestro della fotografia italiana d’avanguardia a Brera, in mostra al Plus Berlin, con una serie di scatti dal titolo “Il terzo millennio al Sacro Monte” nel cuore di Berlino e dell’Europa.

Schermata 2018-09-27 a 07.21.36ROSSO-DI-SERASchermata 2018-09-27 a 07.25.49SacroMonte-800CristoPretorio-800

Cos’è l’Italia se non una grande nazione d’Europa? Ma l’Italia è anche Europa così come l’Europa non potrebbe dirsi tale senza l’Italia. E quando parlo d’’Italia non alludo solo alla sua economia, ma soprattutto alla cultura e all’arte che la vivifica e la fa germogliare ancora dopo millenni di storia.  “Strade d’Europa” si campiona  ad essere, in una città come Berlino, cuore d’Europa, lo specchio di un’arte  di frontiera, assolutamente in movimento, ipermoderna, ipertesa, ipercolta, mente e cuore, ma anche progetto e destino della comunicazione estetica. Il progetto è locato in un edificio neogotico – già nobile scuola di grafica […]

  

I Carnevali barocchi rivivono in una mostra a Palazzo Pitti a Firenze voluta dagli Uffizi. Campeggia il Carro d’oro di Schor, un capolavoro assoluto.

IMG_1923Firenze-a-Palazzo-Pitti-una-mostra-fa-rivivere-i-carnevali-barocchiP1180222P1180236P1180249P1180256

Si apre per carnevale una mostra in tema, “Il carro d’oro di Johann Paul Schor. L’effimero splendore dei carnevali barocchi” che ci parla proprio delle mascherate, delle feste, e degli allestimenti barocchi. In esposizione agli Uffizi – Palazzo Pitti, insieme ad altre opere il grande dipinto del “Carro d’oro” di Johann Paul Schor,  evento  e mostra visitabile fino al 5 maggio 2019. Ne è protagonista lo spettacolare dipinto, recente acquisto dalle Gallerie degli Uffizi, raffigurante Il corteo del principe Giovan Battista Borghese per il Carnevale di Roma del 1664, del pittore tirolese Johann Paul Schor (Innsbruck 1615 – Roma 1674) […]

  

Palazzo Venezia di Istanbul sede dell’Ambasciata d’Italia in Turchia rivive in un fascinoso e storico libro dell´ambasciatore Gaetano Cortese.

palazzo veneziapalazzo_scaloneimg_7747dsc_0007dsc_00091-2Salone-PanoramaPalazzo-Venezia-panorama-hdrimg-20181113-wa0018cortese_sidsel

E’ ormai un appuntamento annuale l’uscita del volume  dedicato alla sede di un’ambasciata italiana all’estero, facente parte della prestigiosissima collana dell’editore Carlo Colombo di Roma diretta dall’illustrissimo Ambasciatore Gaetano Cortese. Una collana poderosa, essenziale, storica e capace d’essere in ogni sua parte sia storico-letteraria che  iconografica completa, con l’aggiunta di rivelare tutte le preziosità diplomatiche vissute negli anni negli storici edifici della diplomazia italiana all’estero, raccontandone relazioni, testi. La storia di “Palazzo Venezia  a Istanbul. Residenza dell’ambasciatore d’Italia” (526 pagine), è la protagonista di un libro dell´ambasciatore Gaetano Cortese, responsabile della collana dell´editore Carlo Colombo di Roma dedicata alla valorizzazione […]

  

Reality 80. Il decennio degli effetti speciali. A Milano-Galleria Gruppo Credito Valtellinese-Refettorio delle Stelline, questo spaccato di anni indimenticabili.

gettyimages-949885724-1024x102484575-_C2_A9Maria-Mulas-Edgarda-Ferri-Giorgio-Armani-Anna-Riva-1987_211_220Gabriele-Basilico_1989_Milano-89A7-50-150x150Mario-De-Biasi-Il-Duomo-da-S-150x1501982-Bagnante-foto-di-Occhiomagico-per-Domus.Salvo-San-giovanni-degli-eremitani-olio-su-tela-cm-130x95-©Antonio-Colombo-Arte-Contemporanea.-150x150NITSCH-Hermann-Senza-titolo-olio-su-carta-1987-Collezione-Credito-Valtellinese.-150x150PANSECA-Sostituzione-dellArc-de-Triomphe-con-sfera-biodegradabile-trittico-serigrafico-Collezione-Creval.-150x150Lire_50000_(Bernini)andy-warhol-fifteen-minutes-of-fame-madonna-jackson-barbie-650x430

Se Umberto Eco in piena Tangentopoli definì gli anni Ottanta come il ‘decennio degli effetti speciali’, REALITY ’80 si potrebbe immaginare come il caleidoscopio visivo dell’epoca. Analogamente al fantasmagorico strumento ottico, la mostra  aperta alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese per la cura di Leo Guerra e Cristina Quadrio Curzio con la consulenza scientifica di Valentino Catricalà e Mario Piazza –  si propone come l’avvicendamento in libera sovrapposizione cronologica e tematica di cultura, società, spettacolo, arti, design e grafica della storica e così definita “Milano da bere”. Il tipo di narrazione del progetto espositivo è quello di un intreccio continuo di storie e figure riferibili […]

  

Giulio Paolini con il “Del bello ideale”. Tra i maggiori esponenti dell’arte concettuale italiana in mostra alla Fondazione Carriero di Milano.

9.-Giulio-Paolini-Mimesi-1975-590x43612. Giulia Paolini, Ritratto dell'artista.1980, parte1.jpg.foto.rmediumpaolini-giulio-milano-6-473x590paolini-giulio-milano-3-466x59083717-6_Giulio_Paolini_Et_quid_amabo_1969-70paolini-giulio-milano-5-456x590paolini-giulio-milano-4-477x590paolini-giulio-milano-9-460x590

“L’opera preesiste all’intervento dell’artista, che è il primo a poterla contemplare”così osserva  Giulio Paolini. Fino al 10 febbraio 2019 la Fondazione Carriero presenta la mostra “Giulio Paolini. Del bello ideale”,  dedicata a uno dei massimi esponenti dell’arte concettuale, con interventi della scenografa Margherita Palli, organizzata in stretta collaborazione con l’artista. Dopo la mostra “Sol LeWitt. Between the Lines” dedicata all’esplorazione dei confini dell’artista americano in relazione all’architettura, la Fondazione Carriero prosegue il suo percorso di indagine e approfondimento dell’arte concettuale analizzando l’opera di Giulio Paolini, suo indiscusso pioniere nel nostro Paese. Attraverso una nutrita selezione di lavori, scelti e allestiti dal curatore insieme all’artista torinese, “Del bello ideale” ripercorre l’intero arco dei suoi 57 anni di carriera, […]

  

Vesna Pavan, regina internazionale dell’arte e del Movimento Skin. A Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni in Brera, l’evento e successivamente la mostra.

127 copiaIMG_3387IMG_3389IMG_4294IMG_4300IMG_3396

E’ di questi giorni la mostra-evento  dell’artista Vesna Pavan, avvenuta nella serata di venerdì 26  ottobre nell’Ex- Studio di Piero Manzoni a Milano in Via Fiori Chiari- Brera; serata che fa parte di un evento di portata internazionale che si svolge attraverso due capitoli, il primo capitolo è quello avvenuto per l’appunto  nella serata del 26 ottobre dalle 16 alle 19, in cui l’artista ha presentato ufficialmente a Milano il suo “Movimento Skin”, il secondo capitolo si articola nella mostra che ci sarà tra fine gennaio e febbraio.  Dunque, si diceva del primo capitolo e della ufficialità che si è […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019