L’Ambasciatore Antonio Morabito ha pubblicato “Moderne Odissee”. La nuova prova letteraria racconta drammi e tragedie del nostro tempo.

41eo1eqjOJL._SX334_BO1,204,203,200_152c4c08a6a5297b1903645a407286d5_Lmorabito1

Avevamo recensito sempre sul Il Giornale.it “Valigia diplomatica” il precedente libro di  Antonio Morabito, illustre Ambasciatore italiano, e già abbiamo in mano un nuovo libro diverso dal precedente, in quanto il primo era una sorta di diario esistenziale, mentre questo dal titolo “Moderne odissee  (ed. Albatros, 2018),” è un illuminante sforzo di lettura del mondo contemporaneo, un pò trattatello socio-politico che tenta di spiegare i drammi del nostro tempo, di registrarne i cambiamenti profondi che da un ventennio, ed oggi ancor più, nei territori del mondo e della nostra Europa sono esplosi con immigrazioni fuori da ogni controllo. E dunque […]

  

I Papi dei Concili dell’era moderna, tra Primato e collegialità. Arte, Storia, Religiosità e Cultura, in una preziosissima mostra a Roma nei Musei Capitolini.

162449817-6e178d1b-6a01-48f4-b971-e3bcc20c428a162449539-59b16546-928a-4214-8108-9a985eb9fbaa162449486-1c3018bf-4f90-4ba2-b361-b67a5bfc6078Anteprima stampa mostra 'I Papi dei Concili dell'era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura'1fa7a568-5aa5-11e8-b12b-25e5d4b9f267_Clipboard-21677-kXO-RJGwgWaXOMygdrY2CEQaafL-1024x576@LaStampa.it162450095-831d0534-c337-471c-a4a4-ca56b6ca1e3c162541087-15c809c6-a338-423d-b68d-27a9a2fc4180162449447-4d1cc4a2-4ab9-4100-8502-f3d9d22de212162449457-a2f9c4b6-9313-4fe0-9cc4-c4fb24b1ad90Francesco_Podesti

In occasione della canonizzazione di Paolo VI ( un papa che ho vissuto da amico in quanto vicino agli intellettuali e agli artisti ), che vi è stata  nel mese di ottobre 2018, aperta da qualche mese e lo rimarrà fino  al 9 dicembre 2018  nelle sale terrene dei Musei Capitolini la mostra “I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura”.  Un percorso che si snoda intorno a 30 opere – dipinti, sculture, argenti e tessuti liturgici rari e preziosi – e illustra le figure di alcuni tra i pontefici che sono stati protagonisti dei tre concili dell’era moderna, il Concilio di […]

  

Max Beckmann. L’arte, il tormento e la Riforma. Al Museo d’Arte di Mendrisio (Svizzera Italiana) le opere di uno dei massimi Maestri dell’Arte Moderna.

image002MAx-BECKMANN-Reve-de-Paris-ColetteMax-BECKMANN-681-Natura-morta-con-tavolozzeMax-BECKMANN-1922-I-delusi-IIbeckmann_195_paesaggio_con_mongolfieraMax-BECKMANN-H145-La-notte

Max Beckmann è, insieme a Pablo Picasso ed Henri Matisse, uno dei massimi Maestri dell’arte moderna. Con loro figura nelle sale dei più importanti musei del mondo; e  nonostante la sua maestria pittorica, plastica e grafica, le sue opere – inquietanti, enigmatiche e sensuali – continuano a essere una sfida per l’osservatore. Tuttavia, incredibilmente, la sua opera non è conosciuta in ambito culturale italiano: l’unica mostra degna di nota si tenne nel 1996 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. 30 dipinti, 17 acquarelli, 80 grafiche e 2 sculture presenti fino  al 27 gennaio 2019 nella grande mostra antologica realizzata […]

  

Il Grande Museo del Profumo a Parigi, pilastro della storia, del patrimonio e dell’arte di vivere in Francia.

1-nuovo-museo-profumo-parigi-entrata-c16292Le_Grand_Musee_du_Parfum_3Le_Grand_Musee_du_Parfum_4Le_Grand_Musee_du_Parfum_51462_1-nuovomuseoprofumo-c163022-nouveau-musee-parfum-bottles-c162923-nuovo-museo-profumo-boccette-c16292

A Parigi  al numero 73 Rue du Faubourg Saint Honoré è stato appena inaugurato il Grand Musée du Parfum (Grande Museo del Profumo), certo  unico nel suo genere e  ospitato in un edificio del XIX secolo che vanta un importante passato come maison de couture di Christian Lacroix. Si capirà con esso ancor più la storia dei profumi e l’arte del parfumier. E dunque mèta irrinunciabile  della capitale francese.  Sappiamo dell’ importanza dell’industria profumiera in Francia, visto che qui   ogni anno  entrano in scena 400 nuovi profumi ,  per cui l’industria cosmetica-profumiera è la terza in assoluto per volume di esportazioni. Abbiam […]

  

L’Arte in cento capolavori dell’Accademia di San Luca di Roma in mostra a Perugia a Palazzo Baldeschi e Palazzo Lippi. Da Raffaello a Canova, da Valadier a Balla.

75225-Wicar75219-Piazzetta75223-Sassoferrato0295a.-391x59075213-Bocchi75095-0307_COEN-2011_PETER-PAUL-RUBENS-Labbondanza-coronata-dalle-Ninfe_75209-AlmaTadema75211-BiagioDAntonio_Attr

Cento magnifiche opere, tra cui molti capolavori assoluti, appartenenti ad una delle più antiche istituzioni culturali italiane, l’Accademia Nazionale di San Luca di Roma, giungono a Perugia per una mostra di ampio respiro che si sviluppa nelle due prestigiose sedi di Palazzo Baldeschi e Palazzo Lippi Alessandri, edifici storici di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia situati nel centro storico cittadino e adibiti a spazi museali. Con Raffaello, Bronzino, Pietro da Cortona, Guercino, Rubens, Wicar, Hayez, Giambologna, Canova, Valadier, Balla, vi compaiono dipinti e sculture di altri fondamentali artisti italiani e stranieri, a documentare la grande arte tra […]

  

Verso il disordine globale. Un libro di Italico Santoro apre a scenari terribili sull’Europa e sul mondo. E’ l’inizio della fine?

9788861844957_0_0_709_80santitalimages11imagesuntitled

Mettetevi seduti e allacciate le cinture di sicurezza prima di iniziare a leggere, perchè il libro di  Italico Santoro, è un  illuminante  saggio  sul nostro tempo, pubblicato da qualche settimana da Mondadori Università, ma può causare tachicardia in chi vive fuori dal suo tempo; o meglio, la lucidità  di descrivere il presente e leggere il divenire della storia e della politica che la muove mette a fuoco cornici scioccanti. Santoro (oggi tra gli animatori della Fondazione Spadolini) è nato a Contursi Terme (Salerno) il 16 ottobre 1940. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze Politiche, economista e dirigente d’azienda, è stato deputato […]

  

Picasso e le arti e tradizioni popolari in mostra al Mucem di Marsiglia.

picasso-sorrento-villa-fiorentino03jpg-620x4461-img735718images9imagesimages3

Ancora pochi giorni per non perdere la mostra “Un genio senza piedistallo”, titolo della grande esposizione organizzata al museo MuCem di Marsiglia fino al 29 agosto, dedicata a Picasso e alle sue ossessioni infantili: il circo, la tauromachia, la ceramica, la colombofilia, temi che hanno alimentato la sua produzione artistica. Il Museo della civiltà dell’Europa e del Mediterraneo (MuCem) offre un’ esposizione sintomatica del talento prometeico di Picasso. I curatori, Joséphine Matamoros, del museo di Céret e di Collioure e Bruno Gaudichon, del museo di Roubaix, si sono concentrati sui rapporti del maestro con le arti popolari. Questo aspetto, utile […]

  

Ecco i vincitori del Deutsche Börse Fotografia Premio 2015.

02_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Looking-up-the-Core_-Ponte-City_-Johannesburg_-200803_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Untitled-3_-Ponte-City_-Johannesburg_-200811_Press-Image-l-DBPP15-l-Viviane-Sassen-l-Lemogang_-201306_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Untitled-4_-Ponte-City_-Johannesburg_-2008

Mikhael Subotzky (1981, Sud Africa) e Patrick Waterhouse (1981, Regno Unito) hanno ottenuto il Deutsche Börse Fotografia Premio 2015. Gli artisti hanno vinto per la loro pubblicazione Ponte City (Steidl, 2014), che traccia tra sociale e politico la storia di un condominio di 54 piani a Johannesburg. E ‘stato costruito sotto l’apartheid nel 1976 ed è stato originariamente concepito come un centro di vita aspirazionale per una élite bianca. Il premio £ 30.000 è stato presentato dall’artista e premio precedente Oliver Chanarin. Gli altri artisti finalisti per la Deutsche Börse Fotografia Premio 2015, cui sono stati assegnati ad ognuno £ […]

  

Ippolito Caffi, geniale vedutista dell’800,viaggiatore tra Italia e Oriente, esposto a Trieste al Castello di Miramare.

imagesuntitleduntitled11untitled12untitled13images12images14images159-Caffi-Ippolito_Costantinopoli-Ippodromo-1000x60016-Caffi-Ippolito_Costantinopoli-Bazar-turco-1000x60021-1000x60051-1000x60041-1000x60020-1000x600

Il Castello di Miramare a Trieste ospita una mostra di grandi suggestioni dedicata a un artista che fu tra i più importanti e originali vedutisti dell’Ottocento: Ippolito Caffi (Belluno 1809 – Lissa 1866). Erede del vedutismo settecentesco ma anche suo profondo innovatore, Caffi intreccia la sua vita all’arte e alla politica. Instancabile viaggiatore, artista-reporter e patriota, è mosso dall’esigenza continua di documentare la realtà dei numerosissimi luoghi visitati, con attenzione per ogni sfaccettatura percettibile. Caffi trova nel viaggio una fonte continua d’ispirazione, fervore e conoscenza; è nella pittura descrittiva di luoghi ed eventi – tanto realistica e puntuale quanto immaginifica […]

  

In Grecia i Beni Culturali al collasso.

museum-of-macedonian-arts

                              I  Beni Culturali e i principali musei greci, riferiscono i professionisti dell’arte dello stato ellenico, sono al collasso. Dopo il 61 per cento di no che al referendum hanno chiesto all’Europa di rinegoziare il debito, a mettere le cose in chiaro sul lato della “contemporaneità” è la curatrice Katerina Gregos, che ha organizzato la quinta Biennale di Salonicco (aperta fino al 30 settembre 2015).“Il Museo di Stato di Arte Contemporanea di Salonicco ha fondi sufficienti solo per pagare gli stipendi del personale. Non può finanziare i costi di gestione e le mostre, coprire bollette e pagare internet; l’inaugurazione de EMST, il […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019