Ecco il vero volto di Nerone. La ricostruzione dell’artista spagnolo Salva Ruano apre il progetto “Césares de Roma”.

Qual’ era il vero volto di Giulio Cesare? L’artista spagnolo Salva Ruano introduce il suo progetto, Césares de Roma: una serie di statue iperrealiste che rendono omaggio ai grandi protagonisti dell’Antica Roma, ricreate dalla sua mano artistica. L’artista spagnolo che si dedica a ricostruire sculture molto realistiche dei personaggi storici dell’antico impero.  Dice: “Questo è il progetto artistico più importante della mia vita, unisce le mie grandi passioni: l’arte e la storia”. Il sogno d’infanzia di Salva Ruano è diventato realtà. L’artista spagnolo oggi ci regala il volto di Nerone, attraverso un processo di creazione iperrealista che attinge alle descrizioni […]

  

Rubano la Storia del Fascismo, i labari della Marcia su Roma. Furto clamoroso all’Archivio Centrale dello Stato a Roma nel Quartiere dell’EUR.

Un furto di Storia. Il furto di una parte gloriosa della storia italiana. A Roma, all’Archivio Centrale dello Stato, sito nel quartiere dell’Eur, sono scomparsi i 970 labari che accompagnarono la Marcia su Roma il 28 ottobre del 1922. La notizia è stata data dal  quotidiano Libero con un articolo della collega  Brunella Bolloli. Il valore dei cimeli rubati è di circa 5 milioni di euro. La denuncia è stata fatta più di un mese fa e le indagini finora non hanno portato a nulla. Chi abbia potuto far ciò e chi abbia potuto pensare di cancellare la Storia del […]

  

Le mani di Lorenzo Quinn nel Giardino di Boboli a Firenze. Poi in permanenza alla città di Pietrasanta.

Per un mese sarà esposto ( 4 agosto  – 4 settembre 2020) in anteprima nel Giardino di Boboli ‘Give’ di Lorenzo Quinn (Roma, 1966), l’ultima creazione dello scultore noto per le sue grandi installazioni di mani. Si tratta di un dono dell’artista e della sua galleria alla città di Pietrasanta, dove a settembre sarà installato nel Parco Internazionale di Scultura e dove farà parte di un progetto Onu contro il cambiamento climatico. Quinn, conosciuto al grande pubblico per le mani installate in Canal Grande a Venezia nel 2017 durante la Biennale dell’Arte, torna ad esplorare i significati del suo soggetto […]

  

Il poeta Francesco Giusti e il suo “Quando le ombre si staccano dal muro” pubblicato da Quodlibet. Un libro rigoglioso e sacrale che si avvale di un bilinguismo senza precedenti.

Francesco Giusti (Venezia 1952) appartiene a una generazione di poeti che segue quella dei nati negli anni Venti, come Pasolini, Loi, Pedretti e altri. La sua è una generazione che scrive tanto in dialetto che in lingua, una generazione, cioè, per la quale il movimento, quasi l’andirivieni da una lingua all’altra, è connaturato al gesto poetico. Le due lingue si nutrono l’un l’altra e vivono così intimamente l’una per l’altra, che anche quando una delle due sembra assente, essa dev’essere considerata virtualmente presente. Giusti scrive soprattutto in un inconfondibile, asintattico, rigoglioso italiano, ma c’è sempre dialetto nella sua poesia in […]

  

Capalbio Contemporary Art alle Officine Chigiotti di Capalbio | Grosseto, mette in scena opere di Flavio Favelli, Mauro Staccioli e Antonio Barbieri.

L’Associazione Culturale Il Frantoio presenta la quarta edizione del progetto “Capalbio Contemporary Art” che come ogni anno si tiene negli affascinanti spazi di Palazzo Collacchioni, edificio simbolo di Capalbio. La manifestazione visitabile fino a mercoledì 30 settembre 2020  propone una mostra collettiva, a cura di Davide Sarchioni, intitolata “Officine Chigiotti”. La mostra racconta l’esperienza con l’arte contemporanea dell’omonimo progetto culturale grossetano e presenta una selezione di lavori di Flavio Favelli, Mauro Staccioli e Antonio Barbieri. La mostra concretizza l’intento, condiviso dall’Associazione Culturale il Frantoio e da Officine Chigiotti, di attivare un dialogo che leghi la storia passata e presente del […]

  

Opere della Collezione Spagna –Bellora esposte a Torre Saline in occasione di Orbetello Festival 2020. Un preziosissimo capitolo dell’arte contemporanea.

L’esperienza della Poesia visiva è stata -e rimane- uno dei capitoli fondanti dell’arte del secondo Novecento. A Milano un gallerista di significativo spessore come Gianfranco Bellora, figura illuminante sia per la proposizione di artisti di tale ambito sia per la veicolazione e il mercato di questi, ha giocato un ruolo fondamentale in anni storici. Confesso oggi a decenni di distanza, che ho sempre seguito con grande attenzione il lavoro di Bellora, le sue scelte, i suoi artisti, le sue mostre, dirò di più, che quando decise di chiudere il suo spazio “Studio Bellora” in  Via Borgonuovo,  per la sua ultima […]

  

La Collezione di Carlo Del Bravo donata agli Uffizi. Lo storico era un esperto del Rinascimento e decano degli studi sull’arte toscana dell’Otto e Novecento.

La donazione conta 455 opere tra dipinti, disegni e sculture dal XVI al XXI secolo e comprende lo spettacolare San Giovannino del Rosso Fiorentino  e capolavori del Tribolo, di Jacopo Vignali, Giovanni Battista Foggini, Ingres, Pio Fedi, Giuseppe Bezzuoli  e tanti altri. Il direttore Schmidt: “È una delle più importanti e consistenti donazioni ai musei fiorentini dal secondo dopoguerra, ringraziamo profondamente Del Bravo e il suo erede Lorenzo Gnocchi”. Un tesoro di 455 opere d’arte, tra dipinti, sculture e disegni dal ‘500 al ventunesimo secolo, con capolavori del Tribolo, Jacopo Vignali, Giovanni Battista Foggini, Ingres, Pio Fedi, Giuseppe Bezzuoli, e […]

  

E’ morto Maurizio Calvesi, l’amico e collega Storico dell’Arte, intellettuale di prim’ordine, che amava farsi anche chiamare “allievo di Argan”.

I lutti in questi ultimi mesi mi hanno colpito in prima persona, ad iniziare dalla morte del mio  unico fratello Antonio Franza (Lecce), commercialista e collezionista di arte contemporanea di chiara fama;  di mio cugino Francesco Damiani (Alessano-Le) e poi di una serie di amici ( tra cui Giuseppe Colazzo presidente dell’Associazione Vito Raeli di Tricase- Le) e di colleghi di insegnamento  alla  Sapienza  a Roma con i quali ho vissuto anni intensi e carichi di ricordi ( ne ho fatto memoria anche su Il Giornale del Prof. Mario Ursino); fra questi ultimi il professor Maurizio Calvesi. È morto a […]

  

La Cappella di Sant’Aquilino in San Lorenzo Maggiore a Milano è tornata al suo antico splendore dopo due anni di restauri.

Da mercoledì 15 luglio 2020, dopo due anni, la Cappella di Sant’Aquilino nella basilica di San Lorenzo Maggiore a Milano torna al suo antico splendore. Si sono infatti conclusi i restauri della Cappella che, per la sua architettura, le pitture della galleria e i pregevoli mosaici, è la più significativa testimonianza della Milano romana e paleocristiana; in particolare i lavori hanno interessato il risanamento conservativo della struttura, la pulitura dei mosaici e degli affreschi e il nuovo sistema d’illuminazione. Il restauro, seguito e sostenuto da Antonella Ranaldi, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Milano, su progetto e direzione dei lavori […]

  

La scultura contemporanea in Terra di Vulci, dentro e fuori le mura. Opere monumentali a Montalto di Castro nell’Alto Viterbese.

La Fondazione VULCI, con il Comune di Montalto di Castro e con la collaborazione della Soprintendenza Archeologica Belli Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, presentano la mostra “In terra di Vulci” con le opere degli artisti Pasquale Altieri, Paolo Buggiani, Tommaso Cascella, Massimo Di Giovanni, Eva Gerd, Carmine Leta, Samuele Vesuvio, Mara van Wees, Paul Wiedmer. A cura di Francesca Perti, progetto espositivo di Mara van Wees, visitabile fino al 13 settembre 2020. Con In Terra di Vulci si giunge alla quarta edizione del progetto artistico-culturale promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Montalto di Castro. La proposta 2020 è […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>