Il Futurismo di Tullio Crali alla Estorick di Londra. L’aeropittura con lui dominò la ricerca futurista degli anni ’30.

Tullio_CraliTullio-Crali-Le-forze-della-curva-1930.-Collezione-privata-696x532Tullio_Crali_Incuneandosi_abitato_Tuffo_sulla_cittaTullio-Crali-Assalto-di-motori-1968.-Collezione-privata-532x420Tullio-Crali-Motore-in-panne-1931.-Collezione-privata-531x420Crali (Credit: uff. st. mostra) - L. FIORAMONTITullio-Crali-Monoplano-Jonathan-1988.-Collezione-privata-419x420

Per Tullio Crali (1910-2000) il Futurismo non era solo un  movimento  di pittura, ma un atteggiamento nei confronti della vita stessa. Riflettendo l’entusiasmo del movimento per il mondo moderno, le sue immagini hanno abbracciato la tecnologia e le macchine come importanti fonti di ispirazione creativa. Tuttavia, con la sua particolare attenzione a “l’immenso dramma visivo e sensoriale del volo”, il lavoro di Crali è strettamente associato al genere di “aeropittura”, che ha dominato la ricerca futurista negli anni ’30. Per il pittore Tullio Crali il futurismo non era solo una scuola di pittura, ma uno stile di vita. “Noi aeropoeti […]

  

Roberta Musi e Parma Capitale della Cultura 2020. Ha ideato e realizzato le “Donne di Verdi” per i Borghi D’Arte a Parma. L’evento delle 8 serrande dipinte cade nell’Anniversario della morte di Verdi.

Image.ashxGiuseppe_Verdi_by_Giovanni_Boldinipieghevole A4 serrande 2 (2)serranda verdi

Mirati e preziosi gli eventi per Parma Capitale della Cultura 2020, ad iniziare de ” I BORGHI D’ARTE” progetto pittorico ideato da ARTKADEMY e realizzato da Roberta Musi. La presentazione ufficiale di questo progetto è per il giorno  lunedi 27 gennaio 2020 alle ore 10,30 presso Borgo S. Biagio in Parma, e cade proprio nell’anniversario della morte di Giuseppe Verdi (27 gennaio 1901 a Milano). Brillante e fantasioso questo progetto capace di veicolare l’arte nell’ambiente del quotidiano e far così parlare di arte ambientale. Il progetto che ha per titolo “le donne di Verdi” è stato realizzato per omaggiare le figure […]

  

La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura. What a wonderful world. L’affascinante mostra a Palazzo Magnani e ai Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia.

01 - Henri Matisse04 – Andy Warhol06 -  Victor Vasarely02 - Keith Haring11 - Pablo Picasso10_4707_53??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

L’esposizione è un affascinante percorso nella lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, dall’età antica ai grandi protagonisti della storia dell’arte, con opere di autori quali Albrecht Dürer, Leonardo da Vinci, Giovan Battista Piranesi, William Morris, Koloman Moser, Maurits Cornelis Escher, Pablo Picasso, Henri Matisse, Giacomo Balla, Andy Warhol, Keith Haring, Peter Halley, Shirin Neshat. L’esposizione rivela i significati profondi dell’Ornamento, visto non più come semplice e superficiale abbellimento, ma quale fenomeno che investe la quotidianità e il nostro rapporto con la dimensione estetica, attraversando processi storici sottesi, intrecci tra culture, prestiti di natura filosofica, sociologica e antropologica. Fino  all’8 […]

  

Giovani creativi. Le origini del Genio. La mostra, attraverso dodici ritratti, celebra il talento italiano, ed è collocata nel Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo a Roma.

Antonio Facco Web-PressAlain Parroni Web-PressBurro Studio Web-PressMichele Lazzarini Web-PressFederica Sofia Zambeletti Web-PressDavide Dattoli Web-PressMarzia Sicignano Web-PressProgramma Web-PressYakamoto Kotzuga Web-PressSusanna Salvi Web-Press

A Roma, fino  al 31 gennaio 2020, il Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo – ospita la mostra del progetto Giovani Creativi – Le origini del Genio che celebra il talento italiano. L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione, curata da Nicola Brucoli e Carlo Settimio Battisti, direttori di TWM Factory, realizzata in collaborazione con il MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e con il Museo Nazionale Romano, esalta le capacità e le competenze di giovani artisti, professionisti e imprenditori dell’ultima generazione, attraverso l’esposizione dei ritratti di 12 talenti italiani under 30, che […]

  

Il tempo di Leonardo 1452-1519. Le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci ai Musei Reali di Torino.

Leonardo da Vinci. Autoritratto. Biblioteca Reale di TorinoLeonardo-Testa-virile-coronata-dallorobiblio_36347230279670825_2878347005509918_1998920720641425408_o79034057_2878254398852512_7612178827434786816_o78836589_2878345182176767_8398877369883951104_o78802577_2878255478852404_1742183595914559488_o76717451_2878255275519091_8628043471745187840_o97329-Atlante_Varia_148_00377343060_2878255015519117_4866286199355998208_o

Le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci proseguono ai Musei Reali di Torino con un nuovo percorso tematico di approfondimento. Ho appena terminato di vedere la mostra che  raccomando ai cultori di Leonardo e della sua epoca.  Fino  a domenica 8 marzo 2020, la Biblioteca Reale  del Museo Musei Reali di Torino propone la mostra Il tempo di Leonardo 1452-1519. Attraverso i preziosi materiali custoditi in Biblioteca, l’esposizione ripercorre oltre sessant’anni di storia italiana ed europea, un periodo di grande fermento culturale in cui si incrociarono accadimenti, destini e storie di grandi protagonisti del Rinascimento, da […]

  

Sei Artisti Europei in mostra al MVSA di Sondrio. Brillano i nomi di Ioan Sbârciu (Romania), Markus Lüpertz (Dusseldorf) e Guido Pertusi (Milano) che movimentano l’arte del terzo millennio.

Schermata 2020-01-12 a 23.29.27Schermata 2020-01-12 a 23.29.54Schermata 2020-01-12 a 23.30.01Schermata 2020-01-12 a 23.30.09Schermata 2020-01-12 a 23.30.17Schermata 2020-01-12 a 23.30.49Schermata 2020-01-12 a 23.31.54Schermata 2019-10-22 a 15.05.31IMG_20191101_180124

Il MVSA di Sondrio vive in questi primi giorni del 2020 un evento culturale di piano internazionale, e proprio in quanto città di frontiera bene accoglie una mostra dal titolo “Sguardi plurimi” che movimenta  il lavoro di ben sei artisti internazionali, capaci di farsi bandiere e indicatori della movimentazione artistica nel terzo millennio.  E se taluni  vogliono farsi un’idea di come l’arte oggi si vada configurando deve fare visita a questa mostra in cui teleri  e sculture raccontano la vita, il mondo e le poetiche mosse a sostegno del nostro tempo. Tre artisti, Ioan Sbârciu, Markus Lüpertz e Guido Pertusi, […]

  

Eliana Gagliardoni. Un mondo ‘dentro’ – Clausura e carcere. La mostra all’Antico Oratorio della Passione della Basilica di Sant’Ambrogio a Milano.

0d4ec0ca-98ff-4ab9-b5e7-bc8a5327407b643d607b-41c0-4405-9c5c-67fe0abab9a9822a1419-2e89-4ffb-a75c-d72dabe7641297957-copia20200108_170136_339FDEC3141458140-1d3955c3-aacb-4d41-be77-344e033839adclausuraIMG_7640-1024x682IMG_0364-1024x683IMG_0023-1024x682IMG_0127-1024x683IMG_9186-copia-Cropped-680x382

Un viaggio fotografico per documentare due mondi apparentemente lontani fra loro, ma per tanti aspetti invece molto simili e complementari: quello delle monache di clausura e quello delle detenute, il convento e il carcere. Il tutto senza alcuna morbosa curiosità e senza pregiudizi, ma anzi con grande sensibilità e attenzione. Monasteri e carceri sono dunque il focus della mostra “Un mondo ‘dentro’ – Clausura e carcere”, a cura di Eliana Gagliardoni,  inaugurata giovedì 9 gennaio, alle ore 13.00, nella Sala dell’Antico Oratorio della Passione della Basilica di Sant’Ambrogio, a Milano. Per la realizzazione di questo progetto, che ha richiesto oltre […]

  

L’arte della giustizia e la giustizia nell’arte. Una mostra storica a Palazzo Reale a Napoli che attraverso i secoli documenta un tema ancor oggi attualissimo.

Giotto_di_Bondone_-_No._43_The_Seven_Virtues_-_Justice_-_WGA0927093429c17e4b38dbc8a8e5136bf2fe45f_XLPalazzo-Reale-Allestimento-fonte-Scabece3579a0d-f56c-41c2-9dba-028fb0f34118giustizia_rcs_600x338-2foto-n--31mostra1

La Giustizia e l’Arte, un grande tema, trasversale, presente nell’iconografia di tutte le epoche e raccontato in immagini, quadri, sculture da tutti i più grandi artisti. Si chiama “L’arte della giustizia, la giustizia nell’arte”, la mostra a Palazzo Reale di Napoli – diretto dall’arch. Paolo Mascilli Migliorini – che racconta il tema della Giustizia e dei suoi tantissimi significati, attraverso l’arte con opere e interpretazioni dei diversi momenti storici. Un’esposizione sostenuta e realizzata dalla Regione Campania attraverso la SCABEC, ideata e promossa dal Centro Europeo per il Turismo e la Cultura di Roma, in collaborazione con il Polo Museale della […]

  

I Vestimenti di Sissi a Palazzo Bentivoglio a Bologna. Una luminosa esponente dell’arte contemporanea in Italia.

CXPQ1jOQsi e piu nudi vestiti-sitoSissi-ph.-Alessandro-Trapezio_2SISSI_1Sissi-Manifesto-Anatomico-veduta-della-mostra-presso-Museo-Civico-Archeologico-Gipsoteca-Bologna-2015-photo-Roberta-Serra-Iguana-Press-Courtesy-Istituzione-Bologna-Museiunnamed-4-1

Palazzo Bentivoglio a Bologna  presenta Vestimenti, una mostra personale di Sissi, visitabile fino al 19 aprile 2020. Sissi (Bologna, 1977) emerge sul finire degli anni Novanta, ancora giovanissima e mentre frequentava ancora l’Accademia di Belle Arti, rivelandosi immediatamente come una dei più luminosi esponenti dell’arte in Italia. La sua pratica sin da subito spazia dalle performance alle sculture, dai video alle fotografie, dai disegni ai dipinti. Gli stessi linguaggi molto spesso si mescolano tra loro andando a comporre opere che mantengono sempre una fortissima cifra stilistica. Le tematiche hanno come centro il corpo, dell’artista ma non solo, spesso declinato nei suoi […]

  

La Collezione Franco Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993, in mostra al PAC di Ferrara.Un manager e un intellettuale degli anni Settanta che ha segnato un’intera epoca.

Franco Farina palazzo dei diamanti04-Collezione_Farina_0204-Collezione_Farina_03

«Se un giorno si farà la storia delle attività espositive in Italia, nell’ambito dell’ente pubblico e relativamente all’arte contemporanea, un capitolo di essa dovrà riguardare Franco Farina, forse il caso più perspicuo nel corso degli anni Settanta». A scriverlo, nel lontano 1993, è Renato Barilli, testimone di prima mano del lavoro che andava svolgendo il “Maestro Farina” a Palazzo dei Diamanti e alla Civica Galleria di Arte Moderna di Ferrara. L’ho avuto tra gli amici più cari, per la sua competenza e per aver fatto del Palazzo dei Diamanti di Ferrara un centro d’arte internazionale come pochi avrebbero potuto fare. […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020