Borgese, Cecola e Godi, tre artisti meridionali che seppero nobilitare la figurazione in senso moderno. Una mostra al Museo Nazionale di Castello Pandone a Venafro/Isernia.

398e14314d36dfd89c698bb272430977eddd82ca7efe1f8b1c76d7e76622f0283dc6862df9cf8dccGodi-15 - Monterotuni - 2011 - 30 x 40 - olio su tavolacastello-pandone-ingresso-principale.600

Il Polo Museale del Molise inaugura la mostra “Transiti. Borgese-Cecola-Godi” presso il Museo Nazionale di Castello Pandone. La mostra ripercorre il sodalizio umano e creativo di tre artisti accomunati da profonde affinità di visione e di ricerca artistica: Ugo Borgese, Carmine Cecola e Goffredo Godi. I tre, vale a dire i pittori Borgese e Godi, e lo scultore Cecola, legati al contesto romano, sono stati molto amici negli anni e sono stati tutti attivi sul versante figurativo, conservando un solido legame con la tradizione, interpretata però attraverso personali e aggiornate soluzioni formali. Di due in particolare negli anni mi sono interessato […]

  

Domenico Spinosa, 100 anni dopo. Una retrospettiva a Napoli mette in luce uno dei grandi maestri dell’ Informale italiano.

X2-Domenico-Spinosa-15219562_10211029066591538_138924162235639079_n92e08f5375a939caab905a8fbd47fcc8292a498indexindex9images7index4

  Nel  centenario della nascita dell’artista Domenico Spinosa (Napoli, 1916 – 2007), il Polo museale della Campania e l’Accademia di Belle Arti di Napoli, in collaborazione con il Museo e Real Bosco di Capodimonte, ha fatto promuovere la retrospettiva “Domenico Spinosa. 100 anni dopo”, ospitata negli spazi del Museo Pignatelli. Il progetto espositivo, a cura di Valentina Lanzilli e Aurora Spinosa,  vede  raccolte circa 50 opere dagli anni Cinquanta ai primi del Duemila,  da mostrare in modo significante  un inedito percorso dedicato ad uno tra i maggiori interpreti dell’Informale in Italia, attraverso i siti museali della città che custodiscono, nelle […]

  

La voce del mare dipinta da Claudio Malacarne, maestro della neofigurazione italiana.

Ecco una serie di mostre personali di Claudio Malacarne (Mantova 1956) che si sono tenute e si terranno in Europa, la prima a Monaco di Baviera tra marzo e aprile, poi in Maggio nuova mostra personale a Coburgo presso la Galleria Spath, e ancora a maggio al MAC di Crotone. E’ l’interesse verso il tema del mare, dei mari d’Italia e delle coste che avvolgono la nostra penisola, cantati e decantati con i colori e la materia da Claudio Malacarne. Dipinge il mare da sempre, ne ha fatto un cavallo di battaglia, una battaglia anche sociale, di salvaguardia del sistema […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019