Giorgio Petrocchi nel trentesimo della scomparsa. L’avventura di un filologo italiano, Ordinario di Letteratura Italiana all’Università La Sapienza di Roma.

giorgio-petrocchivita-di-dantemd22924499475229081759195000000080438_0_0_0_768_75imagesimg_1711

Il mio è il ricordo di un amico. Il ricordo di Giorgio Petrocchi, raffinato studioso di letteratura italiana, scomparso trent’anni fa (1921-1989). Lo incontravo spesso nel Dipartimento di Italianistica del Magistero di Roma -La Sapienza  in Via dei Mille, istituto che dirigeva,  ove insegnavano anche i colleghi Enzo Esposito, Marcello Aurigemma, Graziella Pagliano Ungari, Umberto Bosco e altri ancora. Anni dove l’Università La Sapienza di Roma viveva , a volerla dire tutta “la sua bella vita”, anche se non c’erano piattaforme elettroniche, pastoie burocratiche, sistemi di valutazione(Anvur), ma solo e solamente ricerca, insegnamento spassionato fatto di tanta e ancora tanta […]

  

Inizia la spallata al Governo Conte. Gli italiani in pista nelle regioni dove si vota. In Umbria finalmente si volta pagina con la Lega, Salvini e il centrodestra unito.

cartina-politica-umbriaindexb072d65238_665448003733f832d8b411ea0a210385ddae30123038590-6282ad81-ca90-49b8-ade3-37ebe7195adbIMG_0667-400x267fdf9a82c-7b9f-11e9-b7ad-41dc1f6d00ac_Vatican_Pope_Bishops_Conference_39260jpg-a20c0_1558364918-R5uG6AhVAhNSyctmIIaCpQM-1024x576@LaStampa.it.jpg f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=f0d1e74porta-a-porta-sondaggi-umbriasondaggi-elettorale-21-ott-1-cfe52

Conte non può essere finito perché non è mai cominciato. O meglio è finito perché non è mai cominciato.  Mi ricorda il pupazzo Provolino di Raffaele Pisu se non fosse che quello aveva più personalità. Oggi poi, lui presidente del Consiglio, sentendosi papa e  primus inter pares, era in Umbria a far campagna elettorale, anche se in questi giorni ha snobbato  la vicenda dicendo che: “Una popolazione pari alla provincia di Lecce non può cambiare le sorti del governo”.  Parole inaudite, e offesa a tutti  gli abitanti della provincia di Lecce, compreso me che ho casata e origini nel Capo […]

  

Il Festival Muse Salentine, rassegna internazionale di musica classica, al via ad Alessano nel Salento. Un evento grandioso voluto dal mecenate Charles Adriaenssen che qui abita in taluni mesi dell’anno.

untitled294242fb74dcca9fd5ed201ca32910e3PROGRAMMA FESTIVAL MUSE SALENTINE 2019-2-2Hausmusik Ensemble©Hausmusik EnsembleYehudi_MenuhinCharlesAdriaenssen-300x200Adriaenssen-1Adriaenssen-2images9J7L72IDimagesDVQUGYR0trio busch 2

Il Festival Muse Salentine è una manifestazione musicale e culturale, ovvero una rassegna internazionale di musica classica che si svolge nel Basso Salento, nella cittadina di Alessano/Le,durante il periodo estivo, da luglio a settembre. Alessano è stata la terra dei Gonzaga che nel Cinquecento qui ebbero dimora. Il Festival di musica classica  nasce dall’intuizione di Charles Adriaenssen, produttore discografico belga, fondatore e presidente di  OUTHERE MUSIC (casa discografica leader in Europa nella produzione di registrazioni di musica classica, che comprende varie etichette: Aeon, Alpha Classics, Arcana, Fuga Libera, Hat Hut, Linn Records, Outnote Records, Phi, Ramée e Ricercar). Adriaenssen si […]

  

La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630. Bottega, Scuola, Accademia. Capolavori straordinari in mostra al Museo di Castelvecchio di Verona.

Pittura-Verona-1570-163037964518DC1887A864142F2722E7E7329B72D538CEBFD00FF851C6E5D565963E0931E2FF0047C7B87C9BD12A1C3A501901 Bottega scuola accademia mostra castelvecchio07 Bottega scuola accademia mostra castelvecchioc0d6ee1b0d10 Bottega scuola accademia mostra castelvecchio05 Bottega scuola accademia mostra castelvecchio

È una pittura coloratissima e comunicativa, quella che fino  al 5 maggio 2019 , propone “Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630”, in sala Boggian al Museo di Castelvecchio, a cura di Francesca Rossi e Sergio Marinelli. “La stagione culturale autunnale veronese si arricchisce di un nuovo importante appuntamento – sottolinea l’assessore alla Cultura Francesca Briani. Arte e storia si incontrano per raccontare, attraverso le opere pittoriche esposte, un momento di particolare creatività artistica del nostro territorio. Un’intensità produttiva che, tra il ‘500 e il ‘600, ha portato alla realizzazione di capolavori straordinari. Un’ampia […]

  

Bergoglio il papa contempl-attivo che muove religione e Chiesa con i droni.

bergoglio-and-tagle-give-the-horns-wally-santana-ap1papa_tomba_don_tonino_001958Screen-Shot-2018-04-03-at-10-800x500.56.20la-fabbrica-dei-santis-l1600amato_800_2218408

La Chiesa di Bergoglio  con i “santi fatti in casa”( vedi La Fabbrica dei Santi” di Laura Fezia-Nell’attività frenetica della «fabbrica dei santi»  soprattutto durante il pontificato di Giovanni Paolo II, abbiamo avuto  1.338 beati e 427 santi in ventisette anni),  come la pasta fatta in casa delle donne del Sud, sconfina teologicamente e liturgicamente in una  desacralizzazione totale non solo dei secoli passati ma anche del presente. Il Papa argentino,  dittatore e comunista,  che non ebbe il coraggio quand’era arcivescovo di Buenos Aires di schierarsi contra la dittatura dei generali che misero in piedi le colonne  dei  “desaparecidos” dispersi […]

  

Senza figli l’Italia è in trappola. E’ l’inverno demografico. Suona l’allarme.

childfreed1resizergrafico-eta-stato-civile-2017-alessanoAlessano20140405_181744

La campagna elettorale entrata nel vivo, facce vecchie tante e molte riciclate, parolai tantissimi,  candidati che non hanno esperienza politica e di lavoro e che  parlano addirittura in un italiano regionale  e pieno di errori come Di Maio, un Pd scoppiato,  promesse da disgusto e che fanno prevedere il nulla. C’è da mettersi le mani nei capelli e sperare che dalle urne venga fuori qualcosa per voltare pagina, e sul serio. Diversamente il parallelismo tra “il biennio rosso”   storico, e dunque l’anarchia e il caos,  che ci fu nei primi anni Venti del Novecento, e l’oggi, potrebbero  aprire le porte […]

  

Marisa Settembrini e il giardino innevato. Venti grandi teleri dell’artista italiana in mostra al Plus Berlin di Berlino.

IMG_0206IMG_0310IMG_0106IMG_0065IMG_0080

Nella sala Hoffmann del Plus Berlin di Berlino in Warschauer Platz   è aperta al pubblico l’ultima mostra dell’artista italiana Marisa Settembrini, illustre docente al  Brera di Milano, che presenta venti grandi teleri che  lasciano leggere il suo giardino, nel Salento, completamente innevato.  E’ il “Giardino italiano”,  il suo giardino salentino, quello che lascia vedere Marisa Settembrini in un capitolo nuovo, denso, magico e dove si sentono potenti  gli echi  di Monet e delle apocalissi luminose di William Turner.  Ella dialoga con temi  e autori del passato a rappresentare una delle sue più intense riflessioni sul tempo e sulla memoria , […]

  

Un capolavoro ad Alessano-Le da restaurare. Parte la raccolta di aiuti per il restauro della Pala d’altare della Chiesa del Convento dei Frati Cappuccini di Alessano. Occorre salvare un capolavoro ligneo del ‘600 in forte degrado.

2262_chiesa_e_convento_dei_frati_cappuccini_di_alessano_thbSalviamo la pala d'altare dei Cappuccini-Alessano_clip_image006Salviamo la pala d'altare dei Cappuccini-Alessano_clip_image008 (2)

ALESSANO-LECCE.  E’ partito un appello per raccogliere fondi per il restauro della Pala d’Altare della Chiesa dei Cappuccini ad Alessano.  Questo anche grazie a  un video postato su YouTube e realizzato dal regista salentino Edoardo Winspeare insieme a Fra Francesco Monticchio, padre Guardiano del Convento dei Cappuccini di Alessano. Ecco la lettera che Padre  Monticchio ha mandato al Salento e all’ Italia tutta.  “Carissimo Amico,  i frati Cappuccini insieme alla Fraternità Francescana e alla comunità tutta di Alessano, stanno vivendo con ansia lo stato di degrado della pala d’Altare della Chiesa dei Frati Cappuccini. E’ una pietra preziosa che si […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019