Il Festival Muse Salentine, rassegna internazionale di musica classica, al via ad Alessano nel Salento. Un evento grandioso voluto dal mecenate Charles Adriaenssen che qui abita in taluni mesi dell’anno.

untitled294242fb74dcca9fd5ed201ca32910e3PROGRAMMA FESTIVAL MUSE SALENTINE 2019-2-2Hausmusik Ensemble©Hausmusik EnsembleYehudi_MenuhinCharlesAdriaenssen-300x200Adriaenssen-1Adriaenssen-2images9J7L72IDimagesDVQUGYR0trio busch 2

Il Festival Muse Salentine è una manifestazione musicale e culturale, ovvero una rassegna internazionale di musica classica che si svolge nel Basso Salento, nella cittadina di Alessano/Le,durante il periodo estivo, da luglio a settembre. Alessano è stata la terra dei Gonzaga che nel Cinquecento qui ebbero dimora. Il Festival di musica classica  nasce dall’intuizione di Charles Adriaenssen, produttore discografico belga, fondatore e presidente di  OUTHERE MUSIC (casa discografica leader in Europa nella produzione di registrazioni di musica classica, che comprende varie etichette: Aeon, Alpha Classics, Arcana, Fuga Libera, Hat Hut, Linn Records, Outnote Records, Phi, Ramée e Ricercar). Adriaenssen si […]

  

Il Premio Don Tonino Bello e il Generale a Palazzo Marino sede del Comune di Milano. Il premio-spettacolo intitolato al vescovo italiano ne calpesta il pensiero.

525891tomba_don_tonino2

Tonino Bello (1935- 1993)  il vescovo degli ultimi, che in vita tuonava parole pesantissime contro la guerra, le armi, i soldati e i generali, adesso è tenuto a braccetto proprio da un Generale di Divisione  dell’Esercito Italiano  che ha nome Generale Camillo De Milato, il quale ha pensato di istituire un Premio intitolato al vescovo defunto, nella sua prima edizione e di mettere in  piedi la cerimonia addirittura a Palazzo Marino sede di tutti i milanesi con il beneplacito del Presidente del Consiglio Comunale di Milano Lamberto  Bertolè  e capogruppo del Partito Democratico. Questo  Generale Camillo De Milato, pur persona […]

  

Nasce il Museo del Somaro a Gualdo Tadino(PG). Un esempio illuminante per far ritrovare all’Italia le sue origini.

Museo-del-somaro-2Museo-del-SomaroUn-momento-della-presentazione-720x445rev178879(1)-ori70427_Michel Gueranger (945x655)-696x385somaroredim

Il Museo del Somaro, finalmente in Italia trova collocazione. Speravo da anni venisse messo in piedi. E pensavo nascesse in qualche paese o cittadina del Sud, ad esempio Alessano-Lecce, Corigliano Calabro/Cosenza , Tricarico-Matera, e invece no.  Adesso è nato a Gualdo Tadino in provincia di Perugia, quindicimila abitanti. Ricordo che una volta lo proposi a un sindaco di Alessano/ Le, mi guardò stralunato come per dire che stessi per prenderlo in giro.  Ideato dall’Architetto  Nello Teodori –geniale uomo- , voluto e realizzato dall’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino in Umbria, ha  sede presso il palazzo medievale in via Calai, di proprietà […]

  

Marisa Settembrini fra dècollages e poesia visuale in mostra a Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni in Brera.

MARISA SETTEMBRINIrev174448(1)-oriSETTEMBRINI-VENTO-2018SETTEMBRINI-DEVE-2018indeximagesrev144236(1)-orirev111337(1)-ori

Preziosa,  bella, colta, la  mostra che Marisa Settembrini (classe 1955),  artista italiana di rilievo internazionale, ha messo in piedi a Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni  in zona Brera, aperta fino al 15 marzo 2018. Nello storico studio dell’artista concettuale che innovò tutta l’arte contemporanea unitamente a Lucio Fontana, sulla storica “Parete Manzoni”,  bianca, si legge tutta l’installazione di Marisa  Settembrini, professoressa di Brera, che argomenta, come recita il titolo dell’esposizione “la partizione delle voce”, tutta una serie di opere, ben quarantotto, capaci di offrire fra dècollages e poesia visuale citazioni sulla storia, sulla vita, sull’esistere, sul corpo umano e soprattutto […]

  

Il MIMAC compie vent’anni . Il Museo Internazionale Mariano di Arte Contemporanea, colonna portante della Fondazione Don Tonino Bello ad Alessano-Lecce nel Salento, è oggi il più importante Museo Mariano d’Europa.

fototeca_11_49Mimac - edificio x sped.museo-arte-alessano (4)fototeca_11_48 - Copia (2)Settembrini-La-madonna-delle-GinestreGuerricchio-Madonna-di-Sarajevocartina-salentoL'ALBERO DELLA PACE,altezza cm.280,cristallo e vetrofusione,2010bruno mangiaterra,trans-humus,neon e legno,2010

Il MIMAC,  Museo Internazionale Mariano di Arte Contemporanea, veniva fondato  nel 1998 come còstola culturale della Fondazione Don Tonino Bello. Ne sono stato io il fondatore.  Il Museo e’ registrato e segnalato dal MIBAC ( Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), figura  anche nel portale dei Musei del Salento  che mi indica come direttore e referente,  ed è   registrato anche da Cathopedia ovvero l’Enciclopedia  Cattolica e dal Portale di Mariologia “La Theotokos”.   Alla sua fondazione  mi spinse, dopo una fraterna cena,  come tante ne abbiamo fatte negli anni, il collega Professor Donato Valli ordinario di letteratura […]

  

Marisa Settembrini e il giardino innevato. Venti grandi teleri dell’artista italiana in mostra al Plus Berlin di Berlino.

IMG_0206IMG_0310IMG_0106IMG_0065IMG_0080

Nella sala Hoffmann del Plus Berlin di Berlino in Warschauer Platz   è aperta al pubblico l’ultima mostra dell’artista italiana Marisa Settembrini, illustre docente al  Brera di Milano, che presenta venti grandi teleri che  lasciano leggere il suo giardino, nel Salento, completamente innevato.  E’ il “Giardino italiano”,  il suo giardino salentino, quello che lascia vedere Marisa Settembrini in un capitolo nuovo, denso, magico e dove si sentono potenti  gli echi  di Monet e delle apocalissi luminose di William Turner.  Ella dialoga con temi  e autori del passato a rappresentare una delle sue più intense riflessioni sul tempo e sulla memoria , […]

  

Italia, un bel paese oggi irriconoscibile. Quattro libri ne raccontano sia tesori e capolavori, che miserie e distruzioni.

untitledcop25clt1fabroimagesCAKQ4BE5INT03F10BIS_3301722F1_14245_20130221194438_HE10_20130222-k57C-U431806501032355gF-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443untitled1

Cosa sia stata l’Italia nei secoli scorsi lo hanno ampiamente chiariti i viaggi che gli europei hanno compiuto nella nostra penisola, soprattutto con il “grand tour” del Settecento, per via dell’interesse per l’archeologia e la riscoperta della classicità. Il nostro Belpaese, divenne così la loro meta preferita, per quell’ enorme patrimonio culturale e la bellezza che racchiudeva fin d’allora la nostra Penisola. Viaggi culturali e di vita videro scendere in Italia personaggi illustri come John Milton, Laurence Sterne, George Byron, Johann Wolfgang Goethe, Wolfgang Amadeus Mozart, Michel de Montaigne, Montesquieu, compresi molti polacchi: Giovanni III di Polonia, Stanislao Augusto Poniatowski […]

  

L’Arte insulta il Capo di Leuca. Sbarcata a Gagliano del Capo l’installazione di Shilpa Gupta, scambiata per una marca di pubblicità.

shilpa-gupta-gaglianoPalazzo_Ciardo_c1985920b9ad132cd76ec24585bc2f9dPROCESSIONE_SAN_ROCCO_b0f9db2064f352b8340bdc23871d99f3_77e59a2f02cbbb509dda1ff71bc3d351street-art-trenotreno797px-Chiesa_di_san_Rocco_Confessore_Gagliano_del_Capo_51bf3a791cc78408e7d1ad4c5445b652_a8cc88c95393c078e4385b8f882f4035street-art-treno-gagliano

Basta essere curatori di mostre per mettere in piedi un’esposizione o una installazione? Certamente no! Ogni manifestazione o installazione di opera d’arte va rapportata al luogo, al paesaggio, al territorio, alle architetture che la accolgono. C’è chi pensa, vista l’ascesa politica e la chiamata al Pac da parte di un assessore della giunta Pisapia, di andare al Sud, anzi nel Sud-Est, ovvero nel Salento perché adesso va di moda, senza aver letto prima “Contadini del Sud” di Rocco Scotellaro. Aggiungo, senza conoscere il territorio, né usi, costumi, tradizioni, senza sapere che il Sud Est d’Italia è quello cantato e decantato […]

  

Natale è il Presepe. Otto secoli di storia, arte e tradizioni.

hWc4KKNcreche-napolitaine2218-il-presepe-napoletano-suoi-simboliIngrandimento Foto S.PaoloPresepe-della-tradizionepresepe2 (2)11

Ricordo ancora quelle fredde sere di inizio dicembre dei primi anni Cinquanta nel Salento, quando avevo 5 o 6 anni, ed era rito preparare il presepe in casa, con l’aiuto della nonna e soprattutto delle sorelle di mia madre, mentre il camino scoppiettava e il profumo di pigne e pinoli s’alzava nelle stanze con le volte a stella. Il presepe cresceva con pastori, strade, muschio, fontane e ruscelli,  case e palmizi, statuine in gesso, in terracotta e cartapesta; e ancora luci e fondale di stelle. Ero ogni anno così felice per l’introduzione di qualche nuovo acquisto, nel cercare quel personaggio […]

  

Muoiono gli ulivi e muore il Salento . La Xylella fastidiosa sta deturpando come peste uno dei luoghi più belli d’Italia.

images.jpg10untitled1427484273-1427484236-xy2untitled.png2untitled.png1img_archivio11242014152239cattura29images.jpg42_img0022

Il Salento è invaso dalla peste Xylella fastidiosa. Milioni di ulivi stanno morendo e aprono così la strada alla desertificazione. Un dramma e un danno paesaggistico ed economico per l’intera Italia e non solo per la Regione Puglia. Avendo casa nel Salento e proprio nel Capo di Leuca ho pianto a vedere dal vivo alberi secolari attaccati da questa peste importata. Sappiamo cos’è la Puglia con i suoi ulivi, con i boschi di ulivi. Non è pensabile sapere un Salento e una Puglia senza questo patrimonio millenario. Scrittori e poeti hanno cantato l’albero di ulivo, ad iniziare dall’amico poeta barone […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019