La Corte dell’Aja ha sentenziato in difesa del patrimonio culturale. Distruggere opere e monumenti è crimine di guerra.

45153-site_0119_0001-750-0-20151105122133Buddah Bamyian distruttoBudda BamyanNimrud -destruction53415-rinascere

Era proprio ora che si arrivasse alla sentenza della Corte Penale Internazionale (CPI)  nel processo contro Ahmad al-Faqi al-Mahdi,  primo jihadista  membro del gruppo estremista di Ansar Dine, accusato della demolizione di nove antichi mausolei e della celebre moschea Sidi Yahia di Timbuctù, in Mali. Al Qaeda: “distrutta per sempre in Mali la moschea di Sidi Yahya, datata 1440, nella città di Timbuctù, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.” Un evento storico senza precedenti, poiché non era mai accaduto prima che nello storico  Tribunale dell’Aja le distruzioni del patrimonio culturale e storico venissero iscritte tra i crimini di guerra. Adesso vedremo se questi […]

  

Salvare la Memoria dopo l’Isis. (La Bellezza, l’Arte, la Storia). Una mostra a Milano, mette in scena storie di distruzione e rinascita.

46323-1_Palmira_mOrchestra Marinski s'esibisce in antico teatro PalmiraPalmira-siria-prima-dopo-01-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-07-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-02-1000x600Palmira-siria-prima-dopo-04-1000x600

Vale proprio la pena visitare la mostra aperta fino al 6 novembre 2016 presso il Museo di Sant’Eustorgio a Milano, adiacente alla prestigiosa Cappella Portinari, capolavoro rinascimentale affrescato da Vincenzo Foppa, qui è locata l’esposizione  “Salvare la Memoria”, oggi idealmente dedicata al Direttore del sito archeologico di Palmira Khaled Asaad -barbaramente assassinato dall’Isis-  e anche al non meno prezioso, e spesso anonimo, esercito di Monuments Men che, ovunque nel mondo, si vota al recupero di un patrimonio di arte che è storia di tutti. Un patrimonio violentato da guerre, come quella in Siria appunto, ma anche da terremoti, alluvioni e da tutti quegli eventi che, ferocemente […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019