Arman-Sans-titre-1998-violoncello-sezionato-pennelli-e-acrilico-su-tela-su-tavola-cm-122x102x15.-150x150Arman-Monochrome-Accumulation-1988-89-accumulazione-di-tubetti-e-colori-acrilici-su-tela-cm-260x161.-150x150Arman-Prècieuse-Ridicule-1974-violoncello-sezionato-per-metà-incorporato-nel-cemento-in-scatola-di-legno-cm-140x100x25.-150x150Arman-Sans-titre-1968-accumulazione-di-bottiglie-di-vernice-in-resina-sotto-plexiglass-cm-100x84x16-copia.-150x150Arman-Sans-titre-1971-ca-fisarmonica-frammentata-nel-plexiglas-cm-120x120x20.-150x150Arman-Sans-titre-2002-violini-sezionati-tubetti-di-vernice-e-acrilico-su-tela-nera-cm-102x81.-150x150Arman-Sans-titre-2004-violino-sezionato-e-pittura-acrilica-su-tela-cm-102x82.-150x150

La Tornabuoni Arte dedica la mostra d’autunno, aperta fino al 6 dicembre 2019, nella sua sede milanese, ad Arman, uno degli esponenti più noti e apprezzati del Nouveau Réalisme, le cui opere, connotate da una forte valenza ambientale, sono forse più attuali ora di quanto non lo fossero all’epoca della loro creazione. Un’esposizione monografica, che sceglie di seguire tutta la produzione dell’artista, dai primi anni ’50 in poi. Le opere selezionate puntano a dare un’idea a tutto tondo della poetica di Arman, il quale osservava la realtà dal suo lato industriale e urbano, mettendone in evidenza tutte le contraddizioni possibili. […]