Mokhtar Jelassi espone al Plus Berlin di Berlino il capitolo della sua nuova arte che è folgorante estetica e novella babilonia di riflessioni.

WP_20190615_20_08_52_ProWP_20190615_12_17_22_ProWP_20190615_12_18_31_ProWP_20190615_12_17_52_ProWP_20190615_20_08_35_Pro

                                                                                                                                              Nuovo capitolo artistico di Mokhtar Jelassi l’artista italo-tunisino  che si rivelato da qualche tempo un vero prodigio capace di raccontare nell’arte contemporanea coincidenze e incidenze pop nuove e aperte a una squillante babilonia di riflessioni.  Il nuovo capitolo, la mostra che ha per titolo “Pagine di un atlante del contemporaneo”, visitabile fino al 22 novembre 2019,  si inserisce in un progetto -da me voluto e portato avanti- che si tiene da qualche decennio a Berlino  e ha per nome “Strade d’Europa”; progetto che si campiona  d’essere, in una città come Berlino, cuore d’Europa, lo specchio di un’arte  di frontiera, […]

  

Loi di Campi illuminato campione dell’estroflessione in mostra al Plus Berlin di Berlino. Grandi opere monocrome che brillano fra regole, utopie e stile lineare dell’arte.

325 OLTRE LA SUPERFICIE cm 70x50x4-2018-TM320 OLTRE LA SUPERFICIE cm50x50x3-2018-TM323 OLTRE LA SUPERFICIE cm 50x40x3-2018-TM319 OLTRE LA SUPERFICIE cm50x50x3-2018-TM324 OLTRE LA SUPERFICIE cm70x50x3-2018-TMIMG_8623

E’ da qualche tempo che il nome e l’arte estroflessa di Loi di Campi attraversa il mondo dell’arte italiana ed internazionale, lasciando sorpresi collezionisti ed esperti del settore. Ora si aggiunge la bellissima mostra che l’artista italiano sta tenendo già da qualche mese, di questo intenso 2018, al Plus Berlin di  Berlino, nella bellissima Sala Hoffmann. L’interesse suscitato sulla stampa tedesca e sulle strutture artistiche, vale a dire gallerie e musei, che vivono le ricerche più ardite e più avveniristiche, lascia pensare che Loi di Campi nel campo della spazialità e dell’estroflessione appartiene oggi di diritto  e soprattutto in bell’evidenza  […]

  

Corpus delicti, tre vedute contemporanee sulla fotografia di nudo e la messa in scena del corpo. A Berlino da The Ballery espongono Sonia Szóstak, Simon Lohmeyer, Steven Kohlstock.

The-Ballery-Berlin-CORPUS-DELICTI-Simon-Lohmeyer-Orange-County-2017-©-Simon-Lohmeyer1662dde4-85bb-409f-80ed-c41a05f96d80-640x3673_Sonia-Szostak_Allegory-of-women_2016_copyright-Sonia-SzostakThe-Ballery-Berlin-CORPUS-DELICTI-Steven-Kohlstock-Hector-Madrid-2018-©-Steven-Kohlstock_024_Steven-Kohlstock_Hector_2018_copyright-Steven-Kohlstock5_Sonia-Szostak_Kasia-Struss_2017_copyright-Sonia-Szostak (2)6_Steven-Kohlstock_Hector-2018_copyright-Steven-Kohlstock2_Sonia-Szostak_Laguna-Colorada_2017_copyright-Sonia-Szostak-640x427Sonia-Szostak-Kopie1_Sonia-Szostak_Eva_2015copyright-Sonia-Szostak

Aperta in questi giorni la mostra  “CORPUS DELICTI – 3 vedute contemporanee sulla fotografia di nudo e la messa in scena del corpo” allestita  a The Ballery, una galleria d’arte dinamica nel cuore di Berlino-Schöneberg. E visto che a Berlino sono di casa non mi è sfuggito questo evento. Con nuovi lavori fotografici di fotografi affermati e in ascesa Sonia Szóstak (* 1990, Polonia), Steven Kohlstock (* 1982, Germania) e Simon Lohmeyer (* 1989, Germania), questa mostra collettiva articola uno status quo contemporaneo sul tema del nudo fotografia e messa in scena del corpo. Riprende anche il discorso corrente su […]

  

Marisa Settembrini e il giardino innevato. Venti grandi teleri dell’artista italiana in mostra al Plus Berlin di Berlino.

IMG_0206IMG_0310IMG_0106IMG_0065IMG_0080

Nella sala Hoffmann del Plus Berlin di Berlino in Warschauer Platz   è aperta al pubblico l’ultima mostra dell’artista italiana Marisa Settembrini, illustre docente al  Brera di Milano, che presenta venti grandi teleri che  lasciano leggere il suo giardino, nel Salento, completamente innevato.  E’ il “Giardino italiano”,  il suo giardino salentino, quello che lascia vedere Marisa Settembrini in un capitolo nuovo, denso, magico e dove si sentono potenti  gli echi  di Monet e delle apocalissi luminose di William Turner.  Ella dialoga con temi  e autori del passato a rappresentare una delle sue più intense riflessioni sul tempo e sulla memoria , […]

  

I.Bressan, F. Marrocco e A. Savelli, tre illustri campioni dell’astrazione lirica italiana. “Komorebi” è la mostra che li trova riuniti a Berlino.

2014_vbk_galerie_nacht-18bcdb4fneuen_03-fdd8c717pic_09-175jahrerev25414(1)-orimarrocco_franco-il_seme~OM435300~10681_20120331_251_79images (2)

Partiamo  dal titolo della mostra “Komorebi” e dal suo significato non proprio, ma allargato. Aggiunge e spiega di più il sottotitolo “Italianische abstraktion”che  sta per astrazione lirica italiana. E dunque tre illustrissimi rappresentanti di questo filone anche italiano, Italo Bressan, Franco Marrocco e Alessandro Savelli. La nobile mostra si tiene alla Galerie Verein Berliner  Kunstler di Berlino, aperta fino al 15 agosto 2017. Il significato della parola komorebi non può che affondare le sue radici in qualcosa di  magico e delicato. In realtà  non c’è una traduzione, per komorebi. E’ una parola che si deve sentire con il cuore e che […]

  

Suicida Ren Hang. Addio al giovanissimo artista trentenne, famoso e controverso fotografo cinese, di casa a Berlino.

ren-hang(1)

Classe 1987, trentenne, e già famoso per le sue sorprendenti immagini “soft-core” dei suoi amici colti in atteggiamenti forsanche hard. Ma noi guardiamo l’arte, il corpo, la realtà che ci viene consegnata. Colti quindi in uno status dove gli  arti sono intrecciati,  con difficoltà a capire  dove siano. Dov’è, insomma,  un corpo e a chi appartenga e dove sia l’altro. Ma anche ragazzi e ragazze nella natura, in posizioni erotiche o inquietanti, con animali vivi o indossando ali finte. Certo un immaginario erotico, intrigante, che immagino abbia anche guardato ad Araki o a Nan Goldin, per strutturare una poetica di […]

  

Il telefono di Hitler. Cifra record per un simbolo del Novecento.

312ee245780c432480fa053caa605839_18

                                               Molti ricorderanno il design di questo telefono in uso nel primo Novecento.  E come questo oggetto in particolare, molti altri telefoni similari erano installati  nelle nostre abitazioni, almeno in quelle borghesi dell’epoca.  Certo, questo in particolare sembrerebbe  un innocuo  e vecchio telefono, in realtà non è proprio così. È stato messo all’incanto un oggetto simbolo della seconda guerra mondiale, il telefono usato da Hitler per dare molti dei suoi ordini mortali.  A molti collezionisti la cosa ha fatto gola, e difatti si sono precipitati presso la casa d’asta che l’ha  messo all’incanto. Anche se  difficilmente riusciamo a spiegarci quale […]

  

Il Natale 2016 nel mondo. Un giro panoramico tra le città invase da luminarie, presepi e alberi per la ricorrenza cristiana.

la-magia-di-new-york-a-natale (2)natale-2016-a-berlinola-torre-eiffel-illuminataalbero-di-natale-di-romanatale-2016-a-bruxellesil-natale-2016-a-londraluminarie-a-napoli-per-il-natale-2016Albero-di-Gubbioluci-dartista-ad-astilalbero-di-natale-in-piazza-san-pietro

Il Natale 2016 nel mondo. Un giro panoramico tra le città invase da luminarie, presepi e alberi per la ricorrenza cristiana. La magia del Natale 2016 vive in tutto il mondo. Si festeggia la ricorrenza cara a tutti i cristiani, nonostante il vigliacco attentato, con strage di matrice islamica, messo in piedi a Berlino in questi giorni tra i mercatini di Natale; e dire che tra quei mercatini girovagavo anch’io proprio negli ultimi giorni di novembre. Luminarie si accendono con il tramonto per illuminare vie, giardini, piazze, strade e palazzi.     Ecco un giro del mondo per il Natale […]

  

Gerhard Richter, il pittore più famoso d’Europa, è contro l’accoglienza e si scaglia contro le menzogne della Merkel.

richter(3)40794c95-d9e1-4558-abd2-8aa39be729f1-2060x12361466945458-13059338-10209856245861809-1475520219-n

                                          L’arte è bellezza, ma soprattutto storia e  anche politica. E’ vero che “l’arte serve a creare  a creare felicità e benessere” a detta di Gerhard  Richter ex marito di Isa Genzken, ma di questi tempi -osserva l’artista-  l’Europa è presa, avvolta, invasa  dai migranti e chi parla di  accoglienza ha rotto proprio le palle.  Conosciamo i giochi e le frasi fatte da tempo, ovvero  l’arte della politica e la politica dell’arte. Ma l’arte oggi a detta di Richter “Non ha potere”. E’ polemico Gerhard Richter, il pittore più famoso d’Europa,   anzi furibondo e in una interessantissima intervista per il […]

  

Berlino. Pranzo alla Camera dei Deputati, aperto a tutti.

thumb_Abgeordnetenhaus_Foyer-1024x730

Circa un mese fa ero a  Berlino, dove sono stato insignito di un Premio Accademico per la Critica d’arte; mi è stato consegnato da un  Deputato della Camera dei Deputati dopo  aver tenuto una lectio magistralis. Dopo l’evento mi porta a pranzo  proprio nella Mensa della Camera dei Deputati. Mi colpisce il fatto  – lo scopro così-  che a Berlino e   in tutta la   Germania, per via della trasparenza della gestione della cosa pubblica,  le mense delle istituzioni sono accessibili a tutti e non solo ai dipendenti che vi lavorano. Tra le tante che si possono trovare a Berlino (vedi […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019