Isa Genzken in mostra a Berlino rilascia a Ter Tagesspiegel una esplosiva intervista.

thumb6thumb8genzken-bustithumb7thumb

                                                      In un’intervista al quotidiano tedesco  Der Tagesspiegel, mentre sta tenendo in questi giorni una mostra alla Martin Gropius Bau di Berlino, Isa Genzken ( novembre 1948- 67 anni), presenza al  Padiglione Tedesco alla Biennale di Venezia 2007,  e mostre in tutto il mondo, dal MoMA di New York al Museum of Contemporary Art di Chicago, passando per  lo Skulpture Projecte di Muenster, fino al  Museion,  ha creduto bene  svelare un po’ della sua vita privata, nonostante la sua carriera sia in salita da più di  trent’anni. Si sa così che  ha avuto  un divorzio difficile e  un periodo nero passato […]

  

“I tesori delle Ambasciate”. Un libro presenta un patrimonio inestimabile, specchio del Paese Italia.

1454429156501_3066_Tesori1-211x280AMBASCIATA-VIENNA-SALONEc36de6f2f9422bc4ce3180e8ca647fb944cfb1arazzo-ambasciataBerlino- uffstampa

Naturalmente si tratta dei tesori della Ambasciate e delle Residenze degli Ambasciatori d’Italia all’estero. Una carrellata di tesori e quindi la catalogazione di tutte le opere di otto delle più belle ambasciate italiane in Europa: Berlino, Dublino, Lisbona, Londra, Parigi, Praga, Stoccolma e Vienna. Un attento lavoro scientifico che troviamo nel volume “ “Tesori della Ambasciate” presentato a Roma nel Salone del Ministero in via del Collegio Romano 27- Roma. Il censimento di questi tesori -1280 opere d’arte- appare ora riunito in un libro che è stato presentato al Mibac. Dagli arazzi all’ambasciata di Berlino al teatro siciliano della sede […]

  

La storia dell’omosessualità al Deutsches Historisches Museum di Berlino. Emarginazione e provocazione tingono l’arte del XX secolo.

PaaE_Homosexuality_ies_1PaaE_Homosexuality_ies_7PaaE_Homosexuality_ies_8PaaE_Homosexuality_ies_12

“Homosexuality ies” è la mostra presso il Deutsches Historisches Museum e Schwules Museum (stilizzata come Schwules Museo) di Berlino. L’esposizione multi-sede ripercorre la storia di omosessuali e di identità queer nel corso degli ultimi 150 anni; anzi si possono ritrovare tutti gli elementi di una storia -storica e scientifica- fino ad oggi mai raccontata. La sezione del Museo Deutsches Historisches si concentra su momenti di svolta nella liberazione gay all’interno dello stato tedesco, occupandosi dalla “Constitutio Criminalis Carolina” del 1532 che condannava al rogo i colpevoli di atti contro natura”, alla lettera del 1868 in cui per la prima volta […]

  

Ecco i vincitori del Deutsche Börse Fotografia Premio 2015.

02_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Looking-up-the-Core_-Ponte-City_-Johannesburg_-200803_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Untitled-3_-Ponte-City_-Johannesburg_-200811_Press-Image-l-DBPP15-l-Viviane-Sassen-l-Lemogang_-201306_Press-Image-l-DBPP15-l-Mikhael-Subotzky-_-Patrick-Waterhouse-l-Untitled-4_-Ponte-City_-Johannesburg_-2008

Mikhael Subotzky (1981, Sud Africa) e Patrick Waterhouse (1981, Regno Unito) hanno ottenuto il Deutsche Börse Fotografia Premio 2015. Gli artisti hanno vinto per la loro pubblicazione Ponte City (Steidl, 2014), che traccia tra sociale e politico la storia di un condominio di 54 piani a Johannesburg. E ‘stato costruito sotto l’apartheid nel 1976 ed è stato originariamente concepito come un centro di vita aspirazionale per una élite bianca. Il premio £ 30.000 è stato presentato dall’artista e premio precedente Oliver Chanarin. Gli altri artisti finalisti per la Deutsche Börse Fotografia Premio 2015, cui sono stati assegnati ad ognuno £ […]

  

Marcello Mazzella espone a Berlino i “nuovi miti del contemporaneo”. Grandi teleri che descrivono i nuovi culti della società di oggi.

101010010-meditation101010011-meditation1001001 pullfight & Zen 2101001001-fight100100100-fight

                           Il nuovo millennio si è aperto con l’accresciuta consapevolezza che le forme del visivo siano in continua evoluzione, grazie all’audiovisivo, agli spazi e alla ritualità del cinema e alle sue icone, alla moda, ai Media Digitali con particolare attenzione alle sue componenti più innovative, ovvero il cosiddetto “New Internet” (Smartphone, Tablet, Connected Tv, Applicazioni, Social Network, Video Online e Programmatic Advertising), alle citazioni della cultura di massa e agli interventi di puro divertissement kitsch. Marcello Mazzella rappresenta una delle figure chiave tra i grandi spiriti indipendenti e libertari della tradizione non solo europea ma anche americana. Sperimentatore come pochi […]

  

Il minimalismo di Vincenzo Pellitta a Berlino. Presenza con monocromie, moduli specchianti e costruttivismo.

Un’intera ala del Plus Berlin di Berlino a ridosso di quella parte del muro storico ancora esistente, accoglie un nucleo consistente di trenta opere dell’artista italiano e vigevanese Vincenzo Pellitta. Uno sbarco di geometrie e strutture d’arte nel cuore di Berlino. L’arte italiana troneggia nel progetto “Strade d’Europa” già da qualche anno. Pellitta vive da qualche tempo presenze forti e significanti sia in Italia che all’estero, da Desenzano del Garda a Milano, e oggi a Berlino, dopo aver vinto il Premio delle Arti-Premio della Cultura (Premio della Giuria) a Milano al Circolo della Stampa nel dicembre 2014. Tappe che caratterizzano […]

  

9 novembre 1989. Il Muro di Berlino cadeva venticinque anni fa.

                    Ho voluto esserci anch’io a Berlino, e gettarmi tra la folla in festa per la caduta del Muro, vergogna europea che si trascinava da 45 anni. Una festa che ha dell’incredibile e soprattutto un gran desiderio di libertà.  9 novembre 1989, data fatidica per uno strappo che cambia per sempre il volto dell’Occidente. Dopo 45 anni, infatti, 25 anni fa cadeva il muro di Berlino. E nella capitale tedesca si festeggia e probabilmente si continuerà a festeggiare ancora molto a lungo. Nell’immagine di oggi (AFD PHOTO/ Odd Andersen) la Porta di Brandeburgo illuminata a festa, con un fiume di […]

  

La Fondazione Helmut Newton di Berlin celebra il decimo anniversario con due superbe mostre di fotografia.

Nel giugno 2014 la Fondazione Helmut Newton di Berlino festeggia il suo decimo anniversario. Il museo nel 2004 , nell’edificio neoclassico dell’ex casino Landwehr aprì le sue porte per la prima volta con le mostre “Us and Them” e “Sex and Landscapes”, frutto degli scatti selezionati da Helmut Newton in persona poco prima della sua morte. A dieci anni di distanza il presidente della Fondazione June Newton, moglie del fotografo e fotografa lei stessa sotto lo pseudonimo Alice Springs , ha scelto la stessa combinazione, in esposizione fino al 16 novembre 2014. “Us and Them” è una mostra collettiva e […]

  

Quattro artisti italiani a Berlino: Giusi Santoro, Adolfo De Turris, Linda Sacchi ed Emanuela Pugliese.

Al Plus Berlin di Berlino con “Strade d’Europa” si campiona, in una città come Berlino, cuore d’Europa, lo specchio di un’arte di frontiera, assolutamente in movimento, ipermoderna, ipertesa, ipercolta, mente e cuore, ma anche progetto e destino della comunicazione estetica. Artisti italiani sono stati invitati con una personale a dar mostra alle loro opere. Il progetto è locato in un edificio neogotico – già nobile scuola di grafica – con cent’anni di storia alle spalle, a ridosso del più lungo tratto superstite dell’ex Muro di Berlino, nel quartiere di Friedrichshain, la zona più movimentata della città, ricca di art cafè, […]

  

Decapitati gli Istituti di Cultura Italiana all’estero. La Farnesina non favorisce la diffusione della nostra lingua e delle nostre tradizioni all’estero. Bloccati scambi e confronti.

“Onorevole Bonino, Le chiedo di non chiudere l’Istituto Italiano di Cultura di Ankara”. Così iniziava una petizione su Change.org in cui si chiedeva qualche tempo fa all’ex ministro di compiere un passo indietro, perché tagliare gli Istituti italiani di cultura – e sono diversi quelli a rischio – significava danneggiare la cultura italiana e la sua proiezione all’estero. Ancora oggi con il nuovo ministro degli Esteri, Federica Mogherini, la situazione non è cambiata, anzi possiamo affermare che è peggiorata. Ankara, capitale della Turchia, è sede di ministeri e importanti istituzioni culturali, è una finestra su un Paese sempre più strategico […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019